Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Allergie e l'igiene: un'intervista con la battuta Bloomfield

IMMAGINE dell

Potreste fare prego una breve introduzione alle allergie?

Le allergie accadono quando l'organismo reagisce in modo esagerato alle sostanze nel nostro ambiente, quale coregone lavarello, acari della polvere e così via. Che cosa accade è che quando siamo esposti a queste minacce potenziali, il sistema immunitario dovrebbe reagire, occuparsi di e poi interrompere. Le allergie accadono quando il sistema immunitario non interrompe ed invece non reagisce in modo esagerato agli stimoli che non dovrebbero causare normalmente una risposta immunitaria. In conseguenza di questa sovra-risposta, l'organismo avverte i sintomi sgradevoli come lo starnuto, irritazione e così via.

Ci sono vari moduli delle allergie, che cosa abbiamo esaminato eravamo allergie atopiche, che sembrano essere il contributore principale all'aumento ripido durante le malattie allergiche negli ultimi 40 circa gli anni. La parola atopica significa letteralmente il ` fuori posto'. Le allergie così atopiche accadono dovuto una reazione globale dell'organismo causata dal sistema immunitario, piuttosto che appena il sito in cui i sintomi accadono, quale l'interfaccia ecc.

Quanta gente le allergie pregiudicano e sono sull'aumento?

È difficile da dare i numeri esatti poichè ci sono vari moduli delle allergie, quale raffreddore da fieno, asma allergica, le allergie alimentari ecc - ed egualmente i dati sono incompleti. Il nostro rapporto riassume i dati disponibili dagli studi differenti sui tipi differenti di malattie allergiche in paesi differenti. Catturati insieme, questi studi indicano i livelli generalmente aumentanti di queste malattie nei 100 anni ultimi o in più. Gli aumenti particolarmente rapidi nelle allergie e in CIDs dagli anni 70 rimane difficili da spiegare, specialmente come è provato che l'incidenza (nuovi casi) di asma ora sta stabilizzando in alcuni paesi.

Per fornire appena alcuni esempi, secondo le scelte di NHS, il numero stimato della corrente delle vittime del raffreddore da fieno nel Regno Unito è 10 milioni. Nel Regno Unito, 5,4 milione di persone corrente stanno ricevendo il trattamento per asma. Quello è 1 in ogni 12 adulti e 1 in ogni 11 bambino.

Potreste spiegare prego “l'ipotesi dell'igiene„?

“L'ipotesi dell'igiene„ in primo luogo è stata presentata da David Strachan nel 1989. Ha notato che questo aumento in modo allarmante nelle malattie allergiche ed in lui ha suggerito che potrebbe essere dovuto i bambini che ottengono meno infezioni. Ha basato questo sugli studi d'osservazione che hanno suggerito che c'fosse una correlazione fra la dimensione di famiglia e la protezione contro asma: più grande la dimensione della famiglia, più basso il rischio di asma.

Accanto a questo, c'è stato una consapevolezza più a lungo termine che i bambini che vivono sulle aziende agricole sono meno probabili ottenere il raffreddore da fieno. Per quanto riguarda le più grandi famiglie, che Strachan stava arguendo era che i bambini in più grandi famiglie sono più probabili passare le infezioni intorno. La memoria della sua ipotesi era che abbiamo bisogno dell'esposizione alle infezioni per proteggere dalle allergie e la ragione per cui abbiamo perso queste esposizioni è a causa delle condizioni di vita più pulite, l'igiene, più alti livelli di pulizia personale e così via.

Che cosa il vostro rapporto recente ha rivelato circa questa ipotesi?

Negli ultimi anni, sembriamo essere fissati su questa idea che siamo troppo puliti per il nostro proprio buon - sebbene nessuno sembri capace di definire che cosa quello realmente significa. Che cosa il nostro esame fa, è di provare e muovere questa emissione importante in avanti evidenziando i nuovi dati e nuovo pensando quale sembra fornire le spiegazioni più plausibili.

I nuovi dati della ricerca cui abbiamo osservato suggeriscono che, sebbene l'idea di base dell'ipotesi dell'igiene sia corretta, i microbi che abbiamo bisogno dell'esposizione a non siano malattie infettive, che si siano evolute relativamente recentemente - durante gli ultimi 10.000 anni o così. Che corvo di Graham, uno degli autori del nostro esame, sta proponendo è che dobbiamo guardare indietro molto di più in cronologia ai periodi paleolitici in cui i nostri sistemi immunitari stavano evolvendo in risposta ai microbi intorno a quel tempo, che non sono le malattie infettive che abbiamo oggi.

Le cose che erano intorno nei periodi paleolitici erano cose come la flora umana dell'intestino di microbiota, flora dell'interfaccia, microbi ambientali sia in negli ambienti all'aperto che viventi. C'erano alcuni agenti patogeni, ma erano agenti patogeni come epatite ed i vermi, che sono organismi cui tendiamo a potere vivere con e dobbiamo tollerarli piuttosto che proviamo ad eliminarli.

Questi sono i tipi di organismi che la proposta del corvo è i nostri “vecchi amici„. Considerando che il modulo originale dell'ipotesi era dicendo noi ha bisogno dell'esposizione alle malattie infettive, lo sviluppo del corvo “dell'ipotesi dell'igiene„ - l'ipotesi “dei vecchi amici„ - non si oppone all'ipotesi dell'igiene appena configurazioni su. L'ipotesi “dei vecchi amici„ dice che non è malattie infettive, proviene i nostri “vecchi amici„, destra indietro a partire dalla nostra esperienza paleolitica.

L'altro punto chiave che il rapporto evidenzia è che sebbene queste ipotesi siano vedute generalmente come spiegazione possibile per l'aumento nelle allergie, che cosa ora stiamo realizzando è che l'esposizione microbica può essere importante per il regolamento immune relativamente a un'intera gamma di malattie allergiche di malattie non appena ma ad altre malattie infiammatorie croniche come la malattia di viscere infiammatoria, il diabete di tipo 2, la sclerosi a placche e possibilmente anche le cose come il cancro e la depressione possono essere collegati all'esposizione microbica. Ciò le rende un problema sanitario di salute pubblica molto più serio.

Che altro il vostro rapporto ha rivelato?

Nell'esame dei dati, una delle cose che chiave egualmente stavamo guardando era di provare e capire che cosa può causare la nostra esposizione alterata ai nostri “amici microbici„ sulla base che questo profondo aumento nell'asma ed in altre malattie infiammatorie pricipalmente si è presentato durante gli ultimi 100 anni o così, noi ha dovuto pensare a cui è accaduto in questo tempo che potrebbe privarci delle esposizioni microbiche richieste. La risposta più ovvia è che si riferisce alla rivoluzione sanitaria dei 19th e presto a 20th secoli. Durante il 1800's abbiamo ottenuto gradualmente l'acqua più pulita, il risanamento, l'alimento più pulito, le città più pulite e tutti i quelle piombo ad un declino nelle malattie infettive. Di conseguenza c'era il suggerimento che le allergie possono essere il prezzo che dobbiamo pagare la protezione da queste malattie mortali.

Ma, se l'ipotesi dell'igiene è destra poi questi cambiamenti ci hanno salvati dalle malattie infettive, ma possono anche tagliarci involontariamente fuori dai vecchi amici che occupano gli stessi habitat. Non abbiamo realizzato appena che stavamo facendola poichè non stavamo riflettendo per, poichè non c'era necessità di riflettere per gli organismi apparentemente inoffensivi.

È possibile che altri fattori quale l'uso aumentante degli antibiotici in questi ultimi 70 anni egualmente siano compresi, ma l'idea semplicistica che la causa fondamentale è “overcleanliness nelle nostre case„ non sostiene. Se questo fattore contribuisce affatto, il suo contributo è probabile essere piccolo riguardante gli altri fattori.

Che cosa può la gente fare per evitare sviluppare le allergie?

Ci sono vari approcci che stanno perseguendi. I vari approcci terapeutici stanno studiandi, ma sono finora ad una fase iniziale. Facendo uso delle strategie probiotiche (quali le bevande probiotiche o gli alimenti) rintrodurre i microbi chiave ai nostri organismi sembra un approccio ovvio, ma ulteriore lavoro è richiesto per identificare gli organismi protettivi ed il progresso è improbabile finché non ci sia molto meglio comprensione di cui “i vecchi amici„ sono vero amichevoli - ed efficace - e cassaforte.

Per quanto pensando che cosa la gente potrebbe fare per se stessi, avete potuto suggerire che regoliamo i nostri stili di vita per migliorare le probabilità dell'esposizione ai nostri “vecchi amici„, dalle cose come il parto naturale incoraggiante, ecc. d'allattamento al seno, perché è equo chiaro che uno dei tempi chiave per questa esposizione ha luogo presto nella vita in cui il sistema immunitario sta sviluppandosi. Potreste incoraggiare i bambini a passare più tempo che gioca a vicenda e che gioca all'aperto in modo da ottengono l'abbondanza dell'esposizione ai microbi l'uno dall'altro e dal loro ambiente. Ma finché non potessimo identificare positivamente che questo avrebbe avuto un effetto benefico, sostenere che ognuno dovrebbe adottare questi approcci sarebbe inadeguato. I cambiamenti incoraggianti di stile di vita in grado di aumentare l'esposizione ai vecchi amici è una sfida enorme e probabilmente incontrerebbero l'opposizione, senza prova più robusta di un'indennità-malattia reale.

gradite formulare nuove osservazioni?

Penso che sia molto importante considerare che sebbene sembri che l'esposizione microbica sia un fattore fondamentale nell'aumento del rischio di queste malattie allergiche ed altre infiammatorie, non sia il solo fattore. Sempre più i dati indicano che le cose come la dieta, la carenza della vitamina C, l'inquinamento, mancanza di esercizio, l'obesità tutta possono contribuire alla liberalizzazione immune.

La predisposizione genetica è egualmente un fattore principale. Questi fattori possono contribuire insieme a spiegare perché tutti non soffriamo da queste malattie. È concepibile che per qualche gente l'esposizione microbica richiesta che avvertiamo è sufficiente per il regolamento immune, ma per altre non è. Le persone nella categoria posteriore possono soffrire dalle allergie e dall'altro CIDs. Questi possono essere avviati, specialmente quando uno o più degli altri fattori descritti sopra il dysregulation di cause più ulteriormente del sistema immunitario

Così che cosa sono le vostre conclusioni circa l'igiene?

Mentre è estremamente difficile da fare le raccomandazioni costanti circa come potremmo agire per invertire o fermare le tendenze relative alle malattie infiammatorie, per noi, il forum scientifico internazionale sull'igiene domestica, il rapporto è buone notizie perché confuta il suggerimento che le allergie possono essere il prezzo che dobbiamo pagare la protezione dalle malattie infettive.

Le malattie infettive rimangono un problema grave che minaccia la nostre salubrità e prosperità. Nelle nostre malattie infettive ammucchiate e mobili moderne del mondo sparse molto rapido e la nostra capacità per trattarle ora sono minacciate dal problema di resistenza a antibiotici. Ciò significa che l'esigenza dell'igiene è grande come era mai.

Whist è difficile da proporre le misure che potrebbero invertire le tendenze relative alle malattie infiammatorie, che cosa possiamo fare dobbiamo promuovere la migliore comprensione dei principi di base e della pratica dell'igiene - ma questa è un'altra storia. Come Dott. Stanwell Smith, uno degli autori del nostro rapporto dice, “se preoccupandosi per il ` che è' risultati troppo puliti nella gente che si espone inutilmente ed i loro bambini agli agenti patogeni che possono rendere loro il ill, questo sarebbe chiaramente pericoloso„ noi deve smettere di usando “la pulizia domestica„ come capro espiatorio per spiegare un insieme molto più complesso delle emissioni di salute pubblica che devono urgentemente indirizzare.

Dove possono i lettori trovare più informazioni?

Il rapporto era molto lungo e molto dettagliato e noi ha ritenuto che la maggior parte dei professionisti di sanità non volessero leggere attraverso l'intero affare, in modo da abbiamo prodotto un riassunto di scarsità che è liberamente disponibile dal nostro sito Web: http://www.ifh-homehygiene.org

Circa la battuta Bloomfield

IMMAGINE di Bloomfield di battuta GRANDEIl Dott. Sally Bloomfield corrente funge da consulente nell'igiene e nella malattia infettiva. È presidente e membro del comitato consultivo scientifico di IFH.

Inizialmente si è qualificata come farmacista, ma poi ha continuato a sviluppare una carriera in microbiologia, dove ha trovato un interesse specifico nella prevenzione delle malattie infettive e nell'assicurazione di qualità microbica.

Il Dott. Bloomfield era un accademico nel dipartimento della farmacia, re College Londra per 25 anni. I suoi interessi della ricerca durante questo tempo pricipalmente hanno messo a fuoco sullo studio degli agenti antimicrobici utilizzati nella comunità e nella medicina. Specificamente, è stata coinvolgere nello studio della base molecolare e fisiologica per lo sviluppo della resistenza agli agenti antimicrobici. Egualmente è coinvolgere in un intervallo dei progetti che studia il ruolo dell'igiene, compreso il ruolo di pulizia e della disinfezione, nell'impedire la diffusione della malattia infettiva negli ambienti nazionali ed altro dell'ospedale, di trattamento dell'alimento.

Il Dott. Bloomfield ha unito la ricerca della leva di regolazione nel 1997, dove ha contribuito a sviluppare un programma coinvolgere con sollevare la consapevolezza di importanza dell'igiene nella regolazione nazionale. Era anche durante questo tempo che è stata coinvolgere nella messa in opera il forum scientifico internazionale sull'igiene domestica (IFH).

Il Dott. Bloomfield ha ricevuto il premio dell'igiene di Rudolf Schulke nel 1995, per il contributo eccezionale nel campo dell'igiene e della medicina preventiva. Dal 1990-2003, era egualmente un membro di Comité Européen de Normalisation - CEN TC 216 - antisettici e disinfettanti.

April Cashin-Garbutt

Written by

April Cashin-Garbutt

April graduated with a first-class honours degree in Natural Sciences from Pembroke College, University of Cambridge. During her time as Editor-in-Chief, News-Medical (2012-2017), she kickstarted the content production process and helped to grow the website readership to over 60 million visitors per year. Through interviewing global thought leaders in medicine and life sciences, including Nobel laureates, April developed a passion for neuroscience and now works at the Sainsbury Wellcome Centre for Neural Circuits and Behaviour, located within UCL.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cashin-Garbutt, April. (2018, August 23). Allergie e l'igiene: un'intervista con la battuta Bloomfield. News-Medical. Retrieved on September 21, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20121026/Allergies-and-hygiene-an-interview-with-Sally-Bloomfield.aspx.

  • MLA

    Cashin-Garbutt, April. "Allergie e l'igiene: un'intervista con la battuta Bloomfield". News-Medical. 21 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20121026/Allergies-and-hygiene-an-interview-with-Sally-Bloomfield.aspx>.

  • Chicago

    Cashin-Garbutt, April. "Allergie e l'igiene: un'intervista con la battuta Bloomfield". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20121026/Allergies-and-hygiene-an-interview-with-Sally-Bloomfield.aspx. (accessed September 21, 2021).

  • Harvard

    Cashin-Garbutt, April. 2018. Allergie e l'igiene: un'intervista con la battuta Bloomfield. News-Medical, viewed 21 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20121026/Allergies-and-hygiene-an-interview-with-Sally-Bloomfield.aspx.