Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Procedura Modificata efficace per le unghie del piede incarnite della avanzato-fase

Da Stephanie Leveene, Reporter dei medwireNews

L'asportazione Parziale della matrice proximolateral combinata con ablazione fenolica è un efficace trattamento per le unghie del piede incarnite, indica i risultati che mostrano i buoni indici di successo a lungo termine.

I Risultati di questo primo studio per valutare una tecnica modificata di Zadik per curare i pazienti con le unghie del piede incarnite delle fasi 2 o 3 sono pubblicati negli Annali della Medicina di Famiglia.

Nezih Karaca (Ospedale di Formazione e di Ricerca di Okmeydani, Costantinopoli, Turchia) e Tugrul Dereli (Facoltà Di Medicina Dell'Università di Ege, Smirne, Turchia) hanno curato 225 adulti con 384 unghie del piede incarnite. Il tempo Curativo era di 2 - 4 settimane e tutti i pazienti sono stati soddisfatti con il risultato cosmetico a 2 anni.

Soltanto una ricorrenza dell'unghia del piede incarnita è stata notata 8 mesi dopo la procedura. Questo paziente successivamente è stato ritirato e non ha avuto alcune ricorrenze supplementari durante i 2 anni di seguito.

Facendo Uso di Zadik regolare la tecnica per ablazione totale del letto ungueale è stata indicata per causare il dolore postoperatorio significativo e le tariffe di ricorrenza di fino a 28%, spiegano Karaca e Dereli.

Gli autori hanno modificato la procedura facendo un'incisione longitudinale nel lato dell'unghia del piede incarnita, conducente un parziale piuttosto che l'estrazione totale della matrice ed aggiungente la cauterizzazione con il fenolo liquido. L'Uso della procedura posteriore di ablazione contribuisce ad impedire la crescita futura della zolla laterale del chiodo nel popolare proximolateral del chiodo.

Gli autori notano che là lo studio non ha avuto un gruppo di controllo e non dice che c'è un'esigenza degli studi controllati facendo uso della loro tecnica.

Tuttavia, credono che “la nostra tecnica, facendo uso di parecchi trattamenti in una singola procedura, si allini come una del meglio per impedire la ricorrenza ed il raggiungimento dell'indice di successo alto,„ specialmente nel lungo termine.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.