Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Diospyrin inattiva un obiettivo della droga per la tubercolosi nel nuovo modo

Un composto dall'albero sudafricano dello spazzolino da denti inattiva un obiettivo della droga per la tubercolosi in un modo precedentemente non visto.

La tubercolosi causa più morti universalmente che qualunque altra malattia batterica. Nel momento stesso in cui le tariffe stanno aumentando, gli sforzi della resistenza sono debito emergente, in parte, a mancanza di conformità al trattamento richiesto. Molte droghe correnti hanno quasi 50 anni e le alternative sono necessarie i programmi lunghi e esigenti del trattamento.

Il composto nell'ambito della ricerca, diospyrin, lega ad un sito novello su un enzima ben noto, chiamato girasi del DNA ed inattiva l'enzima. La girasi del DNA è essenziale per i batteri e gli impianti ma non è assente in animali o in esseri umani. È stabilito come efficace ed obiettivo sicuro della droga per gli antibiotici.

“Il modo che il diospyrin funziona le guide per spiegare perché è efficace contro gli sforzi droga sensibili e resistenti alla droga della tubercolosi,„ ha detto il professor Tony Maxwell dal centro di John Innes.

Nella medicina tradizionale i beni antibatterici dell'albero sono usati per salubrità orale e trattare i reclami medici tali bronchite, pleurite e malattia venerea. I ramoscelli dall'albero sono utilizzati tradizionalmente come spazzolini da denti.

La maggior parte dei antibiotici provengono dalle sorgenti dei prodotti naturali, quali gli streptomiceti dei batteri del terreno. Gli antibiotici derivati dagli impianti sono meno comuni, ma sono sorgenti potenzialmente ricche di nuove medicine.

“Gli estratti dagli impianti utilizzati nella medicina tradizionale forniscono una sorgente per i composti novelli che possono avere beni antibatterici, che possono poi essere sviluppati come antibiotici,„ hanno detto il professor Maxwell.

“Questo evidenzia il valore di ethnobotany ed il valore di biodiversità di mantenimento per aiutarci ad affrontare i problemi globali.„