l'anticorpo policlonale FSH-specifico ha potuto offrire più modo efficace di impedire l'osteoporosi

Un nuovo studio suggerisce che un anticorpo policlonale che blocca l'ormone follicolostimolante (FSH) in mouse senza ovaie potrebbe offrire un più modo efficace di impedire o arrestare l'osteoporosi che i trattamenti attualmente disponibili.

Lo studio ha usato un modello del mouse di menopausa per indicare che un'iniezione di un anticorpo policlonale di antipeptide migliora la rigenerazione dell'osso simultaneamente rallentando l'osso della distruzione e di costruzione dell'osso, dice i ricercatori alla Scuola di Medicina di Monte Sinai, New York. Inoltre, l'anticorpo monoclonale è probabile essere più sicuro perché è rimosso dal sangue e non è conservato in osso.

I Risultati dallo studio sono pubblicati il 20 agosto online negli Atti del giornale dell'Accademia Nazionale delle Scienze.

“La perdita dell'Osso in donne comincia molto presto, almeno due - tre anni prima di ultimo periodo di una donna ed entro otto - dieci anni, una donna perderà 50% della sua perdita dell'osso di vita, “dice il ricercatore senior dello studio, Mone Zaidi, il MD, il Professor di Medicina e di Biologia Strutturale e Chimica, alla Scuola di Medicina di Monte Sinai in New York. “Accade indolore, senza preavviso fino a un certo punto dove frattura delle donne.„

Zaidi, che è Direttore, del Programma dell'Osso di Monte Sinai, alla Scuola di Medicina di Monte Sinai, New York, è il ricercatore senior della ricerca che ha sviluppato l'anticorpo policlonale di antipeptide a FSH e provato in mouse di cui le ovaie sono state rimosse. I Peptidi sono brevi catene degli amminoacidi e l'anticorpo di FSH è un anticorpo altamente specifico.

“Alcuni anni fa, abbiamo indicato che FSH [ormone di stimolazione del follicolo] direttamente regolamenta l'osso oltrepassando l'asse dell'estrogeno,„ diciamo Zaidi. FSH aumenta presto nella menopausa, stimola la rimozione dell'osso e negativamente regolamenta la formazione dell'osso. “Bloccando FSH con l'anticorpo policlonale FSH-specifico, potevamo bloccare il riassorbimento dell'osso dagli osteoclasti [celle che ripartono l'osso] e stimolare la formazione dell'osso attraverso le celle dei osteoblasts [celle che costruiscono l'osso].„

Zaidi ha riassunto lo scopo del gruppo di ricerca: “Il Nostro scopo è di trovare che un modo impedire l'osteoporosi piuttosto che tratta semplicemente la malattia stabilita facendo uso delle medicine che sono tollerate bene. Crediamo che un anticorpo monoclonale umanizzato futuro a FSH sia probabile essere più sicuro dei trattamenti attuali perché non risiederà nell'osso.„

Sorgente: Il Centro Medico di Monte Sinai