Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Clazosentan diminuisce il rischio di spasmo del vaso sanguigno in pazienti con l'aneurisma del cervello

Una droga sperimentale, clazosentan, ha diminuito il rischio di spasmo del vaso sanguigno in pazienti con un aneurisma del cervello, secondo la ricerca presentata alla conferenza internazionale 2012 del colpo dell'associazione americana del colpo.

In pazienti con un'emorragia subaracnoidea, anche dopo che il punto debole di burst nell'imbarcazione è chiuso, l'irritazione dallo spurgo iniziale può indurre i vasi sanguigni a restringersi, tagliando l'offerta di sangue normale e con conseguente ancor più lesione cerebrale. Ciò spesso è chiamata “un secondo colpo.„ La riduzione dell'imbarcazione è chiamata vasospasm angiografico (VSP), che può accadere i circa tre - 14 giorni dopo la rottura di aneurisma.

“Non abbiamo trattamenti molto efficaci per questa complicazione,„ ha detto R. Loch Macdonald, M.D., autore principale di studio e testa di neurochirurgia all'ospedale di St Michael, l'università di Toronto in Ontario, Canada. “Il trattamento in uso ora è molto costoso e rischioso e non funziona molto bene e circa la metà dei pazienti soffra i problemi permanenti da.„

L'effetto di Clazosentan su risultato clinico dopo che l'emorragia subaracnoidea aneurismatica e lo studio d'avvolgimento di Endovascular (CONSCIOUS-3) hanno incluso 571 paziente con un aneurisma rotto trattato con una spirale endovascular, un'unità utilizzata per riparare il vaso sanguigno rotto.

I ricercatori hanno diviso i pazienti in tre gruppi, ciascuno dato un placebo, 5 mg clazosentan o 15 mg clazosentan. Hanno fermato prematuramente CONSCIOUS-3 dopo che i pazienti in CONSCIOUS-2 (una prova dei pazienti di cui hanno rotto l'aneurisma è stata assicurata arrotolandosi), che ha funzionato simultaneamente, non hanno mostrato vantaggio dalla droga.

In CONSCIOUS-3, 27 per cento dei pazienti su placebo sono morto, avuti i coaguli di sangue in relazione con vasospasm o problemi neurologici, o hanno avuti terapia di salvataggio per trattare il vasospasm, rispetto a 24 per cento nei 5 mg/h e a 15 per cento nei 15 gruppi clazosentan di mg/h. Le probabilità di questo punto finale combinato erano 53 per cento più in basso all'più alta dose clazosentan che con un placebo.

“Malgrado avere di meno che la metà dei pazienti progettati nello studio, siamo stati incoraggiati a vedere che ad una dose elevata c'era una riduzione significativa del vasospasm in pazienti inizialmente curati con l'avvolgimento endovascular,„ Macdonald abbiamo detto.

In altri risultati:

  • Deficit neurologici in diminuzione con l'aumento della dose clazosentan.
  • La terapia di salvataggio era tre volte più di meno in pazienti con 15 clazosentan di mg/h (7 per cento) confrontati a quelli che ricevono il placebo (21 per cento).
  • L'avvenimento di risultato funzionale difficile o delle morti in 12 settimane non era significativamente differente fra placebo ed i gruppi del farmaco.
  • La ricezione dei pazienti clazosentan ha avuta più complicazioni, anemia e ipotensione del polmone che quelle su placebo.

“I dati suggeriscono che la droga sia efficace a diminuire l'ischemia cerebrale in ritardo, il suo profilo di effetto secondario sono accettabili ed ulteriori studi con differenti dosi, regimi dell'amministrazione ed evitare altri vasodilatatori possono permettere che un miglioramento nel risultato sia dimostrato,„ Macdonald ha detto.