Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Regorafenib capace di gestire tumore stromal gastrointestinale resistente

Una nuova droga mirata a ha dimostrato la sua capacità di gestire il tumore stromal gastrointestinale metastatico, un modulo raro e pericoloso del sarcoma, dopo che la malattia era diventato resistente a tutte le terapie attuali, ricercatori di rapporto al Dana-Farber Cancer Institute che piombo il test clinico mondiale.

Il trattamento del tumore stromal gastrointestinale, o la SOSTANZA, anche nella sua fase metastatica avanzata, è stato migliorato drammaticamente con due droghe mirate a orali - il imatinib (Gleevec) e il sunitinib (Sutent). Fin qui, questi hanno rappresentato i soli due trattamenti approvati dalla FDA con la capacità provata di gestire la SOSTANZA. Tuttavia, in più di 85 per cento dei pazienti, la SOSTANZA diventa resistente a queste droghe dopo sette anni e la malattia peggiora con i risultati interni.

Il nuovo studio, di cui i risultati stanno pubblicandi nella lancetta, ha dimostrato che il regorafenib orale della droga, che inibisce parecchi enzimi dipromozione della chinasi, poteva gestire la SOSTANZA per quasi quattro mesi più di lunghezza del placebo in pazienti per cui Gleevec e Sutent non erano più efficaci, un risultato che era statisticamente altamente significativo.

“Una volta aggiunto a migliore cura complementare, regorafenib migliora significativamente il controllo di malattie, come misurato entro tempo di sopravvivenza senza progressione in pazienti con la SOSTANZA dopo la progressione che rappresenta l'errore di tutte le altre terapie,„ ha detto George Demetri, MD, di Dana-Farber, ricercatore principale di questo test clinico.

Dimostrando la natura aggressiva di questa malattia resistente, lo studio ha trovato che i tumori si sono sviluppati obiettivamente in di meno che un mese, in media, nei pazienti di SOSTANZA che inizialmente sono stati ripartiti con scelta casuale per ricevere un placebo. La progettazione “dell'incrocio„ dello studio ha permesso di curare quei pazienti di cui i tumori si sono sviluppati e 85 per cento dei pazienti inizialmente su placebo potevano ricevere il regorafenib, che poi ha gestito la malattia in questi pazienti pure.

A causa della progettazione di incrocio dello studio, Demetri ha detto, non si è pensato che provi che i pazienti inizialmente ripartiti con scelta casuale per ricevere il regorafenib superstite a più lungamente - i ricercatori avrebbero dovuto trattenere la droga dai pazienti di placebo per dimostrare quella differenza. “Ma non c'è domanda che la gente sta vivendo più lungamente„ con il trattamento del regorafenib, disse, in base ai risultati di questa prova.

Un'applicazione avere regorafenib approvato per uso nella SOSTANZA resistente è nell'ambito di un esame accelerato da Food and Drug Administration, Demetri ha detto.

La SOSTANZA è un modulo raro del sarcoma che si sviluppa nel tratto gastrointestinale, pricipalmente nello stomaco e nell'intestino tenue. La SOSTANZA è stimata per pregiudicare più di 5,000 persone all'anno negli Stati Uniti e circa i 8.000 in Europa.

Regorafenib è una droga razionale progettata del romanzo fabbricata dai prodotti farmaceutici di sanità di Bayer che era nel settembre 2012 approvata dalla FDA curare il tumore del colon metastatico dopo errore della chemioterapia standard. Blocca parecchi enzimi dipromozione chiamati chinasi, che stimolano la crescita di instabilità nella SOSTANZA ed in altri cancri.

La prova internazionale di fase 3 ha fatto partecipare 199 pazienti trattamento-resistenti di SOSTANZA a 57 ospedali in 176 paesi. Dei 199 pazienti, 133 hanno ricevuto un quotidiano della pillola del regorafenib per tre settimane seguite da una rottura di una settimana, mentre 66 hanno ricevuto un placebo di corrispondenza. I pazienti sono stati riflessi per almeno un anno dopo che la prova ha cominciato.

Per quanto riguarda altre terapie mirate a, la droga spesso non ha restretto i tumori ma ha gestito la malattia per una media di 4,8 mesi prima che progredisse, mentre i pazienti nel gruppo del placebo sperimentato meno di un mese (0,9 mesi) prima della malattia hanno peggiorato. C'era un tasso alto di effetti contrari compresi ipertensione, fatica, diarrea ed il rossore, il gonfiamento, l'intorpidimento e la sbucciatura dell'interfaccia sulle mani e sui piedi. Questi effetti secondari sono stati gestiti diminuendo o interrompendo il trattamento del regorafenib, il rapporto ha detto.

Un rapporto del tambuccio in The Lancet ha detto che la droga ha avuta un vantaggio “modesto„ in pazienti con tumore del colon metastatico. Un commento da David Cunningham, MD, dell'ospedale reale di Marsden in Inghilterra, ha detto, “nella SOSTANZA relativamente rara, l'argomento per uso sistematico di questa droga in pazienti che seguono l'errore dei trattamenti attuali è forte.„

Demetri ci ha aggiunti “sa che il regorafenib può inibire molti delle proteine mutate e dei segnali anormali che causano questo cancro ed il punto seguente sarà di studiare i meccanismi molecolari da cui questo nuovo trattamento può gestire la SOSTANZA dopo che la resistenza sembra ad altra “terapia mirata a„ droghe per questa malignità aggressiva.„