Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

GENNET, BGI stipulano l'accordo di collaborazione per la prova fetale non invadente di sindrome di Down

BGI, la più grande organizzazione della genomica del mondo e GENNET, un centro per la genetica, medicina fetale e riproduzione assistita, annunciate insieme che hanno stipulato un accordo di collaborazione sulla prova fetale non invadente (NIFTY) di sindrome di Down allo scopo migliorare significativamente la salute riproduttiva Ceco ed in Repubblica Slovacca. L'accordo è stato firmato dal Dott. Ning Li, Direttore di BGI Europa e Ing. Milo Andel, Capo Progetto Esecutivo da GENNET.

La malattia cromosomica Fetale di aneuploide è uno dei difetti di nascita più comuni. Purtroppo, non c'è efficace metodo per fare maturare questa malattia, ma il tasto è di impedire dalla prova prenatale. ABILE è ad una prova basata a sangue di aneuploide che analizza il DNA fetale nel sangue materno per individuare la Sindrome di Down cromosomica dall'ordinamento di prossima generazione. È una prova di selezione non invadente che richiede soltanto un campione di sangue 5ml dalle donne incinte a 12 settimane o a più successivamente e fornisce i risultati dei test prenatali altamente accurati ed affidabili per Sindrome di Down 21 (Sindrome di Down), Sindrome di Down 13 (Sindrome di Patau) e Sindrome di Down 18 (Sindrome di Edwards).

Nell'ambito dell'associazione, GENNET offrirà la rete regionale di distribuzione e di conoscenza. BGI fornirà la piattaforma genomica come pure competenza di bioinformatica e di ordinamento. La combinazione di due vantaggi delle organizzazioni individuerà efficientemente le anomalie cromosomiche fetali in donne incinte e migliorerà la salute riproduttiva in Ceco e la Repubblica Slovacca ed altri Paesi europei.

Ing. Milo Andel ha detto, “Stiamo restando in attesa per cooperare con il più grande centro di genomica nel mondo. Siamo piacevoli che coopereremo con BGI sul progetto ABILE che cambierà il futuro della prova prenatale. „

Per Quanto Riguarda questa associazione emozionante Ceco ed in Repubblica Slovacca, Ning Li ha detto, “Siamo deliziati per partner con GENNET. BGI sta offrendo la prova ABILE con le innovazioni nell'analisi di bioinformatica. L'esperienza lunga di GENNET di medicina fetale le opera una scelta naturale affinchè noi cooperi qui in Repubblica Ceca. Stiamo aspettando con impazienza di insieme avere più collaborazione su genomica medica e su sistemi diagnostici medici nell'immediato futuro.„

Sorgente: BGI Shenzhen