Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli antibiotici orali hanno potuto trattare l'ulcera di Buruli

Potrebbe essere possibile trattare l'ulcera di Buruli, una malattia paralizzante e deformante, con soltanto le medicine orali, che avrebbero reso il trattamento più facile. E perfino il trattamento corrente può in molti casi arrendersi un regime del paziente esterno. Quali mezzi può arrendersi ad avamposti medici decentralizzati. Gli ufficiali sanitari locali raggiungono molta altra gente che un ospedale centrale, in modo da più casse possono presto essere diagnosticate, quando il trattamento ancora è facile. Così i programmi di controllo per questa malattia trascurata dovrebbero funzionare decentralizzato. Ciò è una delle conclusioni della ricerca nel Benin, che è stato ricompensato con il dottorato all'istituto di Anversa di medicina tropicale ed all'università di Anversa.

L'ulcera di Buruli (BU) è causata da un micobatterio (come è la tubercolosi e la lebbra). I ulcerans del micobatterio causa le lesioni cutanee, quello può diventare i fori paralizzanti e perfino pregiudicare l'osso. Se individuata presto, la lesione può essere asportata con ambulatorio secondario, o essere fermata con gli antibiotici. Principalmente si presenta in povero tropicale e le regioni subtropicali, così là non è incentivo finanziario affinchè l'industria di pharma sviluppino i nuovi trattamenti.

Durante l'ultima decade, i grandi avanzamenti sono stati fatti nel controllo dell'ulcera di Buruli da quando i paesi endemici hanno creato un programma di controllo dei BU. Dal 2005 il Benin usa la terapia di combinazione con streptomicina e rifampin che è stato raccomandato già dall'organizzazione mondiale della sanità l'anno. Il Dott. Ghislain Sopoh, medico principale del centro di trattamento dei BU (CDTUB) di Allada, nel Benin, ha confrontato una serie di pazienti dei BU alle persone “in buona salute„ dallo stesso villaggio, abbinata per l'età ed il sesso, ai fattori di rischio possibili puntuali per sviluppare la malattia. È stato evidente che una combinazione di fattori ambientali (altitudine), genetici e comportamentistici può aumentare il rischio per sviluppare i BU. Questi risultati corrente sono usati per le attività più efficienti di controllo dei BU.

I suoi studi epidemiologici hanno dimostrato la validità del sistema di sorveglianza del Benin ed hanno mostrato la distribuzione focale della malattia. Il trattamento con gli antibiotici e la chirurgia come stata necessaria bene, impianti. I pazienti con le lesioni della fase iniziale non devono essere ospedalizzati e possono essere trattati come i pazienti esterni. Quali mezzi (il trattamento della prima riga) può essere delegato gli ufficiali sanitari locali, che raggiungono molta gente.  

La ricerca di Sopoh egualmente ha aiutato nel prendere le decisioni terapeutiche su quando applicare un intervento chirurgico. Tuttavia, la gestione dei casi riferiti recenti rimane un grande problema per i centri di trattamento dei BU come pure le reazioni e i disseminations paradossali veduti in alcuno casi recenti, pricipalmente l'osteomielite.

Ulteriore ricerca è necessaria, ma sembra che i BU possano essere trattati completamente con gli antibiotici orali. Almeno, questo approccio ha funzionato bene con una donna incinta, in cui i medici sono stati obbligati a sostituire la streptomicina (controindicata durante la gravidanza) con la claritromicina orale.

Source:

BU treatment center