Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Cobiprostone mostra la promessa contro dalla la lesione mucosa gastrica indotta NSAID

Sucampo Pharmaceuticals, Inc. (NASDAQ: SCMP) oggi ha annunciato la presentazione dei dati preclinici alla settimana 2012 di malattia digestiva, a San Diego, che dimostra l'effetto protettivo del cobiprostone (anche conosciuto come SPI-8811) contro disfunzione epiteliale della barriera nei modelli della lesione mucosa (NSAID) gastrica farmaco-indotta antinfiammatoria non steroidale.    

Il manifesto avente diritto, “l'effetto protettivo ClC-2 dell'agonista SPI-8811 da su disfunzione epiteliale indotta da indometacina della barriera in celle epiteliali gastriche umane,„ è stato creato da Meghali Nighot e da Anthony Blikslager, dell'istituto universitario di NC State University di medicina veterinaria e da Ryuji Ueno, di Sucampo.

Nello studio presentato, il trattamento con l'indometacina di NSAID ha provocato la permeabilità aumentata dovuto il dysregulation della co-localizzazione del occludin. I risultati di questo studio in vitro indicano che il cobiprostone, via l'attivazione ClC-2, può ricambiare l'atto tali effetti contrari di NSAID sulle proteine strette della giunzione. Ulteriormente, il cobiprostone è stato indicato per impedire dalla la morte indotta da indometacina delle cellule.

“NSAIDs è comunemente medicinali prescritti per dolore, febbre ed infiammazione, ma non è ideale per uso a lungo termine a causa del rischio di formazione dell'ulcera,„ ha detto Anthony Blikslager, DVM, il Ph.D., DACVS, il NC State University, istituto universitario di medicina veterinaria. “In questo studio, abbiamo dimostrato che il cobiprostone esercita un effetto protettivo contro disfunzione epiteliale della barriera in presenza di un NSAID in celle epiteliali gastriche umane. Sulla base di questi dati, crediamo che il cobiprostone potrebbe servire da opzione del trattamento in pazienti che catturano NSAIDs.„

Source:

Sucampo Pharmaceuticals, Inc.