Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Donne più probabilmente per sperimentare incontinenza urinaria e fecale, prolasso dopo la consegna vaginale

Le donne sono più probabili sperimentare l'incontinenza urinaria, il prolasso e l'incontinenza fecale 20 anni dopo l'una consegna vaginale piuttosto che una sezione caesarean, la nuova ricerca dei ritrovamenti pubblicata in una tesi dall'accademia di Sahlgrenska, università di Gothenburg, Svezia.

L'incontinenza urinaria, il prolasso e l'incontinenza fecale sono circostanze comuni che pregiudicano le donne adulte di tutte le età e possono avere un'influenza negativa su qualità di vita. Questo studio unico, svolto dal ricercatore Maria Gyhagen all'accademia di Sahlgrenska, ha esaminato la prevalenza ed i fattori di rischio per l'incontinenza urinaria, il prolasso e l'incontinenza fecale 20 anni dopo la consegna vaginale o la sezione caesarean. Gli studi di SWEPOP (gravidanza svedese, obesità e pavimento pelvico) sono stati intrapresi nel 2008 ed i dati sono stati ottenuti dal registro medico della nascita circa le donne che avevano consegnato soltanto un bambino fra 1985-1988 e non hanno avute ulteriori bambini.

Un questionario è stato inviato alle donne nel 2008 e 6, 148 lo hanno completato domande di risposta su altezza, peso, incontinenza urinaria o fecale, prolasso genitale, stato mestruale, isterectomia, la menopausa e cura ormonale. Due decadi dopo l'un parto, la consegna vaginale è stata associata con le probabilità aumentate un 67% dell'incontinenza dell'urina (UI) e UI che è più di 10 anni attuali più successivamente è aumentato di 275% confrontato alla sezione caesarean.

- BMI corrente era il BMI-determinante più importante per UI, che è importante, poiché BMI è modificabile, dice Maria Gyhagen. 

Il singolo fattore di rischio più importante per prolasso sintomatico era la consegna tramite itinerario vaginale. Il peso alla nascita sopra 4500g era un fattore di rischio per prolasso sintomatico dopo la consegna vaginale. Il prolasso sintomatico era egualmente un fattore di rischio importante per l'incontinenza dell'urina. La prevalenza dell'incontinenza fecale era più alta dopo che la consegna vaginale ha paragonato alla sezione caesarean. Lo strappo perineale del secondo grado quasi ha raddoppiato la prevalenza dell'incontinenza fecale. La episiotomia era protettiva contro l'incontinenza fecale recente. La prevalenza dell'incontinenza urinaria, del prolasso e dell'incontinenza fecale non ha differito fra le donne consegnate da acuto confrontato alla sezione caesarean elettiva, indicante che non è finché il feto non attraversasse il canale della consegna che le lesioni accadono che causa questi disordini pelvici del pavimento.

Ciò è il primo studio sul suo genere per indicare che l'una consegna vaginale influenza il rischio a lungo termine di incontinenza urinaria del developimg, di prolasso e di incontinenza fecale confrontati ad una sezione caesarean. I risultati di questo studio forniscono nuove informazioni importanti per le donne che sono interessate che una consegna vaginale piombo a danno pelvico a lungo termine del pavimento.

Tuttavia è importante notare che quando sceglie il modulo della consegna più adatto è necessario da considerare le numerose emissioni mediche che possono potenzialmente influenzare la salubrità della madre e del bambino.

Source:

Sahlgrenska Academy, University of Gothenburg