Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Più grande studio per esaminare impatto dell'ambulatorio gastrico del manicotto sui pazienti obesi del pre-trapianto

I pazienti obesi con l'errore dell'organo di stadio finale possono migliorare morboso le loro probabilità per riuscito trapianto dell'organo dopo la gastrectomia laparoscopic del manicotto, secondo un nuovo studio presentato qui alla ventinovesima riunione annuale della società americana per la chirurgia di Bariatric & metabolica (ASMBS).

Comunque lo studio ha incluso soltanto 26 pazienti di cui l'età media era 57, ricercatori dall'università di California, la scuola di medicina di San Francisco (UCSF) dice che è il più grande studio per esaminare l'impatto dell'ambulatorio gastrico del manicotto sui pazienti del pre-trapianto. Sei pazienti hanno avuti malattia renale di stadio finale e 20 pazienti avevano compromesso severamente la funzione epatica. I pazienti hanno avuti un indice di massa corporea medio (BMI) di 48,3 (circa 125 libbre di peso eccessivo) e tutti erano candidati per un trapianto del fegato o del rene, o entrambi.

Dopo l'ambulatorio gastrico del manicotto, i pazienti hanno perso 17 per cento del loro peso in eccesso ad un mese, 26 per cento a tre mesi, 50 per cento a 12 mesi e 66 per cento a 24 mesi. Entro nove mesi di chirurgia, una funzione del rene del paziente si è stabilizzata ed è stato decollato la lista del trapianto, un paziente ha avuto un trapianto combinato del rene e del fegato, un paziente ha avuto un trapianto del rene e sei pazienti hanno avuti trapianti del fegato. Sedici pazienti sono corrente sulla lista del trapianto ed hanno perso abbastanza peso per qualificarsi per trapianto a UCSF. C'erano sei complicazioni fra il gruppo ed un paziente è morto quattro anni più successivamente, mentre aspettava un trapianto.

“Questo studio suggerisce che gastrectomia del manicotto possa essere eseguito sicuro in pazienti obesi morboso con attenzione selezionati con l'errore imminente dell'organo e la perdita di peso significativa raggiungono può rendere loro i candidati più adatti per trapianto,„ ha detto lo studio l'autore Matthew Yi-Chih Lin, il MD, un chirurgo bariatric del cavo alla scuola di medicina di UCSF.

Oltre a perdita di peso significativa, i pazienti gastrici del manicotto hanno veduto i miglioramenti negli stati di salute in relazione con l'obesità compreso il diabete di tipo 2. Sette dei 13 pazienti con il diabete di tipo 2 hanno avuti risoluzione completa della malattia ed un paziente poteva diminuire significativamente l'uso dell'insulina.

Con più di due terzi degli Americani di peso eccessivo o obesi, del fegato e delle malattie renali in relazione con l'obesità stanno trasformando in in una ragione più comune per trapianto. Tuttavia, molti che stiano aspettando un trapianto non possono qualificarsi per a causa del loro peso in eccesso. I ricercatori dicono che la maggior parte dei centri non eseguiranno il trapianto dell'organo in pazienti di cui abbia BMIs più di 35 - 40.

Secondo il governo federale, c'erano 16.898 procedure del trapianto del rene nel 2010, con 94,598 persone sulla lista di attesa. I trapianti del fegato hanno numerato 6.291, con 16,954 persone sulla lista di attesa. Circa un terzo della gente sulle liste di attesa di trapianto dell'organo è obeso ed altrettanto poichè 15 per cento sono morboso obesi.

I chirurghi delle note del Dott. Lin hanno scelto la gastrectomia del manicotto per i pazienti del pre-trapianto sopra altri metodi di ambulatorio bariatric perché evita l'impianto di un corpo estraneo, come una banda gastrica, in pazienti immunosuppressed e mantiene l'accesso endoscopico al sistema biliare, che include la cistifellea, dotti biliari e celle sicure dentro il fegato e dotti biliari fuori del fegato.

In gastrectomia laparoscopic del manicotto, i chirurghi eliminano quasi 85 per cento dello stomaco e modellano lo stomaco restante in un tubo o in un manicotto. La procedura come minimo dilagante limita la quantità di pazienti dell'alimento può consumare e li aiuta per ritenere in pieno più presto.

Source:

University of California, San Francisco School of Medicine