Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dipyrone può diminuire la lesione cerebrale dopo il colpo

Un più vecchio dipyrone chiamato di anti-infiammatorio non steroideo (NSAID) può offrire un nuovo approccio a ridurre la lesione al tessuto cerebrale dopo un colpo, secondo uno studio nell'emissione di Ottobre di Neurochirurgia, Gazzetta ufficiale del Congresso dei Chirurghi Neurologici. Il giornale è pubblicato da Lippincott Williams & da Wilkins, una parte di Salubrità di Wolters Kluwer.

Dipyrone diminuisce la morte di cellula cerebrale nei modelli sperimentali del colpo, suggerenti che “possa essere sviluppato per uso come agente neuroprotective,„ conclude la relazione del Dott. Robert M. Friedlander e colleghi dell'Università di Scuola di Medicina di Pittsburgh e di Facoltà di Medicina di Harvard.

Dipyrone Protegge dalla Morte Programmata delle Cellule
Dipyrone-also ha chiamato metamizolo-è un più vecchio NSAID, relativo all'aspirina ed all'ibuprofene. Tuttavia, il dipyrone è usato meno frequentemente poiché è stato collegato ad un piccolo rischio di complicazione seria chiamata agranulocitosi, che causa la perdita severa di funzione immune. (Dipyrone è vietato da uso clinico in molti paesi compreso gli Stati Uniti, ma ancora è utilizzato in altri paesi.)

I ricercatori hanno schermato più di 1.000 droghe per identificare i composti con la capacità di bloccare la versione del citocromo c dai mitocondri delle cellule. Ciò è un punto di partenza critico nel corso della cellula cerebrale morte-chiamata apoptosis-nella risposta a mancanza di flusso sanguigno e di rifornimento di ossigeno al cervello in pazienti con il colpo. Di tutte le droghe provate, il dipyrone era estremamente potente alle concentrazioni molto basse.

Il Dott. Friedlander e colleghi ha eseguito una serie di esperimenti a più completamente valuta i beni neuroprotective possibili dei dipyrone. Gli Studi al livello cellulare hanno confermato che il dipyrone ha bloccato la versione del citocromo c dai mitocondri, così l'interruzione della cascata degli eventi che piombo al apoptosis della cellula cerebrale. Questo effetto era a parte dal trattamento migliore-capito tramite cui il dipyrone e l'altro NSAIDs diminuiscono il dolore e l'infiammazione (vale a dire, bloccando il cyclooxygenase degli enzimi).

Dopo il colpo indotto in mouse, il dipyrone ha diminuito l'area della morte di cellula cerebrale da più di 40 per cento, confrontata ad un trattamento inattivo. La riduzione del trauma cranico è stata accompagnata dalle riduzioni delle anomalie neurologiche e comportamentistiche tipiche del colpo. Dipyrone egualmente ha diminuito le anomalie della cellula cerebrale (neurone) vedute sotto il microscopio.

Catturati insieme, i risultati indicano che il dipyrone potrebbe essere sviluppato in un nuovo trattamento per diminuire la lesione cerebrale dopo un colpo. Il rischio di agranulocitosi è ancora una preoccupazione; tuttavia, questa complicazione è probabile essere rara alle dosi relativamente basse di dipyrone utilizzate nello studio.

Mentre ha ancora essere provata nei pazienti umani del colpo, “Dipyrone è notevolmente neuroprotective nell'ischemia cerebrale,„ i ricercatori conclude. Interrompendo un punto chiave nel corso del apoptosis della cellula cerebrale, il dipyrone può fornire un nuovo approccio a limitare il trauma cranico provocato dal colpo. La Più ricerca sarà necessaria capire meglio come il dipyrone esercita il suo effetto neuroprotective.

Sorgente: Neurochirurgia