Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Collegamento di giorno dell'ossigeno a sonno difficile in COPD

I pazienti con la malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) avvertono la qualità più scadente di sonno che quelli senza la malattia, dicono gli autori di uno studio irlandese.

Ancora, il risparmio di temi del sonno dei pazienti è stato collegato indipendente con le pressioni arteriose di giorno dell'ossigeno, un'individuazione che potrebbe piombo ai nuovi interventi terapeutici.

Lo studio, pubblicato in Respirology, ha incluso 106 pazienti di COPD che erano tutti ex o fumatori pesanti correnti. Tutti i pazienti hanno subito il polysomnography ed i risultati sono stati paragonati ai risultati precedentemente pubblicati da due gruppi di comandi, ammontanti a 217 persone, che erano di simile età e non hanno avuti COPD.

Gli autori hanno trovato che, rispetto ai comandi, i pazienti con COPD hanno avvertito il sonno più difficile. Per esempio, hanno richiesto in media 37 minuti per ottenere a sonno rispetto a 19 minuti e a 15 minuti nei gruppi di controllo; hanno passato 66% del loro tempo a letto addormentato, rispetto a 86% e a 75% nei gruppi di controllo; ed hanno avuti 17 minuti di sonno della fase 1 in media rispetto a 4 minuti e 6 minuti nei gruppi di controllo.

Le analisi di regressione multipla hanno indicato che PaO2 (tensione arteriosa sveglia dell'ossigeno) ha predetto indipendente il risparmio di temi di sonno, tali che i pazienti nel quartile più basso di PaO2 hanno speso 60% del loro addormentato di tempo a letto rispetto a 69% fra i pazienti nell'più alto quartile di PaO2.

Interessante, la saturazione dell'ossigeno di notte non è stata associata con risparmio di temi di sonno, che gli autori dicono potrebbero essere perché la qualità difficile di sonno ha diminuito dal il hypoventilation indotto da sonno fra i pazienti.

Gli autori dicono che gli studi precedenti hanno indicato che l'ipossia può pregiudicare significativamente i livelli del neurotrasmettitore, come quelli che regolamentano il sonno ed il risveglio.

“La ipossiemia continua in pazienti con COPD può urtare ai livelli del neurotrasmettitore quale serotonina ed attraverso questi meccanismi contribuisca ad efficacia difficile di sonno,„ scrivono Walter McNicholas (l'ospedale universitario di St Vincent, Dublino, Irlanda) e colleghi.

Tuttavia, dicono che l'aggiunta dell'ossigenoterapia per migliorare la qualità di sonno rimane discutibile. “La qualità di sonno è determinata da parecchi fattori ed ulteriori studi su questo argomento sono necessari completamente da valutare la relazione. Ciò può identificare gli interventi terapeutici che potrebbero migliorare la qualità di vita globale nei pazienti di COPD.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Kirsty Oswald

Written by

Kirsty Oswald

Kirsty has a B.Sc. in Human Sciences from University College London. After several years working as medical copywriter, she became a medical journalist and is now freelance. Kirsty also works part-time as an editor for a London-based charity. She is particularly interested in the social and cultural aspects of science.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Oswald, Kirsty. (2018, August 23). Collegamento di giorno dell'ossigeno a sonno difficile in COPD. News-Medical. Retrieved on June 17, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20120925/Daytime-oxygen-link-to-poor-sleep-in-COPD.aspx.

  • MLA

    Oswald, Kirsty. "Collegamento di giorno dell'ossigeno a sonno difficile in COPD". News-Medical. 17 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20120925/Daytime-oxygen-link-to-poor-sleep-in-COPD.aspx>.

  • Chicago

    Oswald, Kirsty. "Collegamento di giorno dell'ossigeno a sonno difficile in COPD". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20120925/Daytime-oxygen-link-to-poor-sleep-in-COPD.aspx. (accessed June 17, 2021).

  • Harvard

    Oswald, Kirsty. 2018. Collegamento di giorno dell'ossigeno a sonno difficile in COPD. News-Medical, viewed 17 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20120925/Daytime-oxygen-link-to-poor-sleep-in-COPD.aspx.