Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Terapia di umore efficace quanto le droghe antipsicotiche nell'agitazione di gestione nei pazienti di demenza

La terapia di umore è efficace quanto le droghe antipsicotiche ampiamente usate nell'agitazione di gestione in pazienti con demenza - ed evita gli effetti secondari della droga seria, manifestazioni nuove di uno studio.

Il primo studio principale sull'impatto della terapia di umore sull'umore, sull'agitazione, sulle perturbazioni comportamentistiche e sull'impegno sociale nei pazienti di demenza ha trovato sia diminuzione a breve termine che di persistenza nell'agitazione, secondo il ricercatore del cavo, il Dott. Lee-Fay Low, un ricercatore nel banco della psichiatria all'università di New South Wales.

Lo studio di SORRISO attraverso 36 impianti di cura invecchiati residenziali australiani ha compreso l'assunzione e l'addestramento di un personale per fungere da “LaughterBoss„ chi lavorato con un professionista di umore con le abilità di improvvisazione e da commedia - non a differenza “di medici del pagliaccio„ ha utilizzato in ospedali per aiutare il ripristino e sollevare l'umore in bambini.

Jean-Paul Bell, il terapista chiave di umore nello studio di SORRISO, ha installato l'istituto di salubrità di arti (AHI) per formare i professionisti di umore ed il personale invecchiato di cura. Il programma principale Del AHI, gioca su, fornisce una relazione allegra i residenti ed il personale nella cura invecchiata, mettente a fuoco specialmente con la gente con demenza. Il AHI ora è messo a fuoco sulla traduzione della conoscenza dello studio di SORRISO in cura invecchiata residenziale e continua a lavorare con il centro di ricerca di collaborazione della demenza di UNSW per srotolare il programma nazionalmente.

Le tariffe di demenza si pensano che si raddoppino a nei prossimi 20 anni in Australia a circa 450.000, pricipalmente dovuto una popolazione di invecchiamento. Circa 6,5 per cento della gente oltre 65 e 22 per cento della gente oltre 85 hanno demenza - un termine generico usato per descrivere fino a 60 circostanze differenti che causano i simili cambiamenti neurodegenerative nel cervello.

Fra 70 e 80 per cento della gente che soffre dalla demenza sono disturbati da agitazione, da un problema per entrambi i pazienti con la malattia e dalla loro personale che dispensa le cure.

“I comportamenti agitati comprendono l'aggressione fisica e verbale, domande vagando, di grida e ripetitivo comportamenti e. Ciò è provocatoria per il personale e spesso indica i bisogni insoddisfatti ed emergenza nei residenti degli impianti di cura invecchiati,„ dice il Dott. Low.

Lo studio di SORRISO ha trovato una riduzione dell'agitazione facendo uso della terapia di umore, un miglioramento di 20 per cento comparabile all'uso comune delle droghe antipsicotiche.

“Questo mostra che terapia di umore dovrebbe essere considerato prima del farmaco per agitazione, considerante specialmente i sui effetti secondari.„

Uno studio di maggiore 2009 per il ministero della sanità BRITANNICO ha trovato gli effetti secondari seri degli antipsicotici, compreso migliaia delle morti e dei colpi, collegate all'uso di queste droghe nella demenza e raccomandate una riduzione delle tariffe del farmaco ed addestramento specializzato per la personale che dispensa le cure nelle terapie della non droga.

Nell'agitazione di studio di SORRISO è diminuito non solo durante il programma di terapia di umore di 12 settimane, ma rimanente più in basso a seguito di 26 settimane. La felicità ed i comportamenti positivi sono aumentato durante le 12 settimane del programma, tuttavia, caduto non appena le visite del professionista di umore sono cessato.

I risultati di studio di SORRISO saranno presentati al forum nazionale 2011 della ricerca di demenza sul ventiduesimo ed al 23 settembre.