L'Esposizione all'indicatore luminoso “bianco„ del LED sopprime la produzione della melatonina

Il Nuovo studio rivela: L'indicatore luminoso “Bianco„ sopprime la produzione dell'organismo di melatonina -- un composto che regola il nostro orologio biologico ed è conosciuto per i sui beni antiossidanti e anti-cancerogeni -- indicatore luminoso più arancio

L'Esposizione all'indicatore luminoso delle lampadine bianche del LED, risulta, sopprime la melatonina 5 volte più dell'esposizione all'indicatore luminoso delle lampadine Ad alta pressione del Sodio che emanano un indicatore luminoso giallo arancio. “Appena poichè ci sono regolamenti e standard per gli agenti inquinanti “classici„, là dovrebbero anche essere regolamenti e norme per l'inquinamento che proviene da indicatore luminoso artificiale alla notte,„ dice Prof. Abraham Haim dell'Università di Haifa.

Le lampadine “Bianche„ che emettono l'indicatore luminoso alle più brevi lunghezze d'onda sono maggiori soppressori della produzione dell'organismo di melatonina che le lampadine che emettono l'indicatore luminoso giallo arancio, un nuovo studio internazionale ha rivelato.

La Melatonina è un composto che regola il nostro orologio biologico ed è conosciuta per i sui beni antiossidanti e anti-cancerogeni.

Lo studio ha studiato l'influenza dei tipi differenti di lampadine “su inquinamento luminoso„ e la soppressione di melatonina, con i ricercatori che raccomandano parecchie azione che dovrebbero essere intraprese per saldare la necessità di salvare l'energia e la salute pubblica proteggente.

“Appena poichè ci sono regolamenti e standard per gli agenti inquinanti “classici„, là dovrebbero anche essere regolamenti e norme per inquinamento che proviene da indicatore luminoso artificiale alla notte,„ dice Prof. Abraham Haim, testa del Centro per la Ricerca Cronobiologica Interdisciplinare all'Università di Haifa ed il partner Israeliano nella ricerca.

Lo studio, nominato “Limitando l'impatto di inquinamento luminoso sulle sanità, ambiente e visibilità stellare„ da Fabio Falchi, Pierantonio Cinzano, Christopher D. Elvidge, David M. Keith ed Abraham Haim, recentemente è stato pubblicato nel Giornale della Gestione Ambientale.

Il fatto che l'indicatore luminoso artificiale “bianco„ (che è realmente indicatore luminoso blu sullo spettro, emesso alle lunghezze d'onda tra 440-500 compreso nanometri) sopprime la produzione di melatonina nella ghiandola pineale del cervello già è conosciuto. Egualmente è conosciuto il fatto che sopprimere la produzione di melatonina, che è responsabile, tra l'altro, per il regolamento del nostro orologio biologico, causa le rotture di comportamento ed i problemi sanitari.

In questi studi, intrapresi dagli astronomi, i fisici ed i biologi dall'Istituto di Scienza e Tecnologia dell'Inquinamento Luminoso di ISTIL- in Italia, Data Center Geofisico Nazionale a Boulder, Colorado e l'Università di Haifa, ricercatori per la prima volta hanno esaminato le differenze nella soppressione della melatonina in vari tipi di lampadine, soprattutto quelle usate per l'illuminazione all'aperto, quali i lampioni, illuminazione della strada, centro commerciale che si accende e simili.

Nel primo, la parte analitica dello studio, i ricercatori, contanti sui vari dati, ha calcolato l'output di energia e di lunghezza d'onda delle lampadine che sono usate generalmente per illuminazione all'aperto. Dopo, hanno paragonato quelle informazioni alla ricerca attuale per quanto riguarda soppressione della melatonina per determinare il livello di soppressione della melatonina di ciascuno a tubero.

Considerando la necessità per illuminazione artificiale nelle città come pure l'importanza delle lampadine economizzarici d'energia, il gruppo di ricerca ha catturato come punto di riferimento il livello di soppressione della melatonina da una lampadina ad alta pressione (HPS) del sodio, una lampadina che emana l'indicatore luminoso giallo arancio ed è usata spesso per illuminazione della strada e della via ed ha confrontato i dati dalle altre lampadine a quell'.

Da questo confronto è emerso che la lampadina dell'alogenuro del metallo, che emana una luce bianca ed è usata per illuminazione dello stadio, tra altri usi, sopprime la melatonina ad una tariffa più di 3 volte maggiori della lampadina di HPS, mentre la lampadina (LED) del diodo a emissione luminosa, che egualmente emana una luce bianca, sopprime la melatonina ad una tariffa più di 5 volte più superiore alla lampadina di HPS.

“La migrazione corrente dalle lampade ampiamente usate del sodio di now alle lampade bianche aumenterà la soppressione della melatonina in esseri umani ed animali,„ i ricercatori dicono.

I ricercatori formulano alcuni suggerimenti concreti che potrebbero alterare la situazione senza gettare il nostro mondo nell'oscurità totale, ma in primo luogo, asseriscono che è necessario da capire che l'indicatore luminoso artificiale cri “l'inquinamento luminoso„ che deve essere indirizzato nei regni del regolamento e della legislazione.

Il Loro primo suggerimento naturalmente, è di limitare l'uso di indicatore luminoso “bianco„ a quelle istanze dove è necessario assolutamente. Un Altro suggerimento è di regolare i pali della luce in moda da non dirigere il loro indicatore luminoso oltre l'orizzonte, che diminuirebbe significativamente l'inquinamento luminoso. Egualmente si esprimono contro “sovra-illuminazione„, usando soltanto la quantità di indicatore luminoso stata necessaria per un compito e, naturalmente, di girare semplicemente fuori l'accensione quando non in uso - “Appena come tutti spegniamo l'indicatore luminoso quando lasciamo la stanza. Ciò è la prima e modo primario risparmiare energia,„ i ricercatori dicono.

“La Maggior Parte delle regioni Italiane hanno legislazioni per abbassare l'impatto di inquinamento luminoso, ma ancora mancano di un regolamento sullo spettro emesso dalle lampade. A Meno Che la legislazione sia aggiornata presto, con la tendenza corrente verso le sorgenti come LED bianchi, che emettono un gran quantità di indicatore luminoso blu, forniremo un periodo di effetti negativi elevati di indicatore luminoso alla notte sulle sanità e sull'ambiente. I produttori della Lampada non possono sostenere che non sanno circa le conseguenze di indicatore luminoso artificiale alla notte,„ dice il Dott. Fabio Falchi di ISTIL.

“In un primo tempo nell'Israele, per esempio, l'Istituzione di Standard dell'Israele dovrebbe obbligare gli importatori della lampadina a specificare chiaramente sul loro imballaggio che lunghezze d'onda sono prodotte da ogni lampadina. Se la lunghezza d'onda effettivamente influenza la produzione della melatonina, questa è informazioni che devono essere portate all'attenzione del pubblico, in modo dai consumatori possono decidere se comprare questa illuminazione o non,„ Prof. Haim dice.

Sorgente: Università di Haifa

Advertisement