Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La Musica è alla base della capacità di acquisire il linguaggio

Contrario alle teorie prevalenti che la musica ed il linguaggio sono conoscitivo separati o che la musica è un sottoprodotto del linguaggio, dei teorici al Banco del Pastore di Rice University di Musica e dell'Università del Maryland, avvocato della Sosta dell'Istituto Universitario (UMCP) che la musica è alla base della capacità di acquisire il linguaggio.

“La lingua Parlata è un tipo speciale di musica,„ ha detto Anthony Brandt, co-author di un documento di teoria pubblicato online questo mese nelle Frontiere del giornale in Neuroscienza Uditiva Conoscitiva. “Il Linguaggio è fondamentale tipicamente osservato ad intelligenza umana e la musica è trattata spesso come essendo dipendente sopra o è derivata dal linguaggio. Ma da una prospettiva inerente allo sviluppo, sosteniamo che la musica viene in primo luogo ed il linguaggio risulta da musica.„

Brandt, professore associato di composizione e teoria al Pastore Istruisce, co-creato il documento con il dottorando Molly Gebrian e L. Robert Slevc del Banco del Pastore, assistente universitario di UMCP della psicologia e Direttore del Laboratorio di Cognizione di Musica e di Linguaggio.

“Gli Infanti ascoltano in primo luogo i suoni del linguaggio e soltanto più successivamente al suo significato,„ Brandt ha detto. Ha notato che le estese abilità dei neonati negli aspetti differenti della percezione del linguaggio dipendono dalla distinzione dei suoni del linguaggio - “gli aspetti più musicali di discorso.„

Il documento cita i vari studi che mostrano di che cosa il cervello neonato è capace, quale la capacità di distinguere i fonemi, o unità distintive di base del suono vocale e tali attributi come passo, ritmo e timbro.

Gli autori definiscono la musica come “gioco creativo con il suono.„ Hanno detto che il termine “musica„ implica un'attenzione alle funzionalità acustiche del suono indipendentemente da tutta la funzione riferentesi. Come adulti, la gente mette a fuoco soprattutto sul significato del discorso. Ma i bambini cominciano sentendo il linguaggio come “una prestazione vocale intenzionale e spesso ripetitiva,„ Brandt ha detto. “Ascoltano non solo il suo contenuto emozionale ma anche i sui reticoli e consistenze ritmici e fonematici. Il significato delle parole viene più successivamente.„

Brandt ed i suoi co-author sfidano la visualizzazione prevalente che la cognizione di musica matura più lentamente della cognizione di linguaggio ed è più difficile. “Lo mostriamo che la musica ed il linguaggio si sviluppano seguendo le simili righe di tempo,„ abbiamo detto.

Gli Infanti inizialmente non distinguono bene fra la loro lingua madre e tutti i linguaggi del mondo, Brandt ha detto. Durante il primo anno di vita, smerigliatrice gradualmente dentro sulla loro lingua madre. Similmente, gli infanti inizialmente non distinguono bene fra le loro tradizioni musicali indigene e quelle di altre culture; cominciano smerigliatrice dentro sulla loro propria cultura musicale nello stesso momento in cui smerigliatrice dentro sulla loro lingua madre, ha detto.

Il documento esplora molte connessioni fra ascoltare il discorso e musica. Per esempio, riconoscere il suono delle consonanti differenti richiede il trattamento rapido nel lobo temporale del cervello. Similmente, riconoscere il timbro degli strumenti differenti richiede il trattamento temporale alla stessa sensibilità -- una funzionalità dell'audizione musicale che è stata trascurata spesso, Brandt ha detto.

“Non potete distinguere fra un piano e una tromba se non potete elaborare che cosa state sentendo alla stessa velocità che aspettate di sentire la differenza fra “le sedere„ e “il da, “„ lui avete detto. “Questo ed in molti altri modi, ascoltando la sovrapposizione di discorso e di musica.„ Gli autori sostengono che da una prospettiva musicale, il discorso è un concerto dei fonemi e delle sillabe.

“Mentre la musica ed il linguaggio possono essere conoscitivo e neurale distinti in adulti, suggeriamo che il linguaggio sia semplicemente un sottoinsieme di musica dal punto di vista di un bambino,„ Brandt abbiamo detto. “Concludiamo che la musica merita un posto centrale nella nostra comprensione dello sviluppo umano.„

Brandt ha detto che la più ricerca su questo argomento potrebbe piombo ad una migliore comprensione di perché la musicoterapia è utile per la gente con lettura e disturbi del linguaggio. La Gente con dislessia ha spesso problemi con la prestazione del ritmo musicale. “Molta gente con i deficit di linguaggio egualmente ha deficit musicali,„ Brandt ha detto.

La Più ricerca potrebbe anche fare luce su ripristino per la gente che ha sofferto un colpo. “La Musica le aiuta per reacquire il linguaggio, perché quella può essere come hanno acquisito il linguaggio in primo luogo,„ Brandt ha detto.

Sorgente: Rice University