Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il sistema hyperspectral Non Invadente della rappresentazione per lo screening dei tumori dell'interfaccia conta sulla tecnologia di Andor

Il melanoma Maligno (MM), il tipo più pericoloso di cancro di interfaccia, è causato pricipalmente dagli episodi intensi dell'esposizione UV e proviene dai melanocytes producenti pigmento nel livello basale dell'epidermide. L'individuazione tempestiva E l'asportazione completa delle lesioni primarie è cruciali per la diminuzione delle morti in relazione con il melanoma ma la pratica diagnostica in vigore è altamente soggettiva. Ciò piombo alle procedure chirurgiche inutili, che sono alto-dilaganti e costose.

Ora, Takashi Nagaoka e un gruppo dei ricercatori Giapponesi hanno messo a punto un sistema di screening automatizzato e non invadente del melanoma che può eliminare l'esigenza di un esame morfologico e diminuire l'ambulatorio inutile. La Loro tecnica di Rappresentazione Hyperspectral di Riflessione Diffusa determina i livelli e la posizione di melanina e di emoglobina al livello molecolare. I dati hyperspectral della rappresentazione permettono che il gruppo si differenzi fra i melanomi ed altre lesioni cutanee pigmentate basati a questo livello pigmentary molecolare.

“Poiché la nostra prima priorità era di stabilire indipendentemente da fatto che i dati hyperspectral della rappresentazione potrebbero essere usati per la selezione del melanoma, abbiamo avuto bisogno di una macchina fotografica di più alta sensibilità possibile. La sola macchina fotografica che ha soddisfatto le nostre richieste era la macchina fotografica del iXon EMCCD di Andor,„ dice Takashi Nagaoka dell'Istituto Di Ricerca Del Centro del Cancro di Shizuoka, Giappone. “Il iXon ha catturato con successo gli spettri cutanei nei visibili all'intervallo di vicino infrarosso che contengono le informazioni fisiologiche su melanina e su emoglobina all'interno della lesione del melanoma. Il Nostro indice analitico di distinzione del melanoma misura la varietà negli spettri.
“Stabilire un indice analitico realizzabile per identificare i melanomi maligni, la possibilità emozionante di un sistema di screening rapido per i medici di famiglia o altri fornitori di pronto intervento è sollevata. Stiamo lavorando ad un tal sistema facendo uso della macchina fotografica di Andor Luca e che crediamo che permetta agli operatori del non specialista di identificare PSLs che richiedono il tempo di indagine successiva o di asportazione, di risparmio sia che la moneta. Il Andor Software Development Kit fornito con la macchina fotografica del iXon ha accelerato la ricerca originale e la convalida dell'indice analitico. Ora, sta diminuendo il tempo necessario per mettere a punto il nostro sistema di seconda generazione mentre soltanto i cambiamenti minimi sono stati richiesti per adattarsi per la macchina fotografica di Luca.„

Secondo Antoine Varagnat, Specialista del Prodotto a Andor, “lo screening dei tumori Non Invadente dell'interfaccia è stato il fuoco per un numero aumentante di gruppi di ricerca recentemente, illustrato tramite lo sviluppo di ha annunciato gli strumenti basati sulla rappresentazione Hyperspectral - come quella descritta dal gruppo di Nagaoka-San - o scritti con un trattino Raman-OTTOBRE come riferito da un gruppo dell'Noi-Olandese piombo da Anita Mahadevan alla Vanderbilt University. L'alta sensibilità e velocità sia del iXon EMCCD che delle macchine fotografiche di Profondo-Svuotamento NIR-ottimizzate Newton come pure la facilità di integrazione di questi rivelatori nel complesso, impostazioni cliniche richiedenti, hanno permesso allo sviluppo della generazione seguente di alto-capacità di lavorazione, a strumenti adatti a paziente di diagnosi. Rendendo questo tipo della diagnosi molto più accessibile e sistematico in un'ampia varietà di ambienti clinici, l'individuazione tempestiva delle lesioni cutanee maligne ed il trattamento iniziale successivo di queste lesioni dovrebbero notevolmente aumentare il tasso di sopravvivenza diagnosticato dei pazienti.„

Le soluzioni modulari della Spettroscopia di Andor comprendono una vasta gamma di rivelatori del CCD, di ICCD e di EMCCD di rendimento elevato come pure una gamma completa di collegamento versatile del piattaforma dello spettrografo del Ricerca-Grado ed ai microscopi o alla strumentazione complessa, quali controllo dei processi esigente o ambienti medici/clinici. Per imparare più circa la serie della macchina fotografica del iXon ed il loro uso in spettroscopia, visualizzi prego le pagine del iXon del sito Web di Andor.