Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Soligenix riferisce i risultati positivi dagli studi preclinici sulla tecnologia vaccino di thermostabilization

Soligenix, Inc. (OTCBB: SNGXD) (Soligenix o la società), una società biofarmaceutica della fase di sviluppo, risultati oggi annunciati dagli studi preclinici sulla sua tecnologia vaccino privata di thermostabilization che indica che Soligenix può produrre le formulazioni vaccino stabili facendo uso degli adiuvanti, degli immunogeno della proteina e di altre componenti che ordinariamente non resisterebbero alle variazioni lunghe della temperatura che superano le condizioni di stoccaggio refrigerate consuete.

Questi studi sono stati intrapresi con il vaccino della tossina della ricina dell'alluminio-adjuvanted di Soligenix, RiVax™, fatto nelle circostanze precise di liofilizzazione facendo uso degli eccipienti che l'aiuto nel mantenimento della struttura indigena della proteina della catena della ricina A, il composto immunogeno del vaccino. Quando RiVax™ è stato tenuto a 40 gradi di C per oltre un mese, tutti animali hanno vaccinato con di titolo potente di RiVax™ gli anticorpi di neutralizzazione liofilizzati ed alto sviluppati vaccino. Al contrario, gli animali che sono stati vaccinati con il vaccino di RiVax™ del liquido tenuto a 40 gradi di C non hanno sviluppato gli anticorpi di neutralizzazione e non erano protetti contro l'esposizione della ricina. La catena della ricina A è estremamente sensibile alla temperatura e rapido perde la capacità di indurre gli anticorpi di neutralizzazione una volta esposta alle temperature più superiore 8 gradi di C.

Questi studi sono stati svolti da Teodoro II W. Randolph, il PhD, professore di biotecnologia farmaceutica all'università di colorado Boulder ed a John Carpenter, il PhD, professore di biotecnologia farmaceutica al banco di Skaggs della farmacia e di scienze farmaceutiche all'università di città universitaria medica di colorado Anschutz. Dott. Randolph indicato, “le indicazioni iniziali dalla valutazione in corso della stabilità del vaccino della ricina memorizzato alle temperature elevate sono molto incoraggianti per un immunogeno della proteina che è altrimenti così inerentemente instabile.„

“Siamo molto emozionanti circa questi risultati mentre il risultato della stabilità estesa alla temperatura elevata rappresenta un passo avanti significativo nella tecnologia vaccino,„ Robert indicato N. Brey, il PhD, ufficiale scientifico principale di Soligenix. “Questi studi stabiliscono con successo il proof of concept che la nostra tecnologia vaccino di thermostabilization funziona ed ora tiene conto il potenziale di applicare questa tecnologia ad altri vaccini convenzionali che richiedono la refrigerazione. I requisiti della catena del freddo aggiungono il considerevole costo alla produzione ed allo stoccaggio dei vaccini convenzionali correnti. Ulteriormente, la mancanza di stabilità a lungo termine è un problema significativo in vaccini per uso nelle situazioni di emergenza e particolarmente per i vaccini utilizzati nei paesi in via di sviluppo in cui la catena di conservazione frigorifera è difficile da mantenere. Crediamo che questa tecnologia abbia il potenziale di aggiungere il valore ai molti vaccini esistenti e di sviluppi.„

La rimozione dell'acqua dai preparati farmaceutici tramite liofilizzazione è usata spesso a durata di prodotto in magazzino confer estesa ai prodotti terapeutici della proteina, ma i vaccini perdono spesso la potenza durante la liofilizzazione, particolarmente se sono formulati con gli adiuvanti del sale di alluminio che sono comunemente usati in vaccini. Di conseguenza, la maggior parte dei vaccini dell'alluminio-adjuvanted devono essere refrigerati o congelati a causa della sensibilità delle componenti vaccino alla temperatura ambiente o più su. Soligenix sta sviluppando la sua tecnologia di thermostabilization in virtù di un contratto di licenza dall'università di colorado che è stato iniziato per supportare gli sforzi di sviluppo tecnologico costituiti un fondo per da una concessione $9,4 milioni dall'istituto nazionale dell'allergia e delle malattie infettive (NIAID). Il contratto di licenza ha una portata ampliata per i vaccini termostabili per la biodifesa come pure tutte le indicazioni vaccino potenziali. La tecnologia novella comprende l'uso dei parecchi punti unici di formulazione e di trattamento che fissano gli ingredienti vaccino sensibili nella configurazione corretta e indigena.  Per le indicazioni di biodifesa, la società sta usando la tecnologia di stabilizzazione per avanzare RiVax™, il suo vaccino dell'sottounità contro la tossina della ricina come pure il suo vaccino dell'sottounità dell'antrace di DNI RPA. La tecnologia di fondo è stata sviluppata da DRS. Clausi ambrato, John Carpenter e Teodoro II Randolph all'università di colorado.

L'organizzazione mondiale della sanità (WHO) riferisce che 50% di tutte le dosi vaccino globali sono sprecati perché i vaccini non sono tenuti all'interno delle gamme di temperature richieste. I vaccini dell'Alluminio-adjuvanted devono solitamente essere mantenuti fra 2-8 gradi C e spesso cronometra anche le brevi escursioni da questa gamma di temperature (particolarmente quelle che provocano congelarsi) necessita la distruzione del prodotto o l'inizio dei programmi costosi della stabilità a lungo termine. Il risparmio realizzato dall'eliminazione dei costi della catena del freddo e delle perdite del prodotto relativo aumenterebbe significativamente la redditività dei prodotti vaccino.  L'eliminazione della catena del freddo egualmente migliorerebbe l'utilità di questi vaccini per i mercati emergenti e per altre applicazioni che richiedono ma che mancano delle capacità affidabili della catena del freddo. Per i vaccini che sono intesi per l'accumulazione a lungo termine, quale per uso in biodifesa o nelle situazioni pandemiche, l'utilizzazione della tecnologia della termostabilità di Soligenix ha il potenziale di facilitare lo stoccaggio e la distribuzione dei vaccini nazionali strategici della riserva nelle impostazioni di emergenza.  Può anche permettere al preparato (protettivo contro gli agenti patogeni multipli) delle formulazioni multivalent altrimenti difficili. 

Source:

Soligenix, Inc.