Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga di duloxetina diminuisce dalla la neuropatia periferica indotta da chemioterapia dolorosa nella maggior parte dei pazienti

La duloxetina della droga antideprimente, conosciuta commercialmente come Cymbalta, contribuito per alleviare le sensibilità dolorose di formicolio causate dalla chemioterapia in 59 per cento dei pazienti, un nuovo studio trova. Ciò è il primo test clinico per trovare un efficace trattamento per questo dolore.

dalla la neuropatia periferica indotta da chemioterapia è un effetto secondario comune di determinate droghe della chemioterapia. La sensibilità di formicolio -- ha ritenuto solitamente nelle dita del piede, nei piedi, nelle barrette e nelle mani -- può essere scomodo per molti pazienti, ma per circa 30 per cento dei pazienti, è una sensazione dolorosa. Gli studi precedenti non hanno trovato modo affidabile trattare questo tipo di dolore.

Nello studio corrente, che sarà presentato martedì alla società americana della riunione annuale clinica dell'oncologia, i ricercatori hanno esaminato 231 paziente che hanno riferito la neuropatia dolorosa dopo la ricezione l'oxaliplatino o del paclitaxel delle droghe della chemioterapia. I pazienti sono stati definiti a caso per ricevere la duloxetina o un placebo per cinque settimane. Sono stati chiesti di riferire settimanalmente ai loro livelli di dolore in tutto lo studio.

I ricercatori hanno trovato quello 59 per cento dei pazienti che hanno ricevuto il dolore diminuito riferito duloxetina, mentre soltanto 39 per cento di quelli che catturano il placebo hanno fatto.

“Queste droghe non funzionano in ognuno. Le buone notizie sono hanno funzionato nella maggior parte dei pazienti. Dobbiamo capire chi sono i radar-risponditore. Se possiamo predire chi sono, possiamo mirare al trattamento alla gente che sta andando lavorare per,„ ha detto lo studio l'autore Ellen M. Lavoie Smith del cavo, Ph.D., APRN, AOCN, assistente universitario al banco dell'università del Michigan di professione d'infermiera e un ricercatore al centro completo del Cancro di U-M.

La duloxetina precedentemente è stata indicata per contribuire ad alleviare la neuropatia diabetica dolorosa. Questo tipo di antideprimente è creduto per lavorare a dolore aumentando i neurotrasmettitori che interrompono i segnali di dolore al cervello.

In questo studio, i partecipanti hanno ricevuto una mezza dose della duloxetina - 30 milligrammi un il giorno - la prima settimana prima di dilagare fino ad una dose completa di 60 mg giornalmente per quattro nuove settimane. Pochi effetti secondari severi sono stati riferiti con questo approccio. L'effetto secondario più comune era fatica.

Il trattamento della neuropatia periferica dolorosa è critico perché la circostanza può piombo medici limitare la dose della chemioterapia del paziente se il dolore diventa troppo severo.

“Oltre a migliorare i sintomi e la qualità di vita, trattare il dolore periferico della neuropatia potenzialmente migliora la quantità di vita se aiuta i pazienti ad evitare fare diminuire i loro farmaci della chemioterapia,„ Smith dice.

Spesso, Smith aggiunge, pazienti evita dire i loro medici circa dolore perché non vogliono la loro dose della chemioterapia in diminuzione.

“I pazienti fanno a volte questa compensazione: Non vogliono smettere la chemioterapia e decidere piuttosto avrebbero questo dolore. Quella è una compensazione terribile da fare,„ Smith dice.

I punti seguenti dei ricercatori sono di determinare quali pazienti sono più probabili da trarre giovamento dalla duloxetina.