Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Effetti neurocognitive transitori di esperienza dei lavoratori di MRI

Da Lynda Willams, Reporter Senior dei medwireNews

Le Persone che lavorano nelle vicinanze dei commputer (MRI) di imaging a risonanza magnetica possono avvertire gli effetti neurocognitive transitori quando muove le loro teste, la ricerca dimostra.

Studi i partecipanti che hanno completato i movimenti capi standardizzati mentre dentro il campo magnetico statico smarrito 7 di Tesla (t) MRI un sistema ha avvertito una diminuzione temporanea nell'attenzione, nella concentrazione e nell'orientamento visuospatial che non si è presentato nelle circostanze finte.

I risultati aggiungono per provare che campi statici di MRI - che sono presente il commputer è inserito una volta che anche quando la rappresentazione non è in corso - può causare i sintomi sensitivi quale la nausea, vertigini e un gusto metallico nella bocca.

Discutendo l'impatto di tali effetti secondari sui tecnici di MRI, i pulitori ed i chirurghi, l'autore principale Hans Kromhout (Università di Utrecht, dei Paesi Bassi) hanno detto i medwireNews: Pensiamo che dato l'uso interattivo (aumentante) dei produttori e degli utenti degli scanner di MRI (per esempio, neurochirurgia nelle vicinanze dirette di uno scanner di MRI) dovrebbe esaminare le misure per abbassare l'esposizione per impedire neurocognitive e saldiamo gli effetti, secondo le indicazioni dei nostri studi sperimentali, per accadere.„

Come riportato in Medicina Del Lavoro ed Ambientale, la ricerca è stata condotta in 31 volontario sano che sono stati chiesti di completare le valutazioni per sei domini neurocognitive 30-180 secondi dopo avere usando i movimenti capi per indurre i campi magnetici del tempo varianti mentre esposti alla falsità (0 T), minimo (0,5 T) e livello (1,0 T) campi di elettricità statica.

Il gruppo ha individuato una relazione significativa fra l'aumento l'esposizione di T e dell'attenzione del partecipante, indicando una memoria di lavoro diminuita e una diminuzione nella percezione visuospatial. C'era egualmente una tendenza verso una diminuzione nella memoria verbale che funziona nella prova di richiamo di storia.

“Non siamo al momento che cosa il meccanismo biologico è per i sintomi neurocognitive e l'ondeggiamento posturale dell'organismo,„ Kromhout sicuro abbiamo detto. “Prevediamo che la via più probabile comprenda il sistema vestibolare.„

Ha aggiunto che, mentre la ricerca indica finora che gli effetti neurocognitive dei campi del randagio di elettricità statica di MRI scompaiono una volta estremità dell'esposizione, il gruppo egualmente sta studiando la possibilità degli effetti a lungo termine in lavoratori esposti in una fabbrica di MRI.

Dato alle limitazioni statistiche avremo una difficoltà che troviamo tutta l'associazione significativa, ma se è là possiamo trovarlo soltanto in questa popolazione dai lavoratori nella sanità e la ricerca finora soltanto avere esposizione per un lasso di tempo limitato,„ Kromhout ha commentato.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.