Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Nuovo sistema può aiutare il disturbo del sonno del punto nella gente con demenza iniziale

Un nuovo sistema di controllo del reticolo di sonno è stato messo a punto dai ricercatori BRITANNICI per aiutare il disturbo del sonno del punto nella gente diagnosticata con demenza iniziale. Il sistema, conosciuto come PAViS, ha potuto essere usato a distanza dai lavoratori di sanità per osservare i profili di sonno e per analizzare i reticoli di sonno basati sui dati sensitivi riuniti a casa del paziente.

Scrivendo nel Giornale Internazionale dei Computer nella Sanità, Huiru Zheng ed i colleghi all'Università di Ulster a Jordanstown, la Contea Antrim, Irlanda Del Nord spiegano come il disturbo del sonno è uno dei più distressing dei sintomi nel Morbo di Alzheimer e potrebbe anche essere un indicatore in anticipo dell'inizio della malattia in alcuni casi. Precisano che i cosiddetti sistemi “del telecare„ permettono che i lavoratori di sanità riflettano l'attività paziente se in alloggio normale o di supporto.

C'è quasi mezzo milione di persone nel REGNO UNITO con il Morbo di Alzheimer e per molti di quei disordini di sonno e presente notturno perturbatore di comportamento un problema clinico significativo per i lavoratori di sanità ed è una causa di emergenza per i badante. i problemi In relazione con il sonno generalmente peggiorano mentre la malattia progredisce ed è un indicatore di danno conoscitivo e piombo al paziente che è meno avviso che sia preveduto durante il risveglio delle ore come pure la diminuzione del loro benessere globale.

I Vari sistemi sono stati messi a punto negli ultimi anni per riflettere i pazienti addormentati. Tuttavia, questi tenderebbero spesso a fare partecipare l'altra gente nella casa del paziente come pure a riflettere semplicemente i reticoli di sonno piuttosto che il video e l'analisi a lungo termine dei profili di sonno per la valutazione della qualità di sonno. PAViS, l'analisi di reticolo e sistema di visualizzazione, aggira i problemi e che permette che i lavoratori di sanità vedano rapidamente le variazioni nel reticolo di sonno ed individuino i reticoli insoliti per valutare i cambiamenti nello stato di salute della gente con demenza iniziale nel corso delle settimane e dei mesi. I Dati sono raccolti dai rivelatori del movimento e dai sensori infrarossi sulla camera da letto e da altre porte nella casa del paziente. Ciò fornisce un non invadente, la soluzione dominante ed obiettiva di valutazione e di video, il gruppo dice.

Il gruppo ha lavorato con Paul Jeffers dell'Associazione di Alloggio del Popolare in Holywood sugli studi finalizzati pazienti per dimostrare la prova del principio nel video della somma totale di un paziente di tempo di sonno, dorme episodi ed il loro ritmo di sonno. La componente di PAViS dei loro diagrammi quotidiani, settimanali e mensili di approccio per permettere i reticoli di sonno e le caratteristiche più d'importanza mutevoli, da macchiare rapidamente e facilmente. Il gruppo ha trovato che era relativamente facile da distinguere fra i reticoli di sonno del paziente di un non Alzheimer con soltanto uno o due sonno “episodi„, grandi movimenti, come uscire del letto durante la notte che riflette molte ore di sonno indisturbato. Ciò paragona a 35 episodi o a più nei pazienti ed in molte meno ore di Alzheimer di tempo di sonno totale.

“PAViS fornisce uno strumento per permettere al servizio del telecare e personale che dispensa le cure da potere avere una migliore generalità del comportamento del cliente in modo da fornire supporto sufficiente se necessario,„ il gruppo dice. “Mentre il servizio corrente del telecare mette a fuoco sulla fornitura del telemonitoring dell'attività quotidiana dei clienti e prova ad individuare il comportamento anormale, è egualmente importante studiare la correlazione del profilo di comportamento, quale il profilo del reticolo di sonno, con lo stato di salute dei clienti,„ il gruppo aggiunge. Concludono quello, “La conoscenza scoperta o ottenuta dai profili a lungo termine di sonno può anche essere usata per supportare l'intervento nella rilevazione e nella risposta al reticolo di sonno anormale.„

Sorgente: Università di Ulster