Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Innovazione nella sanità senza confini: Un contributo inestimabile dei sistemi diagnostici

Per il terzo anno in una riga, l'Associazione Diagnostica Europea dei Produttori (EDMA) è stata uno dei partner strategici della Commissione Europea Nell'organizzazione dell'Innovazione nella Sanità senza conferenza dei Confini.

Con più di 500 persone a disposizione, la conferenza non solo ha esplorato la fronte di taglio chiave dei consegnatari di sfide fondamentali nella comprensione di innovazione, ma egualmente ha montrato i modi del superamento loro. 

In particolare, la sessione “sul Gettare Un Ponte sul Confine Fra i Decisori„ ha sottolineato la necessità delle soluzioni di sanità di essere mantenuto durante pressione economica ed i modi concreti identificati di eliminazione delle barriere all'innovazione. Per di più, il caso per i pazienti d'aggancio per i migliori risultati di salubrità e le PMI supportanti per diminuire il costo della sanità sono stati evidenziati. Dal modo di esempio, il Professor Anna Sapino, il Servizio Capo di Patologia Chirurgica, l'Ospedale di Molinette ed il Professor, le Scienze Biomediche e l'Oncologia, Università di Torino, Italia hanno sottolineato che mentre inizialmente il costo della prova può sembrare più superiore ai metodi più tradizionali, un'analisi più attenta mostra i risultati favorevoli multipli quali riduzione dell'ospedalizzazione, l'eliminazione di incertezza e la prevenzione di un secondo ambulatorio. Ciò comporta la qualità di vita migliorata per il paziente come pure la riduzione dei costi globali alle istituzioni di sanità.

Nell'apertura della sessione “sul Gettare Un Ponte sui Confini Per Sviluppare Capacità Globalmente: Paesi dell'Africa di Studio Finalizzato,„ il Dott. Knut Seifert, la Divisione Internazionale di Sistemi Diagnostici del Gestore del Paese del Sudafrica e di Roche delle Organizzazioni di Salute pubblica di Vicepresidente Senior, Sudafrica ha specificato provocatorio che i sistemi diagnostici innovatori sono il non nemico ma la speranza dei paesi in via di sviluppo. Nella discussione circa come i partner Africani ed Europei potrebbero collaborare per rendere gli strumenti diagnostici disponibili facilmente, il Dott. Joseph L. Mathew, Presidenza del Sottogruppo di Interesse di HTAi sulla Valutazione Tecnologica di Salubrità in Paesi in Via di Sviluppo, India ha sottolineato l'importanza di accuratezza, di disponibilità, di accessibilità, dell'applicabilità e dell'accettabilità. Cioè il Dott. Mathew ha spiegato che anche se una nuova prova è accurata, disponibile, accessibile e facilmente applicabile, la sua accettabilità all'interno del società--grande è vitale al sui assorbimento e successo. Ancora, altri altoparlanti hanno evidenziato l'importanza affinchè i paesi in via di sviluppo partecipino a tutte e tre le fasi di sviluppo: la fase verso l'alto (pre-sviluppo) contribuirà correttamente ad accertare le necessità, il knowhow e infrastrutture esistenti, la fase pilota assicurerà l'accuratezza del trattamento e per concludere, la fase a valle (post-sviluppo) permetterà al feedback in base alle impostazioni locali. Nella continuazione della discussione, Philippe Jacon, il CEO dei Sistemi Diagnostici del RITROVAMENTO, Svizzera ha riconosciuto quello, “Il ruolo essenziale delle bugie dell'industria di sistemi diagnostici nel portare la produzione e la distribuzione più vicino agli utilizzatori finali, per assicurare la svista regolatrice e lo sguardo oltre il modello “unitaglia„ per le malattie in relazione con la povertà e trascurate.„ Tutti I partecipanti hanno acconsentito che più dovrebbero essere fatti per assicurarsi che l'innovazione non si fermasse a sviluppo di prodotto, ma anche per esaminare l'assorbimento tramite i sistemi sanitari; perché se l'innovazione non raggiunge il paziente, non è innovazione affatto.

Nel commento alla conclusione della conferenza, Presidente dell'EDMA, il Dott. Jürgen Schulze, Presidente dell'EDMA ed il CEO e Presidente di Sysmex, EMEA ha dichiarato, “Non solo questa conferenza affascinante ha portato le sfide nelle iniziative di sanità alla prima linea, ma egualmente ha fornito un'opportunità eccellente di discutere le soluzioni concrete. Come rappresentativo dell'industria di sistemi diagnostici, credo forte che, insieme ad altri consegnatari di sanità e soprattutto in stretta collaborazione con i pazienti, abbiamo molto da contribuire a migliorare i risultati globali di salubrità.„

Per ulteriori informazioni sull'evento visualizzi prego: http://ec.europa.eu/research/health/events-13_en.html.

Per ulteriori informazioni sull'EDMA, visualizzi prego www.edma-ivd.eu