Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Vaccino potenziale contro tracoma

NIH - vaccino sviluppato basato sui batteri in tensione e attenuati di clamidia

Attenuata, o indebolito, sforzo dei batteri di trachomatis di clamidia può essere usato come vaccino per impedire o diminuire la severità del tracoma, la causa principale del mondo di cecità contagiosa, suggerisca i risultati dall'istituti nazionali dello studio di salubrità in scimmie.

“Questo lavoro è una pietra miliare importante nello sviluppo di un vaccino del tracoma,„ Anthony celebre S. Fauci, M.D., Direttore dell'istituto nazionale dell'allergia e delle malattie infettive (NIAID) a NIH. “Se questo approccio dimostra il successo continuato, le implicazioni potrebbero essere enormi per decine di milioni di gente influenzata dal tracoma, da una malattia trascurata di povertà soprattutto veduta in Asia e dall'Africa Subsahariana.„

Nel loro studio, pubblicato nel giornale di medicina sperimentale online, gli scienziati da NIAID, piombo da Harlan Caldwell, Ph.D., descrivono come hanno verificato il loro concetto vaccino in una serie degli esperimenti. In primo luogo hanno infettato sei macachi di cynomolgus con lo sforzo dei trachomatis del C. che avevano indebolito eliminando un piccolo pezzo di DNA. Gli scienziati hanno osservato che le scimmie hanno rimosso spontaneamente l'infezione entro 14 giorni senza o i segni minimi della malattia oculare. Gli animali poi sono stati esposti due volte più allo sforzo indebolito a quattro ed agli intervalli di otto settimane, ma gli animali ancora non hanno mostrato segni del tracoma malgrado essere infettata.

Secondo il Dott. Caldwell, questo trovante è particolarmente significativo perché le infezioni ripetute di trachomatis del C. piombo tipicamente alla malattia dell'occhio più severa nella gente. Gli animali infettati non li hanno sviluppati la malattia dell'occhio e tutte le risposte immunitarie robuste montate.

Gli stessi sei macachi poi sono stati esposti ad uno sforzo altamente virulento dei trachomatis del C. come erano altri sei macachi in un gruppo di controllo che non era stato vaccinato. Tre dei macachi nel gruppo vaccino non hanno mostrato segni dell'infezione o della malattia ed i tre altri indicati notevolmente hanno diminuito l'infezione rispetto alle scimmie nel gruppo di controllo. Tutti e sei i macachi nel gruppo di controllo hanno stato bene al moderato infettato e video alla malattia dell'occhio severa che ha persistito per fra due e quattro mesi.

I macachi sono utilizzati negli studi del tracoma perché le loro risposte immunitarie predicono molto attentamente quelle degli esseri umani. Gli animali nello studio sono stati trattati con gli antibiotici dopo il completamento degli esperimenti e tutti recuperati completamente.

I ricercatori di NIAID corrente stanno esplorando come possono entrare il loro vaccino nei test clinici umani.

Se lasciato l'infezione non trattata e prolungata del tracoma può indurre le palpebre di una persona ad profilatura l'interno, di modo che i cigli sfregano il bulbo oculare e sfregiano la cornea. Ciò può provocare la visione ed a volte la cecità alterate. Il tracoma è trattabile con gli antibiotici, sebbene in molte parti del mondo la gente abbia ad accesso limitato al trattamento. Corrente, non c'è vaccino per il tracoma. Gli esperti nel tracoma stimano che circa 1,3 milione di persone siano ciechi dal tracoma, 1,8 milione di persone hanno visione bassa come conseguenza della malattia e 40 milione di persone stimato hanno tracoma attivo. Il tracoma è sparso il più spesso attraverso il contatto personale diretto, asciugamani comuni ed altri panni e mosche che hanno contattato gli occhi o il radiatore anteriore di una persona infettata.

Le malattie di clamidia comprendono sessualmente - le infezioni trasmesse, che possono provocare la malattia infiammatoria pelvica che può causare la sterilità in donne come pure il tracoma. Secondo i ricercatori di NIAID, i risultati da questo studio anche hanno potuto piombo allo sviluppo di un vaccino contro sessualmente - le infezioni da clamidia trasmesse. Il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ha ricevuto più di 1,2 milione rapporti delle infezioni da clamidia nel 2009.