Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Donne più probabilmente per sviluppare un'inabilità che gli uomini

Secondo un nuovo studio rilasciato dal centro di Farm® dello stato per le donne ed i servizi finanziari all'istituto universitario americano, donne - se stanno lavorando o una mamma casalinga, singoli o donne sposate sono fisicamente che finanziariamente la maggior parte al rischio sia quando si tratta dell'inabilità.

Cinquanta per cento delle donne dicono che se dovessero essere invalidi, l'impatto sulle finanze della loro famiglia “stava devastando almeno piuttosto.„ Infatti, 18 per cento delle donne (confrontate a soltanto 12 per cento degli uomini) sono “estremamente interessati„ circa l'impatto che un'inabilità potrebbe avere sulla loro situazione finanziaria. Le donne sono quasi due volte più probabili gli uomini per pensare i loro fondi cassa durerebbero meno di un mese in caso di inabilità (22 per cento contro 12 per cento). Ancora, le donne sono non solo più suscettibili di avvertire le difficoltà finanziarie dovuto un'inabilità - sono egualmente sensibilmente più probabili delle loro controparti maschii sviluppare un'inabilità in primo luogo.

I dati dalle donne di manifestazioni di centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) sono sempre più più probabili avvertire una circostanza rendente non valida durante il loro funzionamento e ultimi anni. L'artrite, la causa principale dell'inabilità fra gli Americani adulti, è più di due volte probabilmente per pregiudicare le donne quanto gli uomini. L'incidenza dell'inabilità per le femmine è aumentato ai maschi relativi di una tariffa sproporzionata, secondo i dati dall'amministrazione di sicurezza sociale.  Specificamente, fra 1999 e 2009, le domande dell'assicurazione per invalidità (SSDI) di sicurezza sociale di uomini si sono sviluppate da 42 per cento contro un aumento di 72 per cento per le donne.

Le donne non-sposate sono specialmente finanziariamente vulnerabili - più di una in quattro (28 per cento) vede le conseguenze dell'inabilità come “completamente devastando.„ Le donne sposate sono egualmente al rischio; sono più probabili (20 per cento) che uomini sposati (11 per cento) per dirli sono interessate che il loro coniuge sarà invalido ed incapace di lavorare.

le pianificazioni Datore di lavoro-patrocinate sono i mezzi più comuni di assicurazione per invalidità, comunque meno mezzo abbia questo vantaggio con le donne meno probabili che gli uomini (45 per cento contro 51 per cento) essere coperto. Gli imprenditori femminili sono ancora al maggior rischio.

Un'altra indagine rilasciata dall'istituto universitario americano nel gennaio 2012, messo a fuoco sui piccoli imprenditori, ha trovato che quel approssimativamente 22 per cento dei piccoli imprenditori delle donne possiedono ed offrono i loro impiegati, copertura a breve e a lungo termine di inabilità. Questi dati rivelano uno spazio nella copertura per molte donne che possiedono o lavorano per una piccola impresa.                               

“Le implicazioni di questa ricerca sono sensazionali. I professionisti di servizi finanziari devono cominciare istruire i loro clienti - particolarmente i loro clienti femminili - circa le misure che possono catturare per preparare per l'inabilità,„ ha detto Maria Quist-Newins, ChFC®, CLU®, CFP®, Direttore del centro di State Farm per le donne ed i servizi finanziari all'istituto universitario americano, l'entità accademica che ha intrapreso gli studi. “Questi professionisti hanno l'opportunità unica di autorizzare le donne per assicurarsi che siano completamente pronti ed informati delle loro opzioni.„

In altri risultati di studio:

  • Mentre più della metà degli uomini hanno effettuato almeno una certa ricerca su quanta assicurazione per invalidità hanno bisogno, solo circa quattro in dieci donne hanno ricercato l'emissione.
  • Cinquantadue per cento degli uomini confrontati a 37 per cento delle donne, hanno discusso la possibilità e le implicazioni di un'inabilità con un Consigliere finanziario.
  • Le donne sono meno probabili che gli uomini ritenere sicure circa sicurezza del posto di lavoro (28 per cento contro 39 per cento), coprendo le spese di base (25 per cento contro 25 per cento) e potendo permettere l'assistenza medica (17 per cento contro 25 per cento), se fossero di essere rese non valide.
Source:

The American College