Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuova droga approvata dalla FDA per curare gli infanti con la sindrome di emergenza respiratoria

Gli avanzamenti scientifici al The Scripps Research Institute piombo ad una nuova droga Surfaxin® (lucinactant), approvato oggi dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) per trattare la sindrome di emergenza respiratoria infantile.

“Sono emozionante che i nostri risultati scientifici contribuiranno a salvare le vite,„ ho detto Charles Cochrane, M.D., professore emerito alla ricerca di Scripps. “Molti anni di lavoro nel nostro laboratorio di ricerca di base al The Scripps Research Institute hanno permesso questo sviluppo del punto di riferimento.„

La sindrome di emergenza respiratoria (anche conosciuta come sindrome di emergenza respiratoria neonatale) è uno stato pericoloso che pregiudica gli infanti prematuri. Più prematuro un infante è, il più probabile lui o lei deve soffrire da e morire.

La circostanza accade quando gli infanti nascono prima del tempo in cui il tensioattivo naturale è fatto in loro polmoni. Il tensioattivo è un liquido che ricopre l'interno dei polmoni, contribuente a tenere i sacchi di aria si apre e permettente la respirazione normale. Senza abbastanza tensioattivo, i polmoni sprofondano e l'organismo può essere affamato di ossigeno.

Oltre a ventilazione meccanica, i trattamenti correnti per gli infanti prematuri comprendono facendo uso dei tensioattivi derivati dai polmoni tagliati del maiale o della mucca. Tuttavia, i tensioattivi animale-derivati sono costosi, contengono il materiale che può essere pregiudizievole ai polmoni e non possono essere prodotti nelle quantità sufficienti per curare gli infanti prematuri universalmente. Inoltre, i tensioattivi animale-derivati possono essere usati soltanto una volta poiché causano una reazione immune; al contrario, il nuovo tensioattivo sintetico non è immunogeno.

Source:

The Scripps Research Institute