La combinazione di cixutumumab e di temsirolimus restringe i tumori in pazienti con il sarcoma di Ewing

Un paio delle terapie mirate a ha restretto i tumori in alcuni pazienti con il sarcoma di Ewing trattamento-resistente o i tumori desmoplastic della piccolo-rotondo-cella, secondo la ricerca piombo dai ricercatori dal centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas riferito alla riunione annuale 2012 di AACR.

Cinque di 17 pazienti del sarcoma di Ewing hanno risposto alla combinazione, con due risposte complete di raggiungimento, una per 27 settimane. I ricercatori hanno notato che la capacità di gestire gli effetti secondari in relazione con il trattamento dei pazienti è vitale al mantenimento della terapia ed a rallentare la progressione di malattia.

Lo studio è stato pubblicato simultaneamente nella ricerca sul cancro clinica, un giornale dell'Associazione per la ricerca sul cancro americana.

Il sarcoma di Ewing soprattutto pregiudica le ossa e si presenta il più spesso in adolescenti ed i giovani adulti e la ricaduta è comuni, hanno detto il ricercatore Aung Naing, M.D., assistente universitario del cavo nel dipartimento di Anderson di MD di terapeutica d'investigazione del Cancro.

I ricercatori hanno usato una combinazione di cixutumumab, di anticorpo monoclonale umano IgG1 che mira al ricevitore 1 (IGF-1R) di fattore di crescita dell'insulina e di temsirolimus, di agente che inibisce il mTOR, o “di obiettivo mammifero della rapamicina„. Le due droghe indirizzano le vie molecolari che causano la proliferazione e sopravvivenza delle cellule, la crescita anormale del vaso sanguigno e la resistenza alla chemioterapia ed alla radioterapia.

Risposte incoraggianti in pazienti Trattamento-Resistenti
Venti pazienti sono stati iscritti al test clinico di fase I - 17 con il sarcoma di Ewing e tre con i tumori piccolo-rotondi desmoplastic delle cellule (DSRCT). I pazienti sono stati curati con cixutumumab (6 mg/kg i.v ogni settimana) e mg i.v di temsirolimus (25 - 37,5 ogni settimana) nei cicli di quattro settimane. Seguito mediano era di 8,9 mesi.

“Sette dei 20 pazienti hanno risposto ed hanno avuti malattia stabile per più di cinque mesi,„ Naing ha detto. “Cinque di questi radar-risponditore hanno sarcoma di Ewing ed hanno avuti riduzioni del tumore di più di 20 per cento. Le risposte del trattamento hanno durato 8 - 27 mesi.„

Naing ha aggiunto che questi pazienti avevano subito una mediana dei sei trattamenti precedenti. “Erano stati molto, molto hanno pretrattato e sono abbastanza resistenti alla maggior parte degli altri trattamenti,„ Naing ha detto. “Così siamo incoraggiati che 5 di 17 pazienti con Ewing sarcoma-circa 29 percentuale-hanno risposto al trattamento, con due risposte complete di raggiungimento.„

I ricercatori hanno notato che quando le due droghe erano state usate come singoli agenti, i risultati di trattamento erano misti. Hanno teorizzato quello che combina le droghe contribuirebbero ad evitare l'inizio di farmacoresistenza, di un avvenimento comune e dell'ostacolo principale nel trattamento del cancro.

“Questa prova fornisce i dati preliminari che indicano che quella combinare due agenti mirati a può provocare la regressione del tumore e perfino remissione completa in pazienti molto pretrattati con il sarcoma di Ewing metastatico, compreso quelli di cui i tumori avevano progredito su un inibitore di IGFR da solo,„ ha detto lo studio Razelle senior Kurzrock autore, M.D., professore e presidenza del dipartimento di terapeutica d'investigazione del Cancro. “Dando le combinazioni di droghe in un modo scientifico razionale, possiamo potere sormontare la resistenza ai singoli agenti e fornire al vantaggio ai pazienti il sarcoma di Ewing avanzato.„

Tossicità di gestione di trattamento
Gli effetti secondari in relazione con il trattamento più comuni erano livelli diminuiti della piastrina (85 per cento), mucosite (80 per cento), colesterolo elevato (75 per cento), alti trigliceridi (70 per cento) e lo zucchero di sangue elevato (65 per cento).

Naing ha notato che non è insolito da vedere questi effetti secondari, che erano principalmente grado I o grado II nella severità. Ha aggiunto che uno dei pazienti ha sviluppato il diabete, che finalmente è stato gestito con insulina e la metformina del farmaco del diabete.

gli effetti secondari Non ematologici del trattamento hanno incluso la mucosite, fatica, impetuoso o itching, AST/ALT elevato, creatinina elevata, diarrea, anoressia/perdita di peso e nausea e vomitare. La capacità di gestire questi ed altri effetti secondari del trattamento è estremamente importante, Naing ha detto.

“I nostri quattro migliori radar-risponditore hanno avuti la mucosite del grado III o mielosoppressione del grado III, quali la trompocitopenia o la neutropenia. Tipicamente, un paziente che sviluppa questi tipi di tossicità del grado III sarebbe eliminato dallo studio,„ Naing ha detto. “Ma potevamo continuare con il trattamento dopo che abbiamo ricevuto l'approvazione dal garante e la notifica dal nostro comitato d'esame istituzionale. I nostri pazienti hanno ricevuto i vantaggi del trattamento continuato perché potevamo gestire le loro tossicità.„

La cura complementare aiuta il trattamento
Secondo i ricercatori, i risultati di studio indicano che i pazienti dovrebbero ricevere la cura complementare che li aiuterà a raggiungere e mantenere i livelli di dose abbastanza su per sostenere la loro risposta.

“Se possiamo gestire la tossicità, i pazienti non dovrebbero essere il trattamento decollato,„ Naing ha detto. “Questo è un messaggio realmente importante.„

Source:

 University of Texas MD Anderson Cancer Center in Houston