Terapia del Cancro con il virus di raffreddore

I ricercatori australiani stanno usando il raffreddore come arma potenziale per curare il cancro. La tecnica è chiamata virotherapy oncolytic.

I virus comuni si sono trasformati nell' ultima arma contro cancro. C'è il caso del ragazzo africano di otto anni diagnosticato con linfoma di Burkitt ad una clinica di salubrità ugandese. È stato esposto al virus del morbillo e nelle prossime settimane il suo tumore è regredito completamente ed ha entrato nella remissione. Ma soltanto relativamente recentemente esamini gli scienziati clinicamente l'interazione fra i virus ed i cancri nella zona produttrice di virotherapy oncolytic.

Il professore associato Darren Shafren dell'università di Newcastle sta esaminando il fenomeno per l'ultimo 15 anni. “Anche se i molti casi sono sembrato aneddotici, c'era qualcosa in,„ ha detto. “Questo fenomeno è stato sempre là ma con gli ultimi strumenti e tecnologie che abbiamo, noi può abbinare il virus giusto con il giusto cancro.„ Shafren è l'ufficiale scientifico principale con una società chiamata Viralytics, che sta conducendo le prove facendo uso di un virus per curare i malati di cancro.

Il suo lavoro è messo a fuoco sul virus del coxsackie, una delle cause del raffreddore. “È un piccolo virus, è circa il un-bilionesimo della dimensione di una pallina da tennis della tabella,„ ha detto. “Se la esaminate sotto un microscopio elettronico, assomiglia un po'ad un cioccolato di Ferrero Rocher. La bellezza con questo virus particolare è che attacca le cellule tumorali.„

Il virus è attirato verso una determinata molecola che è trovata anormalmente in numeri alti sulle cellule tumorali. Mentre una cella in buona salute potrebbe avere cinque o sei di queste molecole particolari, una cellula tumorale avrebbe 10.000. “Così il virus viene oltre, riconosce tutte queste molecole ed attacca improvvisamente appena sopra là,„ Shafren ha detto. “Non solo il virus attivamente cerca le cellule tumorali [ma] una volta che è dentro la cella che ripiega finché finalmente non scoppi la cella.„ Una volta che la cella scassina, gli anticorpi del paziente si muovono dentro, avvisando il sistema immunitario alla presenza di cellule tumorali. “Così un virus va dentro, 200 usciti ed essi potenzialmente possono andare ed infettare altre celle,„ Shafren ha spiegato. “Se entrano nella circolazione sanguigna, possono essere portate ad altre aree dell'organismo ed infettare altre cellule tumorali ad un sito distante.„

“Se esaminate un tumore di un-centimetro, ci sono approssimativamente 10 miliardo cellule tumorali in là ma è la dimensione di un marmo,„ Shafren ha detto. “Micrometastases è una collezione forse di celle di un paio di centinaia. Non le vederete mai - sono troppo piccole. Ma il virus può individuare quelle celle e fare un'operazione passante lo straccio.„

Rendendo questa scoperta, Shafren ed il suo gruppo allora stati necessaria per risolvere che le cellule tumorali il virus hanno gradito per uccidere la maggior parte. La ricerca preliminare mostra che il virus di raffreddore ha un gusto per il melanoma - il terzo-più tipo comune di cancro in Australia - ma Shafren egualmente sta esaminando come i virus pregiudicano i cancri del petto, della prostata, del pancreas e del polmone.

“Le droghe chemioterapeutiche sono abbastanza tossiche,„ ha detto. “La gente ha problemi con la loro interfaccia, essi perde i loro capelli, essi vomita, essi perde il peso, molte loro celle normali è danneggiata nel corso del trattamento.„ Ha aggiunto, “che cosa troviamo con i virus, la quantità di celle normali che sono uccise nel corso delle cellule tumorali di uccisione sono molto di meno che con la chemioterapia. Le tossicità sono molto più basse. Così i clinici possono potenzialmente dare le combinazioni di chemioterapia e del virus. Che cosa stanno trovando nella ricerca è che potete diminuire il livello di chemo e combinarlo con il virus ed ancora ottenere la stessa attività contro il cancro ma ottenete la meno tossicità perché avete diminuito i livelli di chemo. Il paziente può potere migliorare i cicli multipli della manopola della chemioterapia, dove a volte hanno uno o due ciclo ed ottengono abbastanza malati.„

Sedici malati di cancro malato terminali hanno partecipato alle prime prove umane del ricercatore, in cui una piccola dose del virus è stata amministrata. Alcuni sono stati stabilizzati più d'importanza e, non hanno mostrato effetti secondari seri dal trattamento. Le prove di fase due ora sono in corso su 63 pazienti negli Stati Uniti. Una volta che le prove di fase due sono completate, Viralytics effettuerà le prove di fase tre su un più grande numero dei pazienti.

