La proteina di SUMO regolamenta il trasferimento di informazioni fra le cellule nervose nel cervello

I risultati hanno potuto piombo alle nuove terapie per il colpo e l'epilessia

Una proteina chiave, che può essere attivata per proteggere le cellule nervose da danno durante infarto o l'attacco epilettico, è stata trovata per regolamentare il trasferimento di informazioni fra le cellule nervose nel cervello. La scoperta, fatta dai neuroscenziati all'università di Bristol e pubblicata nella neuroscienza della natura e in PNAS, ha potuto piombo alle nuove terapie innovarici per il colpo e l'epilessia.

Il gruppo di ricerca, piombo dal professor Jeremy Henley e dal Dott. Jack Mellor dalla facoltà di medicina di Bristol, ha identificato una proteina, conosciuta come il SUMO, responsabile del gestire i trattamenti chimici che diminuiscono o migliorano i meccanismi della protezione per le cellule nervose nel cervello.

Questi impostano le risposte sottili del prodotto proteico di SUMO ai livelli di radioattività del cervello per regolamentare la quantità di informazioni trasmessa dai ricevitori del kainate - responsabili della comunicazione fra le cellule nervose e di cui l'attivazione può piombo agli attacchi epilettici ed alla morte di cellule nervose.

La funzione della proteina è gestita alterando la loro struttura in lavorazione che possono essere indipendenti o è correlata compreso fosforilazione, il ubiquitination e SUMOylation. Nel lavoro attuale è indicato che la fosforilazione dei ricevitori del kainate da sè promuove la loro attività. Tuttavia, la fosforilazione egualmente facilita SUMOylation dei ricevitori del kainate che diminuisce la loro attività. Così c'è un'interazione dinamica e delicata fra fosforilazione e SUMOylation che regolamenta la funzione del ricevitore del kainate.

Questo bilanciamento fine fra fosforilazione e SUMOylation dipende dai livelli di radioattività del cervello in cui l'attività offensiva che si presenta durante il colpo o l'epilessia migliorerà SUMOylation e quindi per diminuire la funzione del ricevitore del kainate per proteggere le cellule nervose.

Il Dott. Mellor, professore di seconda fascia dal banco dell'università della fisiologia e della farmacologia, ha detto: “I ricevitori di Kainate sono un gruppo in qualche modo misterioso ma chiaramente molto importante di proteine che sono conosciute per partecipare ad una serie di malattie compreso l'epilessia. Tuttavia, corrente conosciamo piccolo circa che cosa rende i ricevitori del kainate così importanti. Inoltre, egualmente conosciamo quel gioco delle proteine di SUMO un ruolo importante in neuroprotection. Questi risultati forniscono un collegamento fra il SUMO ed i ricevitori del kainate che aumenta la nostra comprensione dei trattamenti che le cellule nervose usano per proteggere stesse da eccessiva ed attività anormale.„

Il professor Henley ha aggiunto: “Questo lavoro è importante perché dà una nuova prospettiva e una comprensione più profonda di come il flusso di informazione fra le celle nel cervello è regolamentato. Il gruppo ha trovato che aumentando la quantità di SUMO ha fissato ai ricevitori del kainate - che diminuirebbero la comunicazione fra le celle - potrebbe essere un modo trattare l'epilessia impedendo l'sovra-eccitazione delle cellule nervose del cervello.„

La ricerca segue sopra dai risultati precedenti pubblicati in natura che le proteine scoperte di SUMO mirano ai ricevitori del kainate del cervello che alterano la loro posizione cellulare.