Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Barlume di speranza per la SOSTANZA imatinib-resistente

L'anticorpo monoclonale SR1 può inibire significativamente la crescita stromal gastrointestinale delle cellule del tumore (SOSTANZA), riferisce i ricercatori negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

L'anticorpo mira al recettore tirosina chinasi CS117 (KIT), allo stesso ricevitore mirato a da imatinib e produce una simile risposta in vitro in celle sia dai tumori resistenti alla droga che non resistenti.

Irving Weissman (Stanford University, California, U.S.A.) e colleghi suggerisce che SR1 potrebbe trasformarsi in in un'alternativa futura o in una terapia supplementare per quei pazienti che sviluppano la resistenza al trattamento del imatinib.

I ricercatori hanno provato l'anticorpo monoclonale in vitro su due linee cellulari di SOSTANZA resistenti a imatinib, ad una linea cellulare di SOSTANZA non esposta a imatinib e ad una linea cellulare di controllo dal leiomyosarcoma umano (LMS).

Dopo cultura di nove giorni, la crescita delle cellule è stata diminuita significativamente in tutte le linee cellulari di SOSTANZA rispetto alla cultura di G dell'immunoglobulina (IgG) di controllo. Tramite il confronto, nessun effetto è stato veduto nella linea cellulare di LMS. Le celle di SOSTANZA di SR1-treated egualmente hanno avute livelli più bassi dell'espressione del KIT della cella-superficie delle celle controllo-trattate.

Gli autori egualmente hanno trovato che il trattamento SR1 delle celle di SOSTANZA, ma non le celle di LMS, ha aumentato significativamente la loro predisposizione alla fagocitosi del macrofago rispetto alle celle non trattate.

Ulteriormente, i mouse trattati per 8 settimane con SR1 hanno avuti una tariffa della crescita del tumore che era una decima di quella osservata in mouse controllo-trattati dopo l'iniezione con le celle da una delle righe imatinib-resistenti di SOSTANZA.

Weissman ed i colleghi dicono che il imatinib era “una pietra miliare significativa„ nel trattamento della SOSTANZA e notevolmente ha aumentato la speranza di vita dei pazienti. Tuttavia, la resistenza ha limitato la sua efficacia a lungo termine.

“Una nuova mutazione si presenta quasi sempre col passare del tempo in KIT che rende il tumore insensibile alla droga,„ essi spiega.

Altre alternative a imatinib sono state ostacolate da efficacia bassa e da effetti secondari. Ma Weissman ed i colleghi credono il loro ottimismo del segnale di risultati per il trattamento futuro della SOSTANZA come pure altri cancri.

“Sebbene questo rapporto messo a fuoco sul trattamento delle celle di SOSTANZA, di SR1 o dell'altro trattamento del anti-KIT [anticorpo monoclonale] possa risultare utile in altri tumori Kit-positivi, quali l'adenocarcinoma pancreatico, il seminoma testicolare, il melanoma, il neuroblastoma ed il cancro al seno,„ concludono.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.

Kirsty Oswald

Written by

Kirsty Oswald

Kirsty has a B.Sc. in Human Sciences from University College London. After several years working as medical copywriter, she became a medical journalist and is now freelance. Kirsty also works part-time as an editor for a London-based charity. She is particularly interested in the social and cultural aspects of science.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Oswald, Kirsty. (2018, August 23). Barlume di speranza per la SOSTANZA imatinib-resistente. News-Medical. Retrieved on April 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20130207/Glimmer-of-hope-for-imatinib-resistant-GIST.aspx.

  • MLA

    Oswald, Kirsty. "Barlume di speranza per la SOSTANZA imatinib-resistente". News-Medical. 18 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20130207/Glimmer-of-hope-for-imatinib-resistant-GIST.aspx>.

  • Chicago

    Oswald, Kirsty. "Barlume di speranza per la SOSTANZA imatinib-resistente". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20130207/Glimmer-of-hope-for-imatinib-resistant-GIST.aspx. (accessed April 18, 2021).

  • Harvard

    Oswald, Kirsty. 2018. Barlume di speranza per la SOSTANZA imatinib-resistente. News-Medical, viewed 18 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20130207/Glimmer-of-hope-for-imatinib-resistant-GIST.aspx.