Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Risultati finali dal VICTRELIS di MSD più la prova di fase III di PEGINTRON sull'anemia in relazione con il trattamento di HCV

MSD (NYSE: MRK), conosciuto come Merck negli Stati Uniti e nel Canada, ha annunciato i risultati finali da una fase III, dallo studio del aperto contrassegno destinato per paragonare l'impatto di due strategie di gestione dell'anemia sulla risposta virologic continua (SVR) in pazienti all'infezione cronica (HCV) di genotipo 1 del virus dell'epatite C curati con VICTRELIS® (boceprevir) congiuntamente a PEGINTRON® (conosciuto come VIRAFERONPEG® in alcuni paesi) (peginterferon alfa-2b) e dalla ribavirina (P/R). Le tariffe di SVR erano 71 per cento per entrambi i gruppi: quei pazienti di cui l'anemia è stata gestita da riduzione della dose della ribavirina (178/249) e da quei pazienti di cui l'anemia è stata gestita tramite l'aggiunta dell'eritropoietina (EPO) (178/251). Le tariffe della ricaduta erano identiche a 10 per cento in entrambi i gruppi. Questi risultati sono stati presentati oggi per la prima volta come componente di una sessione recente del manifesto del frangente [manifesto #1419] al fegato internazionale Congress™/quarantasettesima associazione europea per lo studio sulla riunione annuale del fegato (EASL).    

“I regimi terapeutici cronici di epatite virale C con l'alfa e la ribavirina del peginterferon sono associati comunemente con lo sviluppo dell'anemia e questo effetto ulteriormente è aumentato con l'aggiunta di boceprevir,„ ha detto Fred Poordad, M.D., capo dell'epatologia ed il trapianto del fegato, il centro medico del Cedro-Sinai, Los Angeles. “I risultati di questa manifestazione di studio là non erano differenza nelle tariffe di SVR fra queste strategie di gestione dell'anemia e quella riduzione della dose della ribavirina dovrebbe essere la strategia primaria per l'anemia di gestione in pazienti che catturano la terapia di combinazione del boceprevir.„

Sorgente: Merck