Le guide di Ripristino ripristinano il prostatectomy erettile del radicale del posto di funzione

Da Stephanie Leveene, Reporter dei medwireNews

I Risultati da uno studio hanno pubblicato nell'Internazionale di BJU indicano che i programmi di riabilitazione del pene (PRPs) possono contribuire a ripristinare la funzione erettile dopo il prostatectomy radicale robot-assistito nervo-con parsimonia (RARP).

Questi risultati sono coerenti con i risultati precedenti che mostrano che PRPs può avvantaggiare significativamente il ripristino iniziale della funzione erettile, una delle molte sfide connesse con l'uso di tali procedure per la cura dei pazienti con il carcinoma della prostata.

Commentando lo studio, il principale inquirente Ketan Badani (Centro Medico di Columbia University, New York, U.S.A.) dice: “Lo studio presente è clinicamente importante perché riflette i risultati in vivo in un centro con un chirurgo ed è pertinente a pratica in vigore.„

Tuttavia, i ricercatori avvertono che i piccoli numeri dello studio, tendenziosità di selezione e mancanza di gruppo di controllo sono tutte le limitazioni e quindi “gli studi controllati più ulteriormente grandi e ripartiti con scelta casuale sono necessari convalidare questi risultati.„

Il prostatectomy Radicale è un trattamento standard per i pazienti con carcinoma della prostata organo-limitato, ma spesso è associato con i livelli di variazione di perdita erettile di funzione. Anche quando i nervi sono risparmiati, il ripristino completo della funzione può catturare finchè 2 anni.

PRPs che comprende gli agenti e/o le unità vasoactive della costruzione di vuoto (VERDs) può contribuire a conservare l'integrità del tessuto erettile.

Per determinare il PRP ottimale basato su miglioramento nell'Inventario Sessuale preoperatorio di Salubrità per i punteggi degli Uomini (SPESSORE), Badani ed i colleghi hanno analizzato in modo retrospettivo le registrazioni da 203 pazienti che hanno subito il RARP. Le registrazioni Pazienti sono state divise in tre gruppi basati sui punteggi dello SPESSORE, rappresentanti il moderato (Gruppo 1), delicato (Gruppo 2), o nessuna disfunzione erettile (Gruppo 3).

Gli indici di successo di PRP per i Gruppi 1, 2 e 3 erano 19%, 46% e 68%, rispettivamente, con il periodo di ripristino di funzione erettile più lungo (EFRP) che accade nel Gruppo 1. Per tutti i gruppi, l'uso degli inibitori orali phosphodiesterase-5 da solo o congiuntamente a VERDs ha prodotto i più grandi miglioramenti nella funzione erettile e nel più breve EFRPs. Tuttavia, i migliori risultati sono stati veduti con la terapia di combinazione.

I periodi di ripristino da RARPs variano Generalmente da 6 a 24 mesi. Il ripristino Del pene può essere iniziato dovunque 2 - 6 mesi che seguono la chirurgia, sebbene le compliance sembrino essere più grandi con l'inizio più iniziale di PRP.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.