Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'approccio combinato riduce SSIs di 33% in pazienti dopo le procedure colorettali

Un programma di sicurezza del paziente chirurgico che combina la misura componente-accurata di risultato tre, il supporto della direzione dell'ospedale e la linea di battaglia impegnata fornitore-diminuisce le infezioni chirurgiche del sito (SSIs) da 33 per cento in pazienti che subiscono le procedure colorettali, secondo un nuovo studio pubblicato nell'edizione augusta del giornale dell'istituto universitario americano dei chirurghi.

SSIs è la complicazione più comune per questa popolazione ad alto rischio, accadente in 15 - 30 per cento dei pazienti dopo le operazioni colorettali, secondo gli autori di studio. “Le infezioni chirurgiche colorettali del sito sono state dure impedire. Ciò è un primo punto a capire una strategia per la prevenzione. Le infezioni della ferita sono un fattore di rischio importante per riammissione dell'ospedale, aumentato durata del soggiorno e rifunzionamenti,„ ha detto lo stoppino di Elizabeth autore di studio del cavo, il MD, FACS, un chirurgo colorettale all'ospedale di Johns Hopkins e l'assistente universitario di chirurgia alla scuola di medicina di Johns Hopkins, Baltimora.

L'ospedale di Johns Hopkins partecipa all'istituto universitario americano del programma chirurgico nazionale di miglioramento di qualità dei chirurghi (ACS NSQIP-). ACS NSQIP è il piombo nazionalmente convalidato, rischio-regolato, a programma basato a risultati per misurare e migliorare la qualità di cura chirurgica negli ospedali del settore privato. Mentre partecipavano ad un programma pilota di ACS NSQIP ha chiamato “il modulo mirato a di procedura, “che ha riflesso i risultati in tutti i pazienti che subiscono l'ambulatorio colorettale,„ il gruppo di funzionamento colorettale a Johns Hopkins ha scoperto che hanno avuti un grado di infezione colorettale molto alto della ferita, circa 30 per cento.

Per affrontare il problema, il Dott. Wick ed i suoi colleghi hanno deciso di applicare al il programma basato a unità globale della sicurezza, conosciuto come il CUSPIDE, alle infezioni colorettali della ferita. La strategia di miglioramento di qualità di cinque-punto è stata destinata per determinare i miglioramenti pazienti della sicurezza con una messa a fuoco di approccio di gruppo interdisciplinare sui fornitori di linea di battaglia con lo scopo di cambiamento della cultura del posto di lavoro dell'unità.

“Il programma del CUSPIDE è unico perché mette a fuoco sugli infermieri dei fornitori- di linea di battaglia e sulle tecnologie mediche che catturano la cura del giorno dei pazienti a giorno-e dà loro la potenza identificare e fissare i difetti nella sala operatoria. Una componente chiave del programma è un dirigente dell'ospedale fa parte del gruppo per aiutare le barriere superate e ripetere l'importanza del lavoro,„ il Dott. Wick ha detto.

Per lo studio, il gruppo del CUSPIDE ha identificato quattro difetti nella loro cura chirurgica: selezione e dosaggio antibiotico, preparato dell'interfaccia, mantenimento della temperatura corporea normale e tecnica sterile intra-operativa. Tutti i difetti sono affiorato dall'interrogazione dei fornitori di linea di battaglia.

Più ulteriormente, valutare l'associazione fra l'intervento del CUSPIDE e lo SSIs postoperatorio, i ricercatori hanno studiato i pazienti che subiscono le operazioni colorettali su un biennio. Hanno usato un anno di tariffe del post-CUSPIDE e pre- di intervento di SSI dal modulo mirato a di procedura di ACS, che raccoglie i dati di risultati sulle procedure ad alto rischio quali le colectomie (asportazione chirurgica del colon) e i proctectomies (asportazione chirurgica del retto).

Lo studio ha incluso 278 pazienti colorettali della chirurgia nel periodo di 12 mesi di preintervention e 324 pazienti nel periodo di 12 mesi di postintervention. I fattori di rischio pazienti erano simili in entrambi i gruppi. Durante un anno, i ricercatori hanno trovato che la tariffa globale di SSI è caduto 27,3 per cento - 18,2 per cento, una riduzione notevole di 33 per cento di questa popolazione paziente ad alto rischio.

“Cambiamenti mutevoli in un anno - non era un gruppo, non è accaduto tutto d'un tratto. Di conseguenza, è duro capire che cosa specificamente piombo al nostro per ferire la riduzione di infezione. Ma interessante, non appena abbiamo ottenuto insieme questo gruppo e ci siamo impegnati, nostro ferire il grado di infezione caduto,„ il Dott. Wick ha osservato. Basato sopra la tariffa di SSI di entrata in vigore del post-CUSPIDE, gli autori di studio stimano che 28 infezioni siano state impedite durante il periodo di studio e che l'intervento del CUSPIDE ha provocato le riduzioni dei costi fino ad un massimo di dei $280.000 all'istituzione durante un anno.

“Questo progetto non sarebbe stato possibile senza ACS NSQIP. Dà il feedback, che ha motivato il gruppo per rend contoere che questo era un problema correggibile e che giocato un ruolo nel miglioramento dei risultati pazienti,„ il Dott. Wick ha detto. “Abbiamo avuti i chiari dati metrici ed affidabili, che hanno tenuto conto la sicurezza tangibile del ricoverato di miglioramenti.„

Gli autori di studio speculano che l'applicazione diffusa dell'intervento del CUSPIDE può ridurre il numero di SSIs di 170.000 all'anno, salvante ogni anno fino a $170 milioni.

Sulla base di questi risultati e di riuscita entrata in vigore del CUSPIDE per diminuire le infezioni associate sanità in O, i ricercatori corrente hanno l'agenzia affinchè il finanziamento della ricerca e di qualità di sanità diminuiscano SSIs ed altre complicazioni chirurgiche importanti, con un'attuazione nazionale ad un di un programma basato a chirurgica del CUSPIDE.

“Questo lavoro è estremamente importante perché lo dimostra è possibile impegnare un gruppo dei fornitori di linea di battaglia risolvere molto un difficile e problema comune in chirurgia,„ ha detto Clifford Y. Ko, MD, FACS, Direttore, divisione della ricerca e la cura paziente ottimale, istituto universitario americano dei chirurghi. “La tecnica del CUSPIDE ha raggiunto i risultati estremamente considerevoli dentro e fuori di chirurgia-entrambi emissioni come pure cultura cliniche dentro miglioranti. Siamo molto emozionanti partecipare a questa associazione con il gruppo di John Hopkins per avanzare la cura ed i risultati chirurgici.„