Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le superfici di Metalloacid possono essere risposta alle infezioni ospedale-acquistate

Da Helen Albert, Reporter Senior dei medwireNews

Le superfici del Rivestimento nei metalloacids possono contribuire a gestire la diffusione delle infezioni ospedale-acquistate, suggeriscono i risultati di studio.

Il materiale del metalloacid, triossido del molibdeno, produce gli ioni di oxonium che sono acidi e creano un efficace, ambiente antimicrobico non specifico, spiega i ricercatori.

“Un rivestimento del triossido del molibdeno può essere un efficace e mezzi permanenti di minimizzazione della contaminazione microbica fra le procedure di pulizia dell'ospedale, specialmente contro gli organismi multidrug-resistenti,„ ha suggerito il principale inquirente Nathalie van der Mee-Marquet (Università di Giri, Francia) in un'istruzione della stampa.

Come riportato in Controllo Antimicrobico di Infezione e della Resistenza, il gruppo ha valutato le abilità biocidali del triossido del molibdeno esponendo le superfici non rivestite e quelle ricoperte di metalloacid a 11 tipo di microrganismi.

I microorganismi sono stati selezionati in base alla loro capacità di causare le infezioni ospedale-acquistate e faecium vancomicina-resistente incluso dell'Enterococco, Pseudomonas Aeruginosa, baumannii multidrug-resistente dell'Acinetobatterio e due sforzi fungosi dei albicans del Candida come pure due sforzi dello Staphylococcus aureus meticillina-resistente.

I ricercatori hanno trovato quello rispetto alle superfici noncoated, il molibdeno che le superfici triossido-rivestite hanno esibito la considerevole attività biocidale, con tutti i microorganismi non generatori di spore che mostrano i contenuti batterici significativamente più bassi sul rivestito che le superfici noncoated dopo 24 ore.

L'effetto biocidale più veloce è stato veduto contro le specie di Staphyloccus, a cui è diminuito oltre da 1280 unità formanti colonie (cfu) meno di 800 di 2 ore e contro il faecium del E., che è diminuito a partire oltre da 1200 meno al cfu di 200 in questo tempo, mentre i conteggi dei microorganismi Gram-negativi hanno cominciato soltanto ad immergere significativamente dopo l'esposizione di 4 ore.

Della nota, il rivestimento del metalloacid non ha avuto effetto sul numero delle unità formanti colonie dello sforzo generatore di spore del Clostridio difficile e dei due sforzi dei funghi presenti.

“Le variazioni nella predisposizione fra i microrganismi Gram-positivi e Gram-negativi e la resistenza esibita da quelle generarici di spore, suggeriscono che le differenze fra i microorganismi riguardo alla loro predisposizione alla superficie biocidale possano essere dovuto la permeabilità dello ione [di oxonium] della loro parete cellulare e/o membrana cellulare,„ scrivono gli autori.

I ricercatori ritengono che i loro risultati indichino che determinate superfici ricoprenti dell'ospedale con il triossido del molibdeno potrebbero essere un modo efficace di minimizzazione della contaminazione batterica con i rischi umani minimi, sebbene concedano che ulteriore ricerca è necessaria confermare i loro risultati.

“Contrariamente ai disinfettanti ed agli antibiotici, la resistenza microbica ai metalloacids non può emergere e dovrebbero essere sicure per uso umano,„ ha detto van der Mee-Marquet.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.