Shafren ha detto, “sta andando essere medicina realmente personale… Il profilo della tolleranza del virus è molto meglio di tutte le chemioterapie e quella, a me, è il grande più. Il virus vincerà a mani basse su qualità di vita. C'è senza dubbio che i virus mirano al cancro, là è senza dubbio che i virus possono uccidere i tumori; ora, è il bilanciamento di dare il virus giusto al paziente giusto. Quello è il segreto - sta andando essere chi ottiene la destra della consegna.„

L'amministratore delegato del Consiglio Australia, Ian Olver del Cancro, ritiene che la ricerca sia incoraggiante ed acutamente stia guardando gli sviluppi. “È un modo abile di ottimizzazione del tumore,„ ha detto. “Il virus infetta i tumori con le molecole particolari in loro. È stato scoperto che le molecole sono nelle più alte concentrazioni in alcuni tumori che sono nel resto delle celle nell'organismo. Quello permette che miriate al trattamento. Ma, come sempre, la prova del budino è nel cibo. Ucciderà i tumori come essi la prevedono? La domanda è, ucciderà ogni cella nel tumore? Quello è di che cosa avete bisogno per ottenere una maturazione.„

Viralytics non è la sola società di biotecnologia che fanno la ricerca ed i test clinici nella crescita e area potenzialmente lucrativa di virotherapy. Una società di Boston ha chiamato BioVex, inc, che sta usando una versione geneticamente modificata del virus di herpes per trattare il melanoma ed i cancri di collo e capi, si è acquistata dal gigante farmaceutico globale Amgen per $US1 miliardo a febbraio l'anno scorso. Il gruppo canadese Oncolytics Biotech è nelle prove di fase tre facendo uso del reovirus - solitamente un virus delicato che può pregiudicare il sistema gastrointestinale o le vie respiratorie - sui pazienti con i cancri di collo e capi. La società americana Jennerex ha costruito un virus di esantema chiamato JX-594, che sta provando sui pazienti con il cancro di fegato.

Il dibattito etico circa la creazione dei virus geneticamente modificati continua in comunità scientifica, con Shafren ed il suo gruppo che optano per i virus naturali. “Ci sono due scuole di pensiero: potete usare i virus geneticamente mutati o virus naturali,„ ha detto. “Poi avete il problema etico di scaricare i virus geneticamente alterati nella comunità. Siamo andato da un lato della via usare i virus naturali. Stiamo provando a bioselect. Non stiamo cambiando il virus ma stiamo provando a selezionare il migliore virus.„

L'amministratore delegato di Viralytics, Bryan Dulhunty, crede che la scienza abbia salubrità principale - per non menzionare annuncio pubblicitario - potenziale. “Penso che che cosa ora stiamo vedendo siamo la nascita di nuova industria,„ ha detto. “Stiamo seguendo un ciclo abbastanza tipico. Dieci anni fa c'era scienza pochissima nell'area ma ora capiamo come i virus pregiudicano il cancro. Dieci anni fa non c'era quasi letteratura di scienza. L'anno scorso c'erano circa 500 articoli su. Con la scienza c'è stato una crescita nei dati affidabili e dimostrabili di test clinici - buoni, e con quello viene la moneta commerciale. Mentre questo è ancora un campo novello si accinge a entra nella corrente principale.„

Shafren rimane scettico là mai sarà una maturazione per la malattia, che uccide ogni anno quasi 40.000 australiani. “La maturazione è la parola che non userò altro… non sia sicuro che stiamo andando mai curare il cancro,„ lui abbia detto.

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2018, August 23). Terapia del Cancro con il virus di raffreddore. News-Medical. Retrieved on January 24, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20120424/Cancer-therapy-with-common-cold-virus.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Terapia del Cancro con il virus di raffreddore". News-Medical. 24 January 2020. <https://www.news-medical.net/news/20120424/Cancer-therapy-with-common-cold-virus.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Terapia del Cancro con il virus di raffreddore". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20120424/Cancer-therapy-with-common-cold-virus.aspx. (accessed January 24, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2018. Terapia del Cancro con il virus di raffreddore. News-Medical, viewed 24 January 2020, https://www.news-medical.net/news/20120424/Cancer-therapy-with-common-cold-virus.aspx.