Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il latte materno umano alimentante agli infanti del molto-basso-nascita-peso diminuisce il rischio di sepsi e di costi di NICU

Il latte materno umano alimentante agli infanti del molto-basso-nascita-peso notevolmente diminuisce il rischio per sepsi e significativamente abbassa i costi unitari di unità di cure intensive neonatali (NICU) associati, secondo uno studio dai ricercatori del centro medico di Rush University.

Lo studio, pubblicato il 31 gennaio nella versione online di avanzamento del giornale del Perinatology, indicato che ogni 10 millilitri di latte umano per chilogrammo che molto un infante del basso peso alla nascita ricevuto durante i primi 28 giorni di vita ha fatto diminuire le probabilità di sepsi da quasi 20 per cento.

Una dose quotidiana di 25 - 49,99 millilitri di latte umano per chilogrammo ha ridotto i costi di NICU da più di $20.000, mentre 50 millilitri per chilogrammo al giorno hanno abbassato i costi di NICU da quasi $32.000.

La ricerca, che piombo dal Dott. Aloka L. Patel, è il primo rapporto di un impatto economico di una dose quotidiana di media di latte umano per i giorni 1 - 28 di vita sul rischio di infezione e di costi di cura relativi dell'ospedale. Il Dott. Patel è un professore associato nella pediatria al centro medico di Rush University. Si specializza nella medicina neonatale e perinatale.

Degli infanti di 175 molto-basso-nascita-pesi, 23 (13 per cento) hanno sviluppato la sepsi dai batteri gram-positivi quali gli stafilococchi, specie dell'enterococco e dello streptococco e batteri gram-negativi quali Escherichia coli (Escherichia coli) come pure le specie di klebsiella, di enterobatterio, di pseduomonas e di Serratia.

La sepsi di manifestazione tardiva si presenta comunemente in circa 22 per cento dei bambini del molto-basso-nascita-peso gli Stati Uniti. Oltre a predisporre questi infanti ad altre malattie ed inabilità neurodevelopmental successive, la sepsi aumenta significativamente i costi di NICU dovuto uso aumentato di ventilazione e delle durate del soggiorno più lunghe. Egualmente traduce in più alti costi sociali ed educativi per i superstiti neurologico commoventi.

“Le riduzioni dei costi sostanziali dell'ospedale di NICU connesse con i dosaggi aumentati di latte umano sono probabili stampare in offset il materno e costi istituzionali di fornitura e di alimentare del latte umano, quali l'affitto della pompa di petto, i curante di lattazione e lo stoccaggio del latte,„ Patel ha specificato.

Lei ed i suoi co-ricercatori sono ulteriori studiando questi locali.

Source:

Rush University Medical Center