Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Risultati dallo studio di combinazione di fase III del farletuzumab di Morphotek su cancro ovarico

Morphotek® Inc., una consociata di esclusiva proprietà di Eisai Inc., risultati oggi annunciati del superiore line da uno studio di fase III sul suo farletuzumab d'investigazione dell'agente (MORAb-003) congiuntamente al carboplatino e da un taxano in pazienti con a cancro ovarico epiteliale platino sensibile nella prima ricaduta.

Lo studio ha trovato che il farletuzumab congiuntamente al carboplatino e ad un taxano non ha incontrato il punto finale primario dello studio della sopravvivenza senza progressione (PFS). Post hoc l'analisi esplorativa indicata, tuttavia, una tendenza verso PFS migliore in certi sottoinsiemi pazienti ed ulteriore analisi è in corso.

L'analisi di sicurezza preliminare ha indicato che gli eventi avversi il più comunemente riferiti erano quelli conosciuti per essere associato con gli agenti della chemioterapia di studio. Ulteriormente, alcuni eventi immune-mediati sono stati osservati con farletuzumab.

Dopo ulteriore analisi di questi risultati clinici, la società determinerà una strategia di novità basata sulla discussione con gli esperti esterni ed i servizi sanitari pertinenti.

Nella prova alla cieca, a studio controllato a placebo, 1.100 pazienti è stato iscritto per ricevere la chemioterapia di standard-de-cura (carboplatino e un taxano [paclitaxel o docetaxel]) ed è stato ripartito con scelta casuale a tre gruppi paralleli per ricevere uno di due livelli di dose differenti di farletuzumab o di placebo. 

“Mentre siamo delusi con questi risultati, sappiamo che il cancro ovarico è una malattia difficile da trattare con successo,„ diciamo il Dott. Nicholas Nicolaides, presidente e direttore generale di Morphotek. “Morphotek rimane impegnato nella ricerca per capire il ruolo potenziale di farletuzumab in tipi ovarici ed altri di cancri.„

Source:

Morphotek Inc.