Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Avere anticorpi per l'esposizione cutanea del sole e di HPV può agire sinergico in BCC, SCC

I ricercatori al centro ed ai colleghi del Cancro di Moffitt all'università di Florida del sud ed il centro tedesco di ricerca sul cancro a Heidelberg hanno trovato che avendo anticorpi per i tipi cutanei di papillomavirus umani (HPV), accoppiati con esposizione del sole (radiazione ultravioletta) o l'abilità d'abbronzatura del povero, può agire “sinergico„ nello sviluppo dei cancri di interfaccia del non melanoma quali basalioma (BCC) e carcinoma spinocellulare (SCC).

Una serie di studi sulla relazione fra HPV cutaneo e l'esposizione del sole sono stati intrapresi precedentemente ma con i risultati misti, i ricercatori hanno detto.

Questo studio, il primo per studiare gli effetti di interazione fra la positività cutanea genere-specifica di HPV e le misure multiple di esposizione alla luce solare rispetto a BCC e lo SCC in una popolazione degli Stati Uniti, sono stati pubblicati in un'edizione recente del giornale delle malattie infettive.

“L'esposizione a radiazioni UV è il fattore di rischio più importante per lo sviluppo del cancro di interfacce del non melanoma,„ ha detto l'addetto all'informazione di salubrità dell'autore principale Dana E. Rollison di studio, del membro associato di Moffitt, di Ph.D., di vice presidente e del capo. “Le casse dei cancri di interfaccia del non melanoma stanno aumentando malgrado l'uso aumentato dei prodotti della protezione solare. Quindi, di modo che i nuovi interventi possono essere sviluppati, c'è una necessità di identificare i cofattori che possono interagire con esposizione a radiazioni UV nell'aumento del rischio di cancro dell'interfaccia.„

Secondo gli autori, i fattori di rischio per i carcinoma di cellule squamose e della cellula basale sono sesso maschile; età; interfaccia, occhi e capelli leggeri; e esposizione a radiazioni UV.

L'esposizione a radiazioni UV e la pigmentazione leggera dell'interfaccia sono i fattori di rischio riconosciuti. La gente con produzione bassa della melanina tende ad incontrare difficoltà che si abbronza una volta esposta a radiazione UV.

Peli la pigmentazione, creata da produzione chimica della melanina nell'interfaccia, è “il meccanismo photoprotective principale nell'interfaccia,„ ha notato i ricercatori.

I ricercatori hanno supposto che l'infezione persistente di HPV potesse promuovere la progressione del tumore interferendo con la risposta di una persona a danno indotto da radiazioni UV del DNA e che HPV svolge un ruolo sinergico nello sviluppo di BCC e di SCC. Di conseguenza, il loro scopo era di studiare il potenziale “effetti di modificazione del seroreactivity cutaneo di HPV sulle associazioni fra esposizione alla luce solare, predisposizione ospite ad esposizione a radiazioni UV e sia BCC che SCC.„

Lo studio ha reclutato 204 volontari pazienti con BCC, 156 con SCC e 297 comandi senza i tipi riferiti del cancro. I tre gruppi sono stati esaminati su dati demografici, sulle caratteristiche costituzionali personali, sui fattori di stile di vita e sulle misure di esposizione alla luce solare. Ogni volontario ha fornito un campione di sangue per la misura cutanea dell'anticorpo di HPV.

“i fattori in relazione con la Sun sono stati associati con BCC e SCC,„ Rollison ha detto. “La sensibilità cutanea ad esposizione alla luce solare - specificamente avvertendo una solarizzazione di vescica - ed abilità d'abbronzatura del povero è stata associata con un'più alta prevalenza degli anticorpi a HPV cutaneo digita dentro il genere beta. Le associazioni fra abilità del povero e SCC d'abbronzatura erano significativamente maggiori fra i quei positivo per gli anticorpi a HPV cutaneo digita dentro i generi alfa e beta.„

Gli studi supplementari sono necessari, compreso quelli infezione di misurazione con HPV cutaneo digita dentro i generi multipli, conclusivi i ricercatori.

“Identificare come le infezioni di HPV potrebbero influenzare i rischi luce-associati di NMSC può piombo all'identificazione migliore delle persone ad alto rischio ed anche aiutare nello sviluppo di nuove strategie di prevenzione,„ Rollison ha detto.

Source:

University of South Florida