Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I lavoratori addetti al salvataggio del World Trade Center possono affrontare il rischio di cancro aumentato

Da Joanna Lyford, Reporter Senior dei medwireNews

La Gente che è stata coinvolgere nel salvataggio e l'operazione di ripristino al World Trade Center (WTC) è ad un rischio aumentato per determinati tipi di cancri, compreso la prostata, la tiroide ed il mieloma, risultati di studio suggerisce.

Gli autori speculano che l'esposizione agli agenti cancerogeni rilasciati dal crollo dei beni immobili potrebbe spiegare il rischio in eccesso, sebbene ammettano che più dati e seguito più lungo sono necessari.

“Dato il periodo di seguito e la mancanza relativamente breve di dati su selezione medica e su altri fattori di rischio, l'aumento in prostata e nei tumori della tiroide ed il mieloma multiplo dovrebbe essere interpretato con prudenza,„ scrivono Jiehui Li (Dipartimento di New York di Salubrità e dell'Igiene Mentale, New York, U.S.A.) e co-author in JAMA.

Li ed altri hanno analizzato le informazioni su 55,778 persone si sono iscritti alla Registrazione di Salubrità di WTC nel 2003-2004. Ciò è un database d'osservazione dei residenti dello Stato di New York, di cui 21.850 erano lavoratori di ripristino e di salvataggio che seguono il attacco terroristico di WTC nel 2001.

Fra l'iscrizione e Il dicembre 2008 c'erano 1187 nuove diagnosi del cancro, di cui 37% erano nei lavoratori di salvataggio/ripristino di WTC.

Per tutti i cancri combinati, il rapporto normalizzato di incidenza (SIR) era 1,14 a 100.000 persona/anno nei lavoratori di salvataggio/ripristino di WTC e 0,92 a 100.000 persona/anno in quegli implicati nel salvataggio/ripristino, una differenza non significativa.

Tuttavia, di 23 siti del cancro esaminatori, Signori sono stati aumentati significativamente di lavoratori di salvataggio/ripristino di WTC a tre siti: prostata (SIR=1.43), tiroide (SIR=2.02) e mieloma multiplo (SIR=2.85).

I Cancri a questi tre siti non sono stati aumentati di non lavoratori di WTC.

I ricercatori notano che il crollo dei piloni ha esposto le centinaia di migliaia di gente a polvere, a detriti, a materiali da costruzione polverizzati e ad emissioni potenzialmente tossiche. La polvere, il fumo e gli aerosol hanno contenuto gli agenti cancerogeni conosciuti e sospettati compreso l'amianto, la silice, il benzene, i difenili policlorati, gli idrocarburi aromatici policiclici, i composti organici volatili ed i numerosi metalli.

Tuttavia, facendo uso dei confronti del entro-gruppo, hanno trovato che l'intensità dell'esposizione a detriti in relazione con WTC non è stata associata significativamente con i cancri sito-specifici nei lavoratori o nei non lavoratori di WTC.

“In Questione è se i dosaggi alle persone esposte erano sufficienti per causare le malignità in eccesso e, in caso affermativo, se tali eccessi sono attualmente epidemiologicamente rilevabili,„ scriva i ricercatori.

“Seguito Più Lungo del salvataggio/dei lavoratori e partecipanti di ripristino non non in questione nel salvataggio/ripristino è necessario con l'attenzione ai siti selezionati del cancro ed esaminare il rischio per i cancri con i periodi di latenza in genere lunghi.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.