I pazienti di carcinoma della prostata con le metastasi dell'osso traggono giovamento dalla terapia ripetuta 188Re-HEDP

Per i pazienti di carcinoma della prostata con le metastasi dell'osso, le amministrazioni ripetute della terapia del radionuclide con 188Re-HEDP sono indicate per migliorare i tassi di sopravvivenza globali e per diminuire il dolore, secondo la nuova ricerca pubblicata nell'edizione di novembre del giornale di medicina nucleare.

Circa 50 per cento dei pazienti di carcinoma della prostata sviluppano le metastasi dell'osso che sono prevalentemente osteoblastic, cioè, abbia la tendenza a fratturare con conseguente morbosità seria. Questo tipo di metastasi dell'osso piombo spesso alla sindrome cronica di dolore nei pazienti di carcinoma della prostata; altrettanto come 50 per cento dei pazienti di carcinoma della prostata con la sindrome cronica di dolore sono riferiti per ricevere il trattamento insufficiente di dolore, che rende loro i candidati per la terapia del radionuclide.

Lo studio retrospettivo, “il Palliation e la sopravvivenza dopo la terapia ripetuta 188Re-HEDP delle metastasi Ormone-Refrattarie dell'osso di carcinoma della prostata: Un'analisi retrospettiva,„ ha esaminato i casi di 60 pazienti con carcinoma della prostata ormone-refrattario. I pazienti, tutti di chi hanno avuti più di cinque lesioni documentate da una scansione dell'osso, sono stati divisi in tre gruppo-quelle che hanno ricevuto una terapia, due terapie o tre o più terapie.

“La terapia del radionuclide delle metastasi dell'osso è stata usata per i parecchi decenni per quelle con carcinoma della prostata,„ autore principale celebre dello studio Hans-Juergen Biersack, MD. “Per questo studio, abbiamo sviluppato 188Re-HEDP poichè un prodotto radiofarmaceutico novello che-dovuto a è una breve emivita di 19 ora-fa la terapia sequenziale possibile.„

I ricercatori hanno trovato che la sopravvivenza dopo trattamento è aumentato con il numero delle terapie del radionuclide amministrate. I pazienti con carcinoma della prostata ormone-refrattario progressivo che riceve una terapia hanno aggiunto 4,5 mesi, quelli che ricevono due terapie hanno aggiunto 10 mesi e quelli che ricevono tre o più terapie ha migliorato la loro sopravvivenza entro 15,7 mesi. Inoltre, mentre il sistema di classificazione dei punteggi-un di Gleason usato per valutare la prognosi degli uomini con la prostata Cancro-per ogni gruppo era simile, il numero degli anni vita persi per i pazienti che ricevono tre o più terapie era significativamente più basso.

Riguardo a riduzione di dolore, nessuna differenza significativa è stata trovata fra quelle che ricevono le terapie 188Re-HEDP. La riduzione di dolore è stata raggiunta in 89,5 per cento di quelle che ricevono una terapia, in 94,7 per cento di quelle che ricevono due terapie ed in 90,9 per cento di quelle che ricevono tre o più terapie.

“Per i pazienti venire a mancare la chemioterapia o le cure ormonali, 188Re-HEDP è una terapia di promessa che può sia estendere il numero degli anni di sopravvivenza che contribuire ad alleviare il dolore dalle metastasi dell'osso,„ Biersack celebre. “I risultati supportano ed ampliano il ruolo della terapia molecolare con i radioisotopi in oncologia.„