Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Bristol-Myers per presentare gli estratti su ricerca nell'affezione epatica al fegato che si incontra 2011

Società di Bristol-Myers Squibb (NYSE: BMY) annunciato oggi che 22 estratti sulla ricerca della società nell'affezione epatica sono stati accettati per la presentazione al fegato che si incontra® 2011, la riunione annualend 62 dell'associazione americana per lo studio sulle affezioni epatiche (AASLD), a San Francisco, 4-8 novembre. Bristol-Myers Squibb sta avanzando un portafoglio dei composti che ha il potenziale di rispondere alle esigenze mediche insoddisfatte dei pazienti con l'affezione epatica, compreso BARACLUDE® (entecavir) per epatite cronica B (CHB) ed i composti d'investigazione BMS-790052, BMS-650032 e Parità-Interferone lambda (lambda) per epatite virale C (HCV) e brivanib per carcinoma epatocellulare (HCC).

“Bristol-Myers Squibb è alla prima linea di innovazione nella ricerca del trattamento delle affezioni epatiche. Nell'epatite virale C, dove rimane considerevoli bisogni medici insoddisfatti, il nostro scopo è di aumentare le opzioni del trattamento per i pazienti sviluppando un portafoglio dei composti con differenti meccanismi di atto„

Le presentazioni chiave comprendono una presentazione orale su monoterapia di BARACLUDE contro la terapia di combinazione per CHB e le due presentazioni orali dei dati di fase II sui antivirals ad azione diretta d'investigazione del HCV della società (DAAs). Queste presentazioni evidenzieranno:

  • I primi dati dallo studio SOTTO, uno studio comparativo di IIIb di fase di BARACLUDE più tenofovir contro monoterapia di BARACLUDE negli adulti di trattamento-naïve con CHB
  • I primi risultati da uno studio di IIb di fase dell'inibitore complesso BMS-790052 della replica di NS5A più l'alfa del peginterferon e la ribavirina (alfa/RBV) nei pazienti trattamento-ingenui di genotipi 1 e 4 di HCV, risposta virologic di valutazione con 12 settimane sul trattamento (eRVR)
  • I primi risultati di uno studio di IIa di fase sul regime doppio di DAA di BMS-790052 e l'inibitore di proteasi NS3 BMS-650032 nei pazienti di genotipo 1b-infected di HCV che non hanno risposto alla terapia priore di alfa/RBV (radar-risponditore nulli), valutante risposta virologic continua dopo trattamento 12 settimane (SVR12)

“Bristol-Myers Squibb è alla prima linea di innovazione nella ricerca del trattamento delle affezioni epatiche. Nell'epatite virale C, dove rimane considerevoli bisogni medici insoddisfatti, il nostro scopo è di aumentare le opzioni del trattamento per i pazienti sviluppando un portafoglio dei composti con differenti meccanismi di atto,„ ha detto Brian Daniels, il MD, vice presidente senior, lo sviluppo globale e gli affari medici, ricerca e sviluppo, Bristol-Myers Squibb. “I dati che stiamo presentando alla guida di riunione del fegato per ampliare la nostra comprensione dei profili potenziali di sicurezza e di efficacia di questi composti d'investigazione e per supportare l'inizio recente di vasto programma di sviluppo di fase III in HCV.„

La società egualmente presenterà i nuovi dati che più ulteriormente descrivono il profilo meccanicistico e clinico della lambda ed i dati nell'ambiente di cui aggiunga alla comprensione della prevalenza e dei reticoli correnti del trattamento in HBV, in HCV e in HCC, compreso una presentazione orale dei dati dallo studio del PONTE in HCC. Lo studio del PONTE è destinato per sviluppare la comprensione globale di HCC, compreso la valutazione del trattamento da geografia e l'eziologia e risultati clinici associati.

Source:

Bristol-Myers Squibb