Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli alimenti ricchi di carotenoide di consumo possono contribuire ad impedire o ritardare l'inizio della sclerosi laterale amiotrofica

La nuova ricerca suggerisce che il consumo aumentato di alimenti che contenente i carotenoidi variopinti, specialmente beta-carotene e luteina, possa impedire o ritardare l'inizio della sclerosi laterale amiotrofica (ALS). Lo studio, pubblicato da Wiley negli annali di neurologia, in un giornale dell'associazione neurologica americana e nella società di neurologia del bambino, trovati che le diete alte in lycopene, in beta-criptoxantina ed in vitamina C non hanno diminuito il rischio di ALS.

I carotenoidi danno le frutta e le verdure i loro colori arancio, rossi, o gialli luminosi e sono una sorgente di vitamina A dietetica. Gli studi priori riferiscono che ossidativo solleciti i giochi un ruolo nello sviluppo di ALS. Ulteriori studi hanno indicato che le persone con alta assunzione degli antiossidanti, quale la vitamina E, hanno un rischio diminuito di ALS. Poiché la vitamina C o i carotenoidi è egualmente antiossidanti, i ricercatori hanno esaminato la loro relazione con rischio di ALS.

Secondo gli istituti nazionali dei disordini neurologici e del colpo gli Americani (di NINDS) approssimativamente 20.000 - 30.000 hanno ALS-anche conosciuto come Lou Gehrig malattia-e altri 5.000 pazienti sono diagnosticati annualmente con la malattia. Il ALS è una malattia neurologica progressiva che attacca le cellule nervose (neuroni) nel cervello e nel midollo spinale, che gestiscono i muscoli volontari. Come i motoneuroni superiori e più bassi degenerano, i muscoli che gestiscono gradualmente si indeboliscono e sprecano via, piombo alla paralisi.

“il ALS è una malattia degenerante devastante che si sviluppa generalmente fra le età di 40 e di 70 e pregiudica più uomini che le donne,„ ha detto il Dott. senior Alberto Ascherio, professore dell'autore dell'epidemiologia e della nutrizione al banco di Harvard della salute pubblica a Boston, Massachusetts “capente l'impatto di consumo alimentare sullo sviluppo di ALS è importante. Il nostro studio è uno dei più gran fin qui per esaminare il ruolo degli antiossidanti dietetici nell'impedire il ALS.„

Facendo uso dei dati da cinque gruppi futuri: gli istituti della sanità nazionali (NIH) - dieta di AARP e studio di salubrità, il gruppo di Ii-Nutrizione di studio di prevenzione del cancro, il gruppo multietnico, lo studio di approfondimento dei professionisti del settore medico-sanitario e lo studio della salubrità degli infermieri, ricercatori hanno studiato più di un milione di partecipanti per lo studio presente. Complessivamente casi 1093 di ALS sono stati identificati dopo a parte gli oggetti con consumo alimentare improbabile.

Il gruppo ha trovato che una maggior assunzione totale del carotenoide è stata collegata al rischio diminuito di ALS. Le persone che hanno consumato più carotenoidi nelle loro diete erano più probabili esercitarsi, avere un grado avanzato, avere più alto consumo della vitamina C e catturare la vitamina C ed i supplementi di E. Ancora, gli oggetti con le diete alte in beta-carotene e luteina-hanno trovato in verde scuro verdura-hanno avuti un rischio più a basso rischio di ALS. I ricercatori non hanno trovato che il lycopene, la beta-criptoxantina e la vitamina C hanno diminuito il rischio di ALS. L'assunzione a lungo termine di supplemento della vitamina C egualmente non è stata associata con il rischio più basso di ALS.

Il Dott. Ascherio conclude, “i nostri risultati suggeriscono che quello gli alimenti ricchi di carotenoide di consumo possano aiutare per impedire o ritardare l'inizio di ALS. Ulteriori a analisi basate a alimento sono necessarie esaminare l'impatto delle sostanze nutrienti dietetiche su ALS.„

Source: