Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prevenzione del sole può aumentare il rischio di carenza di vitamina D in gente dalla carnagione chiara

La gente dalla carnagione chiara che evita il sole è due volte probabile soffrire dalla carenza di vitamina D come coloro che non fa, secondo uno studio quasi di 6,000 persone dai ricercatori alla scuola di medicina di Stanford University. Sorprendente, l'uso di protezione solare non ha pregiudicato significativamente i livelli di sangue di vitamina D, forse perché gli utenti stavano applicando troppo raramente troppo poco o, i ricercatori specula.

Lo studio aggiunge ad un dibattito crescente circa come saldare i pericoli dell'esposizione del sole con la necessità per i livelli appropriati di vitamina D di impedire le malattie dell'osso quali osteoporosi ed il rachitismo.

“Non è semplice quanto dicendo ognuno di indossare protezione solare,„ ha detto il dermatologo Eleni Linos, PhD di MD. “Possiamo invece avere bisogno di di cominciare ad adattare le nostre raccomandazioni agli incarnati ed agli stili di vita di diversi pazienti. È chiaramente un'emissione molto complessa.„

Linos, che ora è un assistente universitario della dermatologia all'università di California-San Francisco, era un residente di Stanford quando la ricerca è stata condotta. È il primo autore della ricerca, che sarà pubblicata il 4 novembre online nelle cause e nel controllo del Cancro. L'assistente universitario della dermatologia Jean Tang, MD, PhD, è l'autore senior.

La vitamina D è prodotta dall'interfaccia in risposta all'esposizione alle razze ultraviolette al sole; troppo poco della vitamina causa l'indebolimento ed il rachitismo dell'osso e possibilmente contribuisce a molte altre malattie croniche compreso cancro. Le piccole quantità di vitamina D possono anche acquistarsi bevendo il latte fortificato, mangiando i cereali da prima colazione fortificati o mangiando il pesce grasso quali il salmone, lo sgombro e lo sgombro come pure dai supplementi dietetici non quotati in borsa. Sebbene non sia esattamente chiaro quanta gente può essere carente in vitamina, gli esperti credono che circa 30 - 40 per cento della popolazione degli Stati Uniti possano essere commoventi.

Linos e dati della popolazione-base analizzati Tang dall'indagine nazionale dell'esame di salubrità e di nutrizione degli Stati Uniti raccolta dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie dal 2003 al 2006. L'indagine ha compreso le domande circa comportamento Sun-protettivo, domandante se i dichiaranti hanno indossato frequentemente i manicotti, i cappelli e la protezione solare lunghi e se hanno cercato l'ombra i giorni soleggiati. Egualmente ha compreso la corsa di ogni dichiarante come pure i loro livelli di sangue di modulo della vitamina D hanno chiamato 25 il hydroxyvitamin D.

I ricercatori hanno trovato che Caucasians che hanno evitato il sole con abbigliamento o sono restato nella tonalità hanno avuti livelli di sangue di vitamina D che erano circa 3,5 e 2,2 nanograms per millilitro più basso di coloro che non ha riferito tale comportamento. Al contrario, l'associazione fra l'evitare del sole e le riduzioni dei livelli di vitamina D nei indagine-acquirenti ispani o afroamericani non erano statisticamente significative. “Questo può essere spiegato dalla pigmentazione inerente in interfaccia più scura, che funge da protezione naturale del sole,„ ha detto Linos. (I ricercatori non hanno analizzato gli asiatici come un gruppo separato.)

I ricercatori hanno considerato tutto il dichiarante con i livelli di sangue di 20 nanograms per millilitro o sotto essere vitamina D carente perché i livelli più bassi sono stati associati con i risultati avversi di salubrità. Hanno trovato che sebbene circa 40 per cento di tutti i partecipanti di indagine fossero vitamina D carente, la prevalenza è aumentato a 53 e 56 per cento fra coloro che ha indossato i manicotti lunghi ed è restato nella tonalità. I bianchi che hanno indossato i manicotti lunghi e sono restato nella tonalità erano due volte probabili essere carenti in vitamina poichè coloro che non ha fatto (i rapporti di probabilità di 2,16 e di 2,11, rispettivamente).

La corsa pregiudica la produzione di vitamina D a causa delle differenze nella pigmentazione dell'interfaccia. L'interfaccia altamente pigmentata protegge dalle razze ultraviolette, ma egualmente piombo per abbassare i livelli globali del riferimento di vitamina D nel sangue e nella frequente carenza di vitamina D. Nello studio corrente, gli afroamericani che hanno catturato raramente le misure Sun-protettive hanno avuti un livello di sangue medio di vitamina D di nanograms circa 14,5 per millilitro. I latino-americani che non hanno evitato il sole hanno avuti un livello medio di circa 19,7 e Caucasians verdi Sun, circa 26,4. Al contrario, coloro che è restato frequentemente nella tonalità hanno avuti livelli medii di 14, 19,2 e 22,8 nanograms per millilitro, rispettivamente.

“Questo conferma che l'emissione del completamento di vitamina D è sempre più importante.„ Linos detto. Ha avvertito, tuttavia, contro uso all'ingrosso dei supplementi dietetici prima che più dati fossero stati generati; corrente ci sono due grandi, test clinici ripartiti con scelta casuale che verificano gli effetti sulla salute delle dosi elevate relativamente della vitamina D.

La sorpresa reale è venuto quando Linos ha trovato che l'uso riferito di protezione solare non ha pregiudicato significativamente i livelli di vitamina D. Poiché le protezioni solari bloccano le razze ultraviolette che avviano la produzione della vitamina, sembra che l'uso regolare dovrebbe abbassare la vitamina D nel sangue.

“Questo che trova era sia interessante che sorprendente,„ ha detto Linos. La contraddizione evidente è probabilmente dovuto gli utenti della protezione solare non facendo uso della protezione efficacemente. “La gente probabilmente non sta applicandola spesso o abbastanza spesso,„ ha detto. “Spesso, la gente usa la protezione solare quando prevedono ottenere molta esposizione del sole, a differenza di altri che passino il tempo nella tonalità per evitare il sole.„