Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La causa degli attacchi di cuore o dei colpi può essere differente in alcuni pazienti curati con le droghe della anti-piastrina

La causa degli attacchi di cuore o dei colpi fra alcuni pazienti curati con le droghe della anti-piastrina può essere differente che per i pazienti che hanno subito le procedure chirurgiche per ripristinare il flusso sanguigno, secondo i ricercatori a duca Medicine.

L'individuazione -- 4 novembre 2012 riferito, alla riunione annuale scientifica delle sessioni dell'associazione americana del cuore e pubblicato nel giornale di American Medical Association - fornisce le nuove comprensioni in un sottoinsieme dei pazienti di cuore le sindromi coronariche acute (ACS) di cui il rischio per gli eventi cardiovascolari è rimanere immutato malgrado la cattura a medicina della quella funzione di coagulazione con successo diminuita della piastrina.

“di formazione ricca di piastrina del grumo dopo la rottura artherosclerotic della placca svolge un ruolo principale nell'avvenimento degli eventi di ACS, compreso attacco di cuore ed il colpo,„ ha detto l'autore Matthew senior T. Roe, M.D., MHS, un cardiologo a duca e membro dell'istituto di ricerca di duca Clinical. “Sembra intuitivo che diminuendo la tendenza di coagulazione con le droghe della anti-piastrina, abbiamo veduto una riduzione del rischio di eventi cardiovascolari, ma il nostro studio indica che per alcuni pazienti, questa può essere un'interazione più complessa.„

Le uova ed i colleghi hanno analizzato i dati dallo studio della TRILOGIA ACS, una grande prova internazionale che ha confrontato due droghe dell'inibitore della piastrina chiamate stampi P2Y12 -- prasugrel e clopidogrel - insieme alla terapia dell'aspirina. Entrambe le droghe bloccano una via che importante quella piombo all'attività d'agglutinamento delle piastrine. Questa via è creduta per essere importante nell'avvenimento degli attacchi di cuore in pazienti che sono stati curati con gli stents cardiaci.

Lo studio principale della TRILOGIA ACS ha iscritto più di 9.000 pazienti con la sindrome coronarica acuta che sono stati curati con il farmaco soltanto invece di ricezione delle procedure del maggiore quale angioplastia o stenting. Il rial non ha evidenziato differenza significativa negli eventi cardiovascolari avversi fra le droghe della anti-piastrina oltre 30 mesi.

Più di 2.500 partecipanti della TRILOGIA ACS hanno partecipato ad uno sotto-studio di funzione della piastrina, fornente i campioni di sangue che sono stati analizzati a nove punti differenti oltre 30 mesi per determinare come la funzione della piastrina dei pazienti ha risposto a prasugrel contro clopidogrel. Le analisi del sangue periodiche hanno identificato una circostanza conosciuta come “l'alta reattività della piastrina del su trattamento,„ o HPR. HPR precedentemente è stato trovato a metà fino a dei pazienti curati con clopidogrel ed è stato collegato ad un elevato rischio dei risultati avversi per i pazienti che subiscono il collocamento coronario dello stent.

I ricercatori hanno trovato che un'aggregazione di misurazione della piastrina dell'analisi del sangue ha mostrato che il prasugrel era più efficace del clopidogrel nella funzione di coagulazione d'inibizione della piastrina e che una più piccola percentuale dei pazienti curati con prasugrel ha avuta HPR. Ma i ricercatori non hanno veduto una differenza significativa fra l'incidenza della morte, gli attacchi di cuore o i colpi fra i partecipanti di studio, indipendentemente da se stavano catturando il clopidogrel o il prasugrel. E le analisi del sangue, che correlano i punteggi bassi con inibizione più potente della piastrina, non hanno identificato indipendente i pazienti a rischio degli eventi cardiovascolari.

“Non potremmo indicare che c'era un punto affidabile del taglio con questa analisi del sangue per discriminare fra i pazienti cui sia a rischio di un evento contro e coloro che non è al rischio hanno basato sulle misure dell'aggregazione della piastrina,„ Roe hanno detto. “Che è interessante, perché gli studi precedenti con i pazienti che subiscono il collocamento coronario dello stent hanno indicato che la misura era indipendente premonitrice. Può essere quella in questa popolazione dei pazienti medicamente curati di ACS, la correlazione non è robusta e quella questi pazienti può rispondere diversamente a questi tipi di inibitori della piastrina.„

Le uova hanno detto che questi risultati possono spiegare il risultato principale della prova primaria della TRILOGIA ACS, che non ha riferito differenza significativa fra prasugrel e clopidogrel nella diminuzione degli eventi cardiovascolari, particolarmente durante i primi 12 mesi.

“Lo studio di funzione della piastrina della TRILOGIA ACS è un punto di riferimento per molte ragioni,„ ha detto Paul A. Gurbel, M.D., Direttore del centro del Sinai per la ricerca di trombosi all'ospedale del Sinai di Baltimora e autore principale. “È il più grande studio sul suo genere condotto futuro in un test clinico importante. Considerando che i dati di funzione della piastrina dagli studi d'osservazione dentro oltre 20.000 pazienti curati con gli stents supportano una forte e relazione indipendente di HPR per rischiare per l'avvenimento ischemico di evento, lo stesso non è stato osservato futuro in questo studio dei pazienti medicamente curati. Le ragioni per questa disparità possono essere collegate con l'impianto stesso dello stent o altri fattori sconosciuti. Ciò è un'area per la ricerca futura.„