Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La gente che mangia dalla casa consuma più calorie e grassa, meno micronutrienti

Mangiando dai mezzi domestici eseguite una probabilità equa di ingestione delle più calorie e grasso e meno micronutrienti come vitamina C, ferro e calcio. E la gente al giorno d'oggi mangia più dalla casa, anche in paesi in via di sviluppo. Così concluda gli scienziati dall'istituto di Anversa di medicina tropicale, sopra l'esame dei più di sette mila studi. Riferiscono negli esami dell'obesità del giornale.

Le ultime decadi, sempre più mangiamo dalla casa: in mense scolastiche e nei ristoranti della società, dai distributori automatici, ad alimento si blocca, con gli amici, da qualche parte sulla strada, nelle stanze del pranzo ed in bistros. L'urbanizzazione crescente ha messo a disposizione tale alimento più facilmente ed il numero crescente delle famiglie del due-lavoratore ha lasciato meno tempo per la cottura domestica. Questa tendenza egualmente si applica a molti paesi in via di sviluppo. La salubrità non è certamente il motivo per questa evoluzione; al contrario, deve essere preveduto che porti i rischi sanitari con.

Gli scienziati hanno valutato 7139 pubblicazioni in pubblicazioni esaminate il pari - cioè articoli che erano stati controllati prima della pubblicazione dai colleghi competenti. Tuttavia, soltanto 29 hanno risposto ai criteri dei ricercatori di ITM. (Non necessariamente perché erano difettosi - comunque alcuni di loro erano - ma perché hanno sfiorato spesso soltanto indirettamente “„ dall'aspetto domestico, o hanno esaminato soltanto una sorgente dell'alimento, per esempio refezioni.) Quei 29 gli scienziati analizzati più ulteriormente.

L'alimento consumato dalla casa era una fonte di energia importante in tutte le fasce d'età e certamente in giovanotti. Alcuni di loro hanno realizzato la metà della loro assunzione di energia dalla casa. Più alto lo stato socioeconomico, più la gente ha mangiato fuori ma egualmente sano hanno mangiato. La gente che mangia dalla casa in media ha consumato più grasso e le calorie e meno micronutrienti. Con tutte le conseguenze per la figura.

La gente di peso eccessivo ha indicato che mangiare dalla casa era un impedimento importante nell'attaccare ad una dieta. Durante le ultime decadi, mangiare dall'importanza assunta domestica e assomiglia agli odierni giovanotti catturerà le loro abitudini alimentari con loro quando cresce più vecchio.

Negli Stati Uniti, in cui gli alimenti a rapida preparazione sono la sorgente dominante di caloria, gli uomini hanno ottenuto un quarto della loro energia dalla casa (donne 15%). In Spagna, in cui la gente principalmente mangia dalla casa in ristoranti, ammontava soltanto a metà di quel numero. In Europa settentrionale, in cui la mensa della società è la prima sorgente, mangiare dalla casa consegna fra l'en 33% di 15% di energia. Nel Kenya, in cui la gente principalmente mangia dalle stalle dell'alimento lungo le vie, gli uomini hanno ottenuto 20% della loro assunzione di energia dalla casa. Un terzo della popolazione belga superiore a 15 anni ottiene più di un quarto delle loro calorie dalla casa; quel gruppo egualmente mangia meno frutta e verdure che il belga medio.

In la maggior parte del alimento di studi alimentare dalla casa era più grasso e spesso egualmente più salato, che a casa. Nella maggior parte dei casi ha contenuto meno vitamina A, vitamina C, fibre e calcio. in Europa, mangiare dalla casa egualmente è stato correlato con il cibo dei più dolci.

I posti più evidenti per influenzare la dieta delle terrestre medie sono refettori del banco, mense della società e fast food. “Una tassa grassa„ probabilmente principalmente pregiudicherà la scelta di dieta della gente più ricca, gli scienziati suppone, perché quel gruppo già è più cosciente circa le sue abitudini alimentari.

Nel frattempo i ricercatori hanno verificato alcuni interventi semplici in un ristorante dello studente. A pranzo, hanno dato agli studenti due porzioni di frutta ed un servizio delle verdure gratis. Di conseguenza, quegli studenti hanno mangiato 80 grammi di frutta e 108 grammi di verdure più dei clienti che non hanno ottenuto niente offerto. Inoltre, egualmente hanno mangiato più verdure al commensale. In altre parole: erano più vicino all'assunzione quotidiana raccomandata delle frutta e delle verdure ed hanno avuti un migliore profilo del cibo, a pranzo e durante il resto del giorno. Così può essere fatto.