Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il grasso marrone dell'Essere Umano può realmente essere beige

Da Eleonor McDermid

Le celle grasse Beige sono più strettamente connesse a bianco che le celle grasse marroni, dicono i ricercatori che hanno trovato che i depositi grassi di marrone in esseri umani sembrano essere composti di celle beige.

Gli esperimenti del gruppo in mouse indicano che sebbene le celle “beige„ abbiano simile capacità termogenica di dorare le celle, realmente risultano dalle celle del precursore del adipocyte, piuttosto che da uno stirpe della muscolo-cella come le celle marroni fanno.

Nel loro stato basale, simile ai globuli bianchi, le celle beige hanno espresso i livelli molto bassi di geni coinvolgere in thermogenesis, compreso Ucp1 mitocondriale, i ricercatori riferiscono in Cella.

Ma su stimolo con i livelli del ‑ del campo del ‑ dell'AMP ciclico di RNA messaggero Ucp1 nelle celle beige aumentate per diventare alla pari dei livelli in celle grasse marroni stimolate. Poiché i livelli basali erano così tanto più bassi in a celle marroni relative di beige, questo ha rappresentato un ‑ molto grande di aumento circa la volta 150 rispetto alla volta 40 su stimolo delle celle marroni.

La respirazione Mitocondriale, che è cruciale per il thermogenesis adattabile, è aumentato due volte tanto di celle beige stimolate in vivo, di volta 1,2 in celle marroni e variabile a mala pena in globuli bianchi.

“Così, le celle beige hanno la capacità da passare fra un immagazzinamento dell'energia e fenotipo di dissipazione di energia in un modo di che altre celle grasse mancano,„ dica Bruce Spiegelman (Dana-Farber Cancer Institute, Boston, Massachusetts, U.S.A.) e colleghi.

Le celle Beige hanno espresso parecchi geni che li hanno distinti dalle celle di marrone e di bianco. Uno di questi geni ha codificato un indicatore della superficie delle cellule, CD137, che egualmente ha identificato le celle beige del precursore.

Spiegelman ed altri precedentemente hanno identificato un ‑ di irisin del ‑ della proteina che provoca “dorare„ dei adipocytes bianchi. Curando le celle beige del precursore con il irisin le ha indotte a differenziarsi nelle celle che esprimono molti geni connessi con le celle marroni, mentre nessun tale effetto è stato veduto per le celle grasse bianche del precursore. Ciò suggerisce che i risultati precedenti del gruppo siano stati spiegati dall'esistenza delle celle beige.

L'Individuazione dei questi indicatori cella-specifici egualmente ha permesso che i ricercatori studiassero le celle beige in esseri umani. Hanno trovato che le celle da grasso marrone biopsia il ‑ identificato dalla loro espressione aumentata di UCP1 relativo quello nelle biopsie che bianche del grasso il ‑ ha avuto un profilo di espressione genica caratteristico delle celle beige in mouse. Egualmente hanno avuti gli indicatori beige tipici della superficie delle cellule, compreso CD137.

“Se queste celle di UCP1-positive sono dal punto di vista funzionale simili alle celle beige del roditore, questa potrebbe spiegare perché una percentuale di esseri umani relativamente bassa mostra [tomografia a emissione di positroni] - i depositi grassi positivi fino all'attivato a con una breve esposizione fredda,„ conclude il gruppo.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.