EASL rivela la nuova pubblicazione - il carico dell'affezione epatica in Europa

I progressi principali sono stati realizzati durante i 30 anni scorsi nella conoscenza e nella gestione dell'affezione epatica, eppure circa 29 milione europei ancora soffrono da uno stato cronico del fegato.

L'associazione europea per lo studio del fegato (EASL) oggi ha rivelato la sua nuova pubblicazione il carico dell'affezione epatica in Europa: una rassegna dei dati epidemiologici disponibili. I risultati chiave nel rapporto suggeriscono che il consumo dell'alcool, l'epatite virale B e la C e le sindromi metaboliche relative al peso eccessivo ed all'obesità siano le cause di piombo della cirrosi e del cancro di fegato primario in Europa. Il rapporto è il risultato di un esame di 260 studi epidemiologici pubblicati durante i cinque anni ultimi per esaminare lo stato corrente di prova sul carico dell'affezione epatica in Europa ed in sue cause. Parlando immediatamente prima di un evento del lancio, ospitato dal sig. Stephen Hughes MEP, al Parlamento Europeo, prof. Mark Thursz, segretario generale di EASL, ha notato quello “sebbene l'incidenza e la prevalenza dell'affezione epatica in Europa fosse in modo allarmante, che cosa è incoraggiante vedere è che ciascuna delle cause principali dell'affezione epatica è potenzialmente favorevole alla prevenzione ed al trattamento. Ciò significa che tutti abbiamo un'opportunità di fare una differenza, through applicando i giusti cambi politici. Il rapporto ci mostra l'importanza di affrontare l'eccessivo consumo di alcool quale è la causa principale della cirrosi e del cancro di fegato primario. Il prezzo per unità minimo scozzese dell'alcool è un esempio delle misure urgenti state necessarie e continuiamo ad attirare l'attenzione sull'importanza della sua entrata in vigore„.

Stephen Hughes, membro del Parlamento Europeo, host dell'evento del lancio al Parlamento Europeo a Bruxelles, ha accolto favorevolmente la pubblicazione del rapporto ed ha colto l'opportunità annunciare che lui e un gruppo di membri del Parlamento Europeo simili con un interesse nell'affezione epatica recentemente avevano deciso di creare “gli amici del gruppo del membro del Parlamento Europeo del fegato„. Il sig. Hughes, che è presidenza del gruppo, ha detto che “speriamo che creando questo gruppo informale questo ci permettesse di sollevare la consapevolezza in seno al Parlamento Europeo della serietà dell'epidemia di affezione epatica ed incoraggiasse ogni singolo di quegli 29 milione europei che soffrono da uno stato cronico del fegato. Non sono stati dimenticati. Non saranno dimenticati„.

Prof. Markus Peck, Vice-Segretario di EASL e prof. Patrizia Burra, consigliere tecnico di polizza di EASL UE, entrambi i quali erano altoparlanti all'evento del lancio, accolto favorevolmente la pubblicazione del rapporto e l'annuncio del sig. Hughes ed hanno detto che “EASL aspetta con impazienza di lavorare con i membri del Parlamento Europeo mentre catturiamo i risultati di rapporto e li usiamo per attirare l'attenzione sull'importanza di affrontare i fattori di rischio principali per l'affezione epatica ed anche per assicurarci che abbastanza fosse fatto affinché i programmi redditizi di prevenzione potessero essere applicati ed i trattamenti novelli per affrontare l'affezione epatica e le morti evitabili in Europa fossero sviluppati„.