Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Somnogen induce il sonno in pazienti con hypersomnia primario

I Ricercatori alla Scuola di Medicina di Emory University hanno scoperto che dozzine di adulti con un'esigenza elevata di sonno hanno una sostanza in loro liquido cerebrospinale che agisce come un sonnifero in pillole.

I risultati sono preveduti per la pubblicazione Mercoledì online dalla Medicina Di Traduzione di Scienza del giornale.

Alcuni membri di questa popolazione paziente sembrano avere un hypersomnia primario chiamato distinto e rendente non valido di disordine di sonno “,„ che è a parte dai termini meglio conosciuti quali apnea nel sonno o narcolessia. Dormono regolarmente più di 70 ore alla settimana ed incontrano difficoltà svegliarsi. Una Volta sveglie, ancora hanno tempi di reazione comparabili a qualcuno che sia stato sveglio tutta la notte. La Loro sonnolenza interferisce spesso con lavoro o frequenza scolastica ed i trattamenti convenzionali quali gli stimolanti portano poco sollievo.

“Queste persone riferiscono la sensibilità come se stiano camminando intorno in una nebbia - fisicamente, ma non mentalmente sveglio,„ dice l'autore principale David Rye, il MD, il PhD, il professor della neurologia alla Scuola di Medicina ed al direttore di ricerca di Emory University per il Programma della Sanità di Emory nel Sonno. “Quando incontra l'eccessiva sonnolenza in un paziente, tipicamente lo pensiamo che abbia causato da un danno nei sistemi del risveglio del cervello e che trattiamo con i farmaci dello stimolante. Tuttavia, in questi pazienti, la situazione è più analoga del tentare di condurre un'automobile con il freno di stazionamento impegnato. Le Nostre necessità di pensiero di spostarsi dalla spinta dell'acceleratore più duro, nel rilascio del freno.„

In uno studio clinico con sette pazienti che sono rimanere sonnolenti malgrado gli importi ed il trattamento sopra-ordinari di sonno con gli stimolanti, i ricercatori di Emory hanno indicato che il trattamento con il flumazenil della droga può ripristinare la vigilanza, sebbene l'efficacia dei flumazenil non fosse costante per tutti e sette le. La Vigilanza è stata misurata attraverso la prova psicomotoria di vigilanza, una misura di tempo di reazione.

Flumazenil è usato solitamente nei casi della dose eccessiva delle benzodiazepine, una classe ampiamente usata di anestetici e di sedativi quale diazepam (Valium) e uno zolpidem (Ambien). La Prova nel documento suggerisce che la sostanza d'induzione in liquido cerebrospinale dei pazienti non sia una droga della benzodiazepina, anche se il flumazenil la neutralizza. L'Identificazione “del somnogen misterioso,„ che sembra essere prodotto dall'ente, potrebbe dare a scienziati la maggior comprensione in come i nostri cervelli regolamentano gli stati della coscienza quale la vigilanza e dormono.

“I hypersomnias Primari sono rendenti non validi e capiti male. Questo studio rappresenta un'innovazione nella determinazione della causa per questi disordini ed inventando un approccio razionale alla terapia, “dice Merrill Mitler, PhD, un direttore del programma all'Istituto Nazionale dei Disordini Neurologici ed il Colpo, parte degli Istituti della Sanità Nazionali. “Ulteriore ricerca è richiesta di determinare indipendentemente da fatto che i risultati si applichino alla maggior parte dei pazienti.„

Il gruppo dei ricercatori coinvolgere in questo sforzo include Rye; Andrew Jenkins, PhD, assistente universitario di Emory di anestesiologia; e Kathy Parker, PhD, MARINA MILITARE, FAAN, precedentemente a Emory ed ora all'Università di Centro Medico di Rochester.

L'articolo descrive come i campioni del liquido cerebrospinale dei pazienti (CSF) contengono una sostanza che migliora gli effetti del prodotto chimico GABA (acido butirrico gamma-amminico) del cervello. GABA è uno dei prodotti chimici inibitori principali del sistema nervoso - l'alcool, i barbituates e le benzodiazepine tutto migliorano gli effetti di GABA. In Laboratorio, la dimensione dell'effetto sulla funzione del ricevitore di GABA è due volte più di grande nei pazienti iper-sonnolenti, in media, che nei campioni di controllo.

“In alcuni dei pazienti più severamente commoventi, abbiamo stimato la grandezza dell'effetto dimiglioramento come quasi equivalente a quello preveduto per qualcuno che riceve sedazione per la colonoscopia del paziente esterno,„ Rye dice. “Questo è un livello di coscienza alterata che molti oggetti hanno dovuto combattere quasi su una base quotidiana per vivere le loro vite usuali.„

Il ICSD-2 (Classificazione Internazionale dei Disordini di Sonno) definisce questo disordine “hypersomnia primario„ e il DSM-V proposto lo descrive come “disordine principale di hypersomnolence.„ La Sua prevalenza è poco chiara. I risultati del gruppo di Emory hanno potuto potenzialmente fornire una definizione biologica e un trattamento per un disordine di sonno sotto-riconosciuto.

I pazienti nel gruppo esaminato nel documento hanno ricevuto varie diagnosi, compreso hypersomnia e narcolessia idiopatici senza cataplexy. Cataplexy è una perdita improvvisa di tono di muscolo, a volte avviata dalla sorpresa o dalla forte emozione, caratteristica a narcolessia. Altri membri del gruppo semplicemente sono considerati “traversine lunghe„ (più di 10 ore al giorno).

Inoltre, l'identità della sostanza dimiglioramento ancora non è conosciuta, sebbene Rye e Jenkins stiano inventando le strategie per appuntarlo giù. Sulla Base della sue dimensione e sensibilità a determinati enzimi, potrebbe essere un peptide, simili a ma non uno stesso dell'ossitocina o del hypocretin degli ormoni. Jenkins ed i suoi colleghi hanno indicato che la sostanza d'induzione può agire sui ricevitori di GABA che non sono sensibili alle benzodiazepine.

“Gli studi Precedenti con il flumazenil indicano che non ha un effetto dipromozione sulla maggior parte della gente, in modo dalla sua capacità di normalizzare la vigilanza in questa sottopopolazione dei pazienti estremamente sonnolenti compare genuino romanzo,„ Rye dice.

Sorgente: Emory University