Gli anticorpi novelli possono aiutare nella diagnosi precoce della sindrome di Sjogren

I pazienti che soffrono dalla malattia autoimmune dolorosa, la sindrome di Sjogren, presto potranno essere diagnosticato correttamente molto più presto, grazie alla scoperta degli anticorpi novelli dai ricercatori all'università a Buffalo ed Immco Diagnostics, Inc. L'innovazione, descritta in un documento nell'emissione di dicembre dell'immunologia clinica, permetterà che i pazienti siano curati più presto quando sono molto più probabili avvantaggiarsi.

“I pazienti di Sjogren ottengono diagnosticati troppo tardi,„ dice il Jr. di Julian L. Ambrus, il MD, professore nel dipartimento di medicina nella scuola di medicina di UB e nelle scienze biomediche, di un immunologo al centro medico generale della Buffalo e dell'autore senior sul documento. “Vanno al medico perché i loro occhi sono asciutti o non possono inghiottire, ma a quel punto, il loro salivari o ghiandole lacrimali sono già morti. Sono modo dopo il punto in cui possono trarre giovamento generalmente da tutto il trattamento.„

Una foto di Ambrus ed il primo autore, Shen lungo, il PhD, assistente universitario della ricerca di medicina a UB, è a http://www.buffalo.edu/news/13854.

I nuovi anticorpi sono stati veduti in 45 per cento dei pazienti che hanno soddisfatto la maggior parte dei criteri clinici per Sjogren eccezione fatta per gli anticorpi corrente richiesti per la diagnosi, chiamato Ro e La. Almeno uno degli anticorpi novelli è presente in 76 per cento dei pazienti che hanno avuti sintomi per meno di due anni e che egualmente mancavano dei due anticorpi richiesti per la diagnosi definitiva, che compaiono tardi nella malattia.

“La vasta maggioranza dei pazienti che abbiamo esaminato chi hanno sintomi iniziali della bocca asciutta severa e gli occhi asciutti egualmente hanno questi anticorpi,„ dice Ambrus.

Il giornale ha evidenziato la pubblicazione con un editoriale da Robert I. Fox, il MD, PhD, di Scripps/Ximed, ha considerato uno degli scienziati della sindrome dello Sjogren superiore del mondo.

Quello considerato delle tre malattie autoimmuni più comuni, la sindrome di Sjogren pregiudica più di 4 milione Americani, 90 per cento di loro donne; l'anno scorso, Venus Williams, il campione di tennis, annunciato che ha avuta la malattia. I sintomi sono occhi asciutti e bocca asciutta così severi che sono dolorosi. Malgrado la sua alta incidenza, Sjogren non è ben noto e può richiedere gli anni per diagnosticare; una volta che diagnosticato, è spesso troppo recente efficacemente per trattarlo.

Oltre il dolore cronico connesso con non potere produrre gli strappi o la saliva, la malattia è associata con le conseguenze supplementari e sistematiche, quali il rene delicato e l'affezione polmonare. Cinque - 10 per cento dei pazienti di Sjogren egualmente svilupperanno il linfoma, il cancro dei linfociti, un tipo di globulo bianco che è prodotto continuamente nella sindrome di Sjogren.

La scoperta degli anticorpi novelli si è sviluppata da una forte collaborazione fra UB e Immco, che nel 2006 hanno provocato un nuovo, modello animale superiore lontano per la sindrome di Sjogren.

“Il nostro modello animale completamente ha cambiato come la gente pensa a questa malattia,„ dice Ambrus. “La malattia di Sjogren nel nostro modello animale marcia avanti esattamente nello stesso modo che la malattia umana fa, riproducente ogni fase della malattia.„

I laboratori che studiano Sjogren intorno al mondo ora hanno adottato il nuovo modello sviluppato a UB e a Immco, che è basato su Amherst.

Una volta che i nuovi anticorpi fossero individuati in mouse, gli scienziati hanno cominciato esaminare i pazienti umani al centro medico generale della Buffalo. I ricercatori hanno trovato gli stessi anticorpi in esseri umani anche alle fasi iniziali della malattia.

UB file un brevetto al sul metodo basato a biomarcatore ed ha conceduto una licenza alla tecnologia a Immco, che ha sviluppato un nuovo strumento diagnostico basato sulla ricerca.

“Crediamo che questa sia una delle malattie autoimmuni più undiagnosed,„ dice William Maggio, il direttore generale di Immco.

Il nuovo strumento diagnostico la sua società sviluppata per la sindrome di Sjogren ha valore privato significativo. “Saremo la sola società nel mondo da offrire e commercializzare questa prova attraverso qualsiasi piattaforma,„ dice.

E perché la sindrome di Sjogren presenta con i vari sintomi, a differenza di altre malattie autoimmuni, questo test diagnostico sarà commercializzato a vari tipi di medici, compreso i dentisti, i chirurghi orali, gli oftalmologi ed i reumatologi.

L'analisi subirà la convalida dal dipartimento di stato di New York di salubrità. Una volta che completi all'inizio dell'anno prossimo, i medici potranno cominciare usando la prova. I campioni pazienti intorno alla nazione saranno inviati a Immco per provare. Immco egualmente sta sviluppando un kit diagnostico affinchè i clienti sia commercializzato internazionalmente.

“Se il servizio riesce come anticipiamo, quindi piombo a più possibilità d'impiego localmente,„ dice Maggio.

Già, i UB e gli scienziati di Immco hanno cominciato la collaborazione con parecchi gruppi internazionali che lavorano alla sindrome di Sjogren, dante loro l'accesso a molti altri pazienti.

“I pazienti di Sjogren sono miseri,„ dice Lakshmanan Suresh, DDS, vice presidente, ricerca e sviluppo a Immco e professore associato clinico nel dipartimento delle scienze diagnostiche orali nel banco di UB di odontoiatria. “Non possono assaggiare qualche cosa, hanno spesso carie dentaria seria e ritengono come se abbiano la carta vetrata o sabbia nei loro occhi continuamente. Se possiamo trovare presto gli anticorpi, quindi possiamo cominciare sviluppare le terapie per mirare loro. Il primo punto comunque, è di fare la diagnosi.„

“Questo è molto un buon esempio di come la ricerca e l'industria collaborano per produrre qualcosa che porti molto buon all'industria di sanità e sta accadendo qui in Buffalo,„ dice Maggio.

Source:

Clinical Immunology