Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Bristol-Myers Squibb e Tibotec partner per valutare la combinazione daclatasvir-TMC435 per HCV

Società di Bristol-Myers Squibb (NYSE: BMY) annunciato oggi che ha preso parte ad un accordo clinico di collaborazione con i prodotti farmaceutici di Tibotec, una delle ditte farmaceutiche di Janssen, per valutare l'utilità di daclatasvir (BMS-790052), inibitore complesso della replica d'investigazione del NS5A di Bristol-Myers Squibb, congiuntamente all'inibitore di proteasi d'investigazione NS3 dei prodotti farmaceutici di Tibotec, TMC435, per il trattamento del virus dell'epatite C cronico (HCV).

“Siamo soddisfatti di lavorare con Tibotec per avanzare la conoscenza scientifica per il potenziale per un regime tutto orale dei antivirals ad azione diretta, che sarebbero un avanzamento importante per i pazienti con HCV. Ciò è una continuazione della nostra direzione nelle associazioni di pezzo fucinato per avanzare la terapia antivirale di combinazione.„

In virtù dell'accordo le società valuteranno il potenziale di raggiungere le risposte virale continua dopo trattamento 12 e 24 settimane in pazienti con il genotipo 1 di HCV in uno studio con tre regimi terapeutici: un regime terapeutico orale e una volta-giornalmente di daclatasvir e TMC435 con l'alfa dell'pegylated-interferone più ribavirina; un regime terapeutico orale e una volta-giornalmente di daclatasvir e TMC435 con ribavirina e un regime terapeutico di daclatasvir e un TMC435 orali e una volta-giornalmente da solo. Lo studio pianificazione per cominciare nella prima metà di 2012.

“Bristol-Myers Squibb è dedicato a sviluppare le opzioni innovarici del trattamento per i pazienti con le malattie serie come HCV,„ ha detto Brian Daniels, vice presidente senior, lo sviluppo. “Siamo soddisfatti di lavorare con Tibotec per avanzare la conoscenza scientifica per il potenziale per un regime tutto orale dei antivirals ad azione diretta, che sarebbero un avanzamento importante per i pazienti con HCV. Ciò è una continuazione della nostra direzione nelle associazioni di pezzo fucinato per avanzare la terapia antivirale di combinazione.„

Source:

 Bristol-Myers Squibb