Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Pro più sicuro di Emboshield in pazienti ineleggibili per il trattamento chirurgico standard di cad

Collocando uno stent in un'arteria chiave nel collo è più sicuro che mai in pazienti ineleggibili per il trattamento chirurgico standard della malattia dell'arteria carotica, secondo un oggi online pubblicato nuovo studio nel giornale di chirurgia vascolare.

Un gruppo dei ricercatori piombo dal Dott. Jon Matsumura, direttore della divisione della chirurgia vascolare all'università di scuola di medicina e di salute pubblica di Wisconsin, ha trovato che il test clinico PROTEGGERE (arteria carotica Stenting con protezione Embolic distale con il sistema migliore) ha avuto il più a tariffa ridotta delle complicazioni mai in pazienti ha considerato ad alto rischio per il sistema monetario aureo (CEA) carotico di endarterectomy- per l'apertura dell'arteria carotica bloccata. La stenosi dell'arteria carotica, o la limitazione dei vasi sanguigni nel collo, è una delle cause di piombo dei colpi negli Stati Uniti.

“I miglioramenti recenti in unità progettate specificamente per l'arteria carotica che stenting hanno provocato le procedure più sicure e migliori risultati clinici,„ dice Matsumura. “Questi progressi tecnologici, combinati con una più forte comprensione dei fattori di rischio pazienti, egualmente hanno migliorato la nostra capacità di selezionare quali pazienti sono più adatti per la procedura meno dilagante.„

Lo studio di PROTEZIONE era un test clinico futuro e multicentrato destinato per esaminare la sicurezza dell'unità di protezione embolic Pro--un di Emboshield utilizzata congiuntamente a stenting da contribuire ad ingrandire l'arteria bloccata ed a catturare tutta la placca che potrebbe spostare durante il trattamento. L'unità è fabbricata da Abbott vascolare, che egualmente ha costituito un fondo per la ricerca. I risultati pari-sono stati esaminati prima della pubblicazione.

Lo studio ha iscritto complessivamente 322 pazienti con stenosi dell'arteria carotica a 38 centri attraverso gli Stati Uniti fra 2006 e 2008. I primi 220 pazienti hanno ricevuto uno stent e Emboshield pro, mentre gli altri 102 hanno ricevuto uno stent e un più vecchio, ora unità di protezione embolic obsoleta ha chiamato Emboshield BareWire. I ricercatori hanno tenuto la carreggiata il composito dei risultati clinici, compreso la morte, colpo o l'infarto miocardico (DSMI) i fino a 30 giorni invia la procedura. Dei 220 chi sono stati trattati con Emboshield pro, tre pazienti hanno avuti un colpo secondario (1.4%), uno hanno avuti un colpo importante (0,5%) ed uno ha avuto un infarto miocardico (0,5%), per una tariffa globale di DSMI di 2,3 per cento, il più a tariffa ridotta delle complicazioni registrate mai per la procedura in simili popolazioni pazienti ad alto rischio multicentrate.

“Questi risultati sono coerenti con le tendenze da altre prove, dove stiamo vedendo le tariffe di complicazione cadere per i pazienti che sono trattati con gli stents e le unità di protezione embolic,„ Matsumura dice. “Questa è molto buone notizie per i pazienti ad alto rischio che soffrono con la malattia dell'arteria carotica, che soltanto opzioni limitate avute di un trattamento di decade fa e risultati a lungo termine difficili.„