Le guide non invadenti rapide della prova identificano l'esposizione umana alle sostanze potenzialmente nocive

La ricerca di un modo rapido e non invadente determinare se la gente è stata esposta alle sostanze potenzialmente tossiche nei loro posti di lavoro, case ed altrove nell'ambiente piombo gli scienziati ad una tecnologia che elimina letteralmente il respiro di una persona. Il loro rapporto che identifica il respiro esalato come indicatore ideale di tale esposizione compare nella scienza ambientale & nella tecnologia di ACS.

Andrea M. Dietrich, Masoud Agah e la loro erica Vereb e Bassam Alfeeli degli studenti spiegano che gli scienziati hanno saputo poiché il fine degli anni '70 che ha esalato il respiro contiene le tracce di tutte le sostanze potenzialmente tossiche che la gente può inalare. La ricerca ha indicato che quegli importi sono un riflesso accurato dei livelli che esistono nel sangue di una persona. Quegli avanzamenti hanno posizionato il respiro esalato come la sostanza ideale per utilizzare in rapida, prova non invadente e semplice per l'esposizione umana alle sostanze potenzialmente nocive nell'aria. Il respiro di campionatura è meno dilagante che sangue della trafilatura, più conveniente di catturando i campioni di urina e “promessa di manifestazioni come metodo economico con un tempo complessivo veloce,„ specificano.

L'articolo descrive come gli avanzamenti nelle microelettroniche hanno aiutato l'analisi del respiro di posizione per uso più esteso nel XXI secolo. La strumentazione per analizzare le sostanze in respiro umano che ha dovuto essere alloggiato una volta in laboratori, per esempio, si è restretta alla dimensione tenuta in mano. La tecnologia può individuare gli importi minuscoli delle sostanze nel respiro ed agisce in tal modo rapidamente - offrendo la promessa dell'esposizione umana d'aiuto di limite e migliorare la salubrità